Bussola

Processo telematico

28 Luglio 2016 | ,

Sommario

Inquadramento | Aspetti tecnici | Deposito telematico degli atti | Pagamento telematico delle spese processuali | Processo tributario telematico (P.T.T.) | Riferimenti |

 

L’introduzione della tecnologia informatica nei processi può essere fatta risalire all’art. 15 L.  15 marzo 1997 n. 59, che attribuisce ai documenti elettronici, utilizzati nei rapporti con la Pubblica Amministrazione,  lo stesso valore legale di quelli cartacei, consentendo un risparmio non solo in termini temporali, in quanto l’invio di un file elettronico ha tempi di ricezione bassi, se non praticamente nulli, rispetto ad una tradizionale raccomandata; ma anche, e soprattutto, in termini di risorse materiali e personali. Il processo telematico, quindi, nasce come uno strumento in grado di snellire il procedimento giudiziario italiano, sia esso civile, penale ed, anche, tributario, che ad oggi si caratterizza per la scarsa efficienza, dovuta soprattutto alla lentezza del deposito dei fascicoli, all’invio/ricezione delle notifiche dalle parti coinvolte, ritardando, quindi, l’emanazione della sentenza conclusiva ad opera del giudice.  

Leggi dopo