Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

L'esclusione dal consorzio della società in preconcordato

21 Ottobre 2019 | di La Redazione

Tribunale di Venezia

Concordato preventivo: disciplina generale

Legittima la clausola statutaria che preveda l’esclusione ipso jure dal consorzio, “automaticamente e senza necessità di apposita delibera da parte del Consiglio Direttivo”, qualora la società consorziata abbia fatto istanza di ammissione a procedure concorsuali.

Leggi dopo

I limiti in cui può dirsi "sdoganata" l'insolvenza prospettica

10 Ottobre 2019 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Insolvenza

In base all'attuale legge fallimentare l’insolvenza che giustifica una declaratoria di fallimento deve essere attuale, e non semplicemente “prospettica”. È solo “prospettica” l’insolvenza che ancora non si sia verificata, ma di cui sia possibile prevedere l’insorgenza futura in un determinato arco temporale. Pertanto quando una società non abbia alcuna esposizione tributaria o previdenziale, funzioni regolarmente, non sia oggetto di iniziative esecutive o monitorie, appaia in grado di fornire i servizi propri della sua attività, né sia prevedibile che subentri a breve l’impossibilità di pagare i suoi debiti, non può essere dichiarata fallita.

Leggi dopo

L'azione sociale di responsabilità nel concordato con cessione dei beni

04 Ottobre 2019 | di La Redazione

Tribunale di Firenze

Concordato con cessione dei beni

Il decreto che omologa la proposta di concordato preventivo non può modificare il contenuto del piano; ne consegue che non si possono ritenere ceduti crediti non menzionati nel piano concordatario omologato.

Leggi dopo

Sovraindebitato privo di beni e liquidazione del patrimonio

03 Ottobre 2019 | di La Redazione

Tribunale di Matera

Sovraindebitamento: Liquidazione del patrimonio

Il debitore sovraindebitato può accedere alla procedura di liquidazione senza un patrimonio da liquidare costituito da beni mobili e immobili, ma contando solo...

Leggi dopo

Fallimento di società con soci illimitatamente responsabili e obbligo di convocazione

26 Settembre 2019 | di La Redazione

Corte di Appello di Bologna

Corte di Appello di Bologna - Sez. III - 21 giugno 2019, sent..pdf

Fallimento delle società e dei soci illimitatamente responsabili

Nel procedimento per la dichiarazione di fallimento di società con soci illimitatamente responsabili, l'obbligo di convocazione di questi ultimi, sancito dall'art. 147, comma 3, l. fall. trova giustificazione non in un loro generico interesse riferito alla dichiarazione di fallimento della società, ma nel fatto che detta dichiarazione produce anche il loro fallimento; ne consegue che...

Leggi dopo

Prestazioni rese dopo la dichiarazione di fallimento e natura del credito

20 Settembre 2019 | di La Redazione

Tribunale di Como

Crediti prededucibili

I crediti relativi alle prestazioni rese dal commercialista dopo la dichiarazione di fallimento hanno natura prededucibile.

Leggi dopo

Reclamo all’omologa del piano del consumatore: il creditore è legittimato solo se ha partecipato alla fase anteriore

12 Settembre 2019 | di La Redazione

Tribunale di Udine

Sovraindebitamento

In tema di procedimento per l'omologazione del piano del consumatore, in mancanza di specifiche disposizioni nella L. n. 3/2012, pare corretto applicare per analogia il principio espresso nell'art. 180, comma 3, l.fall. con riferimento all'omologazione del concordato preventivo.

Leggi dopo

La liquidazione del compenso dei pre-commissari nel concordato con riserva

10 Settembre 2019 | di La Redazione

Tribunale di Benevento

Concordato con riserva

La liquidazione del compenso spettante ai cd. pre-commissari giudiziali, in assenza di una specifica previsione normativa, va effettuata in applicazione delle previsioni di cui alla disciplina generale in materia di liquidazione del compenso agli ausiliari del giudice.

Leggi dopo

La proposta di concordato avanzata dal terzo in relazione al fallimento del socio

02 Settembre 2019 | di La Redazione

Tribunale di Ascoli Piceno

Concordato fallimentare

La proposta di concordato fallimentare avanzata da un terzo in relazione al fallimento del socio illimitatamente responsabile è legittima.

Leggi dopo

La “ragionevole possibilità” di non solvenza legittima il recupero dell’IVA

09 Agosto 2019 | di La Redazione

CTP Vicenza, sez. II

Insolvenza

Il diritto al recupero dell’imposta mediante emissione di nota in diminuzione può essere esercitato in presenza della «ragionevole probabilità» che il debito non venga saldato...

Leggi dopo

Pagine