Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Risoluzione del concordato e potere di istanza fallimentare

14 Dicembre 2017 | di La Redazione

Tribunale di Rovigo

Risoluzione e annullamento del concordato

Qualora sia decorso l’anno di cui all’art. 186 l.fall. si riespande un potere di istanza fallimentare sia da parte dell'imprenditore, sia da parte del pubblico ministero, rivelandosi l'insolvenza nella incapacità di far fronte con regolarità - ovvero secondo le modalità e i tempi del piano - alle obbligazioni assunte con la proposta concordataria e maturate durante la procedura.

Leggi dopo

Concordato fallimentare: l’interesse ad opporsi all'omologazione

06 Dicembre 2017 | di La Redazione

Tribunale di Teramo

Concordato fallimentare

La sussistenza dell’interesse ad opporsi all'omologazione del concordato fallimentare, come di quello ad agire, può essere desunta dal complesso dell’atto di opposizione e specificata dalle parti negli atti successivi.

Leggi dopo

Dichiarazione di fallimento e natura del procedimento

28 Novembre 2017 | di La Redazione

Corte d’Appello di Milano

Dichiarazione di fallimento

La formulazione dell’art. 15 l. fall., delinea un procedimento per la dichiarazione di fallimento a carattere contenzioso ed a cognizione piena con trattazione in udienza in cui viene assicurato in modo completo il contraddittorio tra le parti ed il diritto di difesa, in quanto tale procedimento...

Leggi dopo

Società in concordato liquidatorio: la liquidazione volontaria non può anticipare quella giudiziale

23 Novembre 2017 | di La Redazione

Tribunale di Udine

Concordato con cessione dei beni

Non può essere iscritta nel registro delle imprese la domanda di liquidazione volontaria, e il correlato bilancio finale, presentati dal liquidatore in pendenza di una procedura di concordato preventivo con cessione dei beni.

Leggi dopo

Concordato fallimentare: opposizione all'omologa e soggetti legittimati

17 Novembre 2017 | di La Redazione

Tribunale di Teramo

Concordato fallimentare

Ai sensi dell’art. 129 comma 2 l.fall., legittimati a proporre opposizione all’omologazione del concordato fallimentare sono il fallito non proponente, i creditori dissenzienti, vale a dire i creditori che hanno espresso la dichiarazione di dissenso nei termini prescritti, ovvero quelli ammessi al passivo, nonchè qualsiasi altro interessato, categoria nella quale devono farsi rientrare anche i creditori che non hanno ricevuto la comunicazione ex art. 125 l.fall...

Leggi dopo

Sovraindebitamento e soddisfacimento del creditore ipotecario

16 Novembre 2017 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Sovraindebitamento

In tema di soddisfacimento del creditore ipotecario nel sovraindebitamento, la fattispecie di cui all’art. 8, comma 4, L. n. 3/2012 trova applicazione solo nell’ipotesi in cui il contratto di mutuo ipotecario sia risolto, mentre, nel caso in cui il contratto non si sia risolto ed il consumatore si proponga di onerare il mutuo secondo le ordinarie scadenze, la disposizione non osta all’omologa del piano.

Leggi dopo

La declaratoria d’ufficio dello stato di insolvenza della banca

10 Novembre 2017 | di La Redazione

Tribunale di Treviso

Crisi bancarie

L’art. 82 TUB, nella parte in cui attribuisce al tribunale il potere d'ufficio di dichiarare lo stato di insolvenza della banca, è incompatibile con la riforma della legge fallimentare e delle procedure concorsuali introdotta con il D.Lgs. n. 5/2006, laddove ha determinato la scomparsa dell'iniziativa d'ufficio, con la conseguenza che tale incompatibilità determina l'effetto abrogativo previsto dall'art. 15 delle preleggi.

Leggi dopo

Accordo di ristrutturazione e dilazione di pagamento di crediti tributari

06 Novembre 2017 | di La Redazione

Tribunale di Como

Accordo di ristrutturazione dei debiti: disciplina generale

Ove negli accordi di ristrutturazione dei debiti i crediti tributari non siano stati ancora oggetto di contestazione da parte dell'erario, il coordinamento tra l’art. 3-bis d.lgs n. 462/1997 e l’art. 182-bis l.fall. consente anche all'imprenditore sottoposto a procedure concorsuali di tipo negoziale di avvalersi...

Leggi dopo

Finanziamento erogato ad una newco e riconoscimento della prededucibilità del credito

27 Ottobre 2017 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Newco

L’art. 182-quater, comma 1, l.fall. non esclude la prededucibilità del credito derivante da un finanziamento previsto nel piano o nell’accordo omologato ed erogato alla newco nel suo successivo fallimento, anche se rappresentante un soggetto diverso dal proponente il concordato o l’accordo di ristrutturazione dei debiti.

Leggi dopo

Omologa del concordato e giudizio di ammissibilità del piano

24 Ottobre 2017 | di La Redazione

Tribunale di Trapani

Omologazione della proposta di concordato

Qualora il commissario giudiziale, in sede di omologa del concordato preventivo, ritenga che il valore dei beni ceduti ai creditori sia insufficiente ad assicurare il pagamento dei creditori chirografari nella misura di legge del venti per cento, e sia in grado di supportare tale prognosi con elementi plausibili, per il tribunale si ritiene doveroso arrestare il concordato preventivo ed eventualmente, ricorrendone i presupposti di legge, dichiarare il fallimento.

Leggi dopo

Pagine