Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Concordato preventivo ed integrazione del piano

20 Febbraio 2017 | di La Redazione

Tribunale di Catania

Concordato preventivo: disciplina generale

Ai sensi dell’art. 162, comma 1, l.fall. è possibile assegnare un termine al debitore per apportare integrazioni al piano e non per apportare integrazioni all’attestazione, laddove essa sia originariamente carente: solo nell’ipotesi in cui il piano...

Leggi dopo

Vendite fallimentari e versamento del prezzo

17 Febbraio 2017 | di La Redazione

Tribunale di Verona

Fallimento: disciplina generale

In caso di vendita in sede fallimentare, ove risulti che sull’immobile aggiudicato sussistono iscrizioni ipotecarie solo a favore dell’aggiudicatario, in difetto di ulteriori iscrizioni e di ragioni creditorie che possano trovare capienza sul bene stesso, può essere limitato il versamento del prezzo.

Leggi dopo

L’ammissione al passivo del conto corrente bancario

14 Febbraio 2017 | di La Redazione

Tribunale di Napoli

Ammissione al passivo: effetti, inammissibilità e rinuncia

La mancata annotazione sul contratto di conto corrente bancario dell’accreditamento di una somma non ha alcuna efficacia preclusiva dell’ammissione al passivo.

Leggi dopo

L’inefficacia degli atti a titolo gratuito nel fallimento

10 Febbraio 2017 | di La Redazione

Tribunale di Treviso

Atti a titolo gratuito

In caso di sopravvenienza del fallimento del garante, l’atto esula dalla previsione dell'art. 67 l.fall., in tema di revocatoria delle garanzie a titolo oneroso e resta soggetto, ai sensi e nel concorso dei requisiti fissati dall’art. 64 l.fall., alla sanzione di inefficacia contemplata per i negozi gratuiti.

Leggi dopo

Concordato preventivo: chiusura della procedura e annotazione nel Registro delle imprese

09 Febbraio 2017 | di La Redazione

Tribunale di Arezzo

Chiusura del concordato preventivo

L’art. 181 l.fall., nello stabilire che la procedura di concordato preventivo si chiude con il decreto di omologazione fa riferimento alla sola fase giudiziale. Il procedimento di concordato preventivo continua a restare aperto fino all’integrale adempimento degli obblighi concordatari.

Leggi dopo

Società in concordato: criteri di redazione del bilancio e impugnazione delle delibere

07 Febbraio 2017 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Concordato preventivo: disciplina generale

Anche nell'esercizio precedente alla domanda di ammissione al concordato preventivo, una società può procedere alla redazione del bilancio secondo i criteri di liquidazione: l’art. 2423-bis c.c. sui principi di redazione di bilancio impone di...

Leggi dopo

Revocatoria fallimentare e compensazione del credito

06 Febbraio 2017 | di La Redazione

Tribunale di Salerno

Azione revocatoria fallimentare

La compensazione, quale fenomeno estintivo del credito, non può essere di per sé oggetto di revocatoria, in quanto sono revocabili i soli atti preparatori di tale fenomeno estintivo. La compensazione in sede fallimentare..

Leggi dopo

La liquidazione dei beni nel concordato preventivo

03 Febbraio 2017 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Concordato con cessione dei beni

Non è normativamente prospettabile una distribuzione del ricavato delle procedure competitive di liquidazione concordataria diverso da quello conseguibile in sede fallimentare, stante in entrambi i casi il rispetto della cause legittime di prelazione..

Leggi dopo

Locazione con canone vile: spetta al giudice dell'esecuzione l'accertamento

02 Febbraio 2017 | di La Redazione

Tribunale di Rimini

Locazione

La valutazione della “viltà” del canone di locazione può essere compiuta non solo su espressa domanda od eccezione del soggetto acquirente l’immobile pignorato ma anche, a monte, nell’ambito della stessa procedura espropriativa immobiliare, in particolare...

Leggi dopo

L’efficacia dell’iscrizione ipotecaria nel fallimento

01 Febbraio 2017 | di La Redazione

Tribunale di Mantova

Fallimento: disciplina generale

Nella procedura fallimentare non opera il termine ventennale di efficacia dell'iscrizione ipotecaria, disposto dall'art. 2847 cc, per cui il diritto reale di garanzia rimane valido ed efficace nei rapporti endofallimentari tra creditore e debitore, fino alla chiusura del fallimento.

Leggi dopo

Pagine