Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito su Sovraindebitamento

Sovraindebitamento: il socio illimitatamente responsabile può accedere alla procedura

27 Marzo 2018 | di La Redazione

Tribunale di Rimini

Sovraindebitamento

La qualità di socio illimitatamente responsabile di società passibile di fallimento – e dunque di soggetto a cui il fallimento andrebbe esteso ex art. 147 l.fall. – non esclude l’accessibilità alle procedure di sovraindebitamento, atteso che - non essendo imprenditore -, in sede di estensione del fallimento della società non viene valutata la sua insolvenza e non vi è ragione per sostenere che egli, per ottenere l’esdebitazione, sia tenuto ad attendere la dichiarazione di fallimento della società.

Leggi dopo

Sovraindebitamento e soddisfacimento del creditore ipotecario

16 Novembre 2017 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Sovraindebitamento

In tema di soddisfacimento del creditore ipotecario nel sovraindebitamento, la fattispecie di cui all’art. 8, comma 4, L. n. 3/2012 trova applicazione solo nell’ipotesi in cui il contratto di mutuo ipotecario sia risolto, mentre, nel caso in cui il contratto non si sia risolto ed il consumatore si proponga di onerare il mutuo secondo le ordinarie scadenze, la disposizione non osta all’omologa del piano.

Leggi dopo

Sovraindebitamento di società agricola

30 Marzo 2017 | di La Redazione

Tribunale di Cuneo

Sovraindebitamento

È necessario, al fine di rendere effettivo lo scopo di soddisfare in via preliminare i crediti sorti in occasione o in funzione di uno dei procedimenti di cui all’art. 13 L. n. 3/2012, fissare un termine per il deposito della proposta del debitore, o del piano o della domanda di liquidazione del patrimonio, come per i concordati, ed indicare una somma da depositarsi per spese di giustizia, pena l’improseguibilità del procedimento.

Leggi dopo

Sovraindebitamento e creditore ipotecario non integralmente soddisfatto

23 Febbraio 2017 | di La Redazione

Tribunale di Santa Maria Capua Vetere

Sovraindebitamento

L’art. 177, comma 3, l.fall. (in materia di concordato) è applicabile analogicamente anche alle crisi da sovraindebitamento. Il creditore ipotecario che non sia integralmente soddisfatto ha diritto di...

Leggi dopo

Socio illimitatamente responsabile e sovraindebitamento

12 Ottobre 2016 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Sovraindebitamento

Il socio accomandatario di una s.a.s. non può accedere alla procedura di composizione della crisi da sovraindebitamento: ai sensi dell’art. 147 l. fall., infatti, i soci illimitatamente responsabili falliscono in estensione al fallimento della società e possono considerarsi assoggettabili alle procedure concorsuali e, di conseguenza, esclusi dall’ammissione al sovraindebitamento ex art. 7 L. n. 3/2012.

Leggi dopo

Inammissibilità del piano del consumatore

26 Luglio 2016 | di La Redazione

Tribunale di Asti

Sovraindebitamento

Il piano del consumatore depositato ex art. 12-bis, L. n. 3/2012 deve essere dichiarato inammissibile laddove il debitore abbia fatto ricorso ad altra procedura di sovraindebitamento nei cinque anni precedenti, indipendentemente dall'esito.

Leggi dopo

Inammissibilità della proposta per mancanza dei requisiti

15 Luglio 2016 | di La Redazione

Tribunale di Larino

Sovraindebitamento

Deve essere dichiarata inammissibile la proposta di composizione della crisi da sovraindebitamento qualora risulti (nonostante il mancato accertamento dell’OCC) che il debitore abbia assunto le proprie obbligazioni senza la necessaria diligenza e abbia compiuto atti in frode ai creditori.

Leggi dopo

Avvertimento della possibilità di ricorrere alla procedura di sovraindebitamento

21 Giugno 2016 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Sovraindebitamento

La mancanza dell’avvertimento della possibilità di avvalersi delle procedure di sovraindebitamento di cui alla L. n. 3/2012 (art. 480, comma 2, c.p.c., come modificato dall’art. 13, D.L. n. 83/2015) non comporta la nullità del precetto, ma consente al debitore soggetto a procedura di esecuzione forzata l’impugnazione del primo atto esecutivo del quale ha avuto conoscenza.

Leggi dopo

All’Ipab non si applica la disciplina sul sovraindebitamento

10 Giugno 2016 | di La Redazione

Tribunale di Treviso

Sovraindebitamento

La disciplina sulla composizione delle crisi da sovraindebitamento, di cui alla legge n. 3/2012 non può trovare applicazione rispetto a soggetti per i quali è disposta un’autonoma procedura di risanamento o di liquidazione, come disposto dagli stessi artt. 6 e 7, comma 2, lett. a) della legge in esame: nel caso delle Ipab, sono previste discipline amministrative ad hoc, ai sensi del d.lgs. n. 207/01, della l.r. n. 43/12 e della l. n. 1404/56.

Leggi dopo

Sovraindebitamento: qualifica di consumatore

15 Giugno 2015 | di La Redazione

TRIBUNALE DI MILANO

Sovraindebitamento

Ai fini dell’ammissibilità di una domanda di composizione della crisi da sovraindebitamento ex art. 6 l. n. 3/2012, per consumatore deve intendersi solo il debitore persona fisica il cui indebitamento non sia riconducibile ad un’attività imprenditoriale o libero professionale.

Leggi dopo

Pagine