Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito su Liquidatore giudiziale

Risoluzione del concordato preventivo e legittimazione del liquidatore

05 Gennaio 2017 | di La Redazione

Tribunale di Bergamo

Liquidatore giudiziale

La legittimazione alla presentazione del ricorso diretto ad ottenere la risoluzione del concordato preventivo non spetta (o non soltanto) alla società creditrice, qualora anche quest’ultima si trovi nella fase esecutiva di un concordato preventivo, ma al liquidatore giudiziale che, nell’interesse della massa dei creditori, è nelle condizioni di valutare se la società debitrice sia inadempiente rispetto alla proposta omologata.

Leggi dopo

Nomina del liquidatore giudiziale e concordato misto

20 Giugno 2016 | di La Redazione

Corte d'Appello di Roma

Liquidatore giudiziale

L’esecuzione del concordato in continuità, anche quando abbia ad oggetto la liquidazione di alcuni beni non funzionali alla prosecuzione dell’attività di impresa, non presuppone la nomina di un liquidatore, ma comporta che l’attività prosegua, anche relativamente alla liquidazione, in capo agli amministratori e sotto il controllo del commissario giudiziale.

Leggi dopo

Concordato con continuità e cessione di alcuni beni: ammissibile la nomina del liquidatore

29 Aprile 2015 | di La Redazione

TRIBUNALE DI ROMA

Liquidatore giudiziale

La possibilità di proporre, ai sensi dell’art. 186-bis l. fall., un concordato che si fondi sulla continuità aziendale in capo alla stessa società proponente è compatibile con la necessità, di cui all’art. 182, nei casi di concordato con cessione ai creditori, di procedere alla nomina di un liquidatore che provveda alla realizzazione della procedura competitiva di vendita.&nb

Leggi dopo

Liquidatore giudiziale: nomina e conflitto d’interessi

28 Maggio 2014 | di La Redazione

TRIBUNALE DI PADOVA

Liquidatore giudiziale

La circostanza che un professionista non abbia assistito la società non è sufficiente ad escludere un conflitto d’interessi in sede di nomina del liquidatore giudiziale nel concordato preventivo. Il conflitto d’interessi sussiste anche qualora il professionista sia associato ad altro professionista il quale abbia seguito direttamente la società in concordato.

Leggi dopo

Concordato preventivo: il liquidatore può sempre modificare le valutazioni sull’ammissione dei crediti

16 Gennaio 2014 | di La Redazione

TRIBUNALE DI RAVENNA

Liquidatore giudiziale

La procedura di concordato preventivo, a differenza di quella fallimentare, non contempla una fase di accertamento dei crediti, pertanto ogni decisioni presa dal Giudice Delegato in fase di ammissione al voto ha natura meramente incidentale e non vincolante.

Leggi dopo