Blog

Blog

Il magistrato penale può rivalutare piani di ristrutturazione, accordi omologati e concordati preventivi?

11 Novembre 2011 | di Francesco Mucciarelli

Esenzione dai reati fallimentari

L’art. 217 bis l. fall. stabilisce la non rilevanza penale di condotte riportabili alle fattispecie astratte della bancarotta preferenziale e della bancarotta semplice quando i comportamenti concreti posti in essere dal fallito siano stati realizzati in esecuzione di un piano attestato ex art. 67, comma 3, lett. d) ovvero di un accordo di ristrutturazione omologato ex art. 182 bis l. fall. ovvero, infine, di un concordato preventivo.

Leggi dopo

Pagine