Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito su Opposizione al passivo

Opposizione allo stato passivo e contratto di leasing pendente

27 Gennaio 2017 | di La Redazione

Tribunale di Napoli

Opposizione al passivo

In tema di effetti del fallimento su preesistente rapporto di leasing, ai sensi dell’art. 72 quater l.fall., il concedente, in caso di fallimento dell’utilizzatore e di opzione del curatore per lo scioglimento del vincolo contrattuale, non può richiedere...

Leggi dopo

L’opposizione allo stato passivo viene rigettata: l’opponente deve versare il contributo unificato

01 Settembre 2015 | di La Redazione

TRIBUNALE DI TREVISO

Opposizione al passivo

Il reclamo avverso lo stato passivo del fallimento, come disciplinato dall’art. 99 l. fall. dopo la riforma operata dal d.lgs. n. 169/2007, ha natura impugnatoria. Ne deriva dunque la sussistenza dei presupposti per l’applicazione dell’art. 13, comma 1 quater del testo unico sulle spese di giustizia di cui al d.P.R. n. 115/2002, ai sensi del quale la parte che propone un’impugnazione, anche incidentale, che venga poi respinta, dichiarata inammissibile o improcedibile, è tenuta a versare un importo ulteriore a titolo di contributo unificato, di ammontare uguale a quello dovuto per l’impugnazione stessa.

Leggi dopo

Fallimento e impugnazione dello stato passivo

30 Giugno 2015 | di La Redazione

TRIBUNALE DI IVREA

Opposizione al passivo

Secondo il principio di consumazione dell’impugnazione non può essere impugnato una seconda volta lo stato passivo quando la sua opposizione era già stata dichiarata inammissibile. Il giudizio di opposizione allo stato passivo, pur non potendosi completamente sovrapporre con il giudizio d’appello data la sua specificità, ha comunque natura impugnatoria, e pertanto devono applicarsi i principi generali elaborati in tema di appello.

Leggi dopo

L’impugnazione dello stato passivo determina la revoca del decreto di restituzione dell’immobile

21 Maggio 2015 | di La Redazione

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Opposizione al passivo

Se alcuni creditori propongono giudizio di impugnazione ex art. 98 l. fall., il decreto con cui il giudice delegato ha disposto la restituzione di un immobile a seguito di domanda di rivendica deve revocarsi in quanto non vi è ragione per escludere l’applicazione dell’art. 113, comma 4, l. fall. nell’ipotesi in cui l’impugnazione stessa sia rivolta contro l’accoglimento di una domanda di restituzione o rivendica di un bene determinato anziché somme di denaro.

Leggi dopo

Opposizione allo stato passivo: deposito della documentazione già prodotta in sede di verifica

09 Gennaio 2015 | di La Redazione

TRIBUNALE DI REGGIO EMILIA

Opposizione al passivo

Nel processo di opposizione allo stato passivo del fallimento, il creditore opponente ha l’onere di produrre nel giudizio di opposizione la documentazione già prodotta nel corso della verifica del passivo, non essendo sufficiente avanzare col ricorso introduttivo istanza per la loro acquisizione (nello stesso senso, Cass. 493/2012; contra, Cass. 16101/2014).

Leggi dopo

Infondata l’opposizione del creditore surrogato per far valere una diversa posizione del creditore originario

07 Luglio 2014 | di La Redazione

TRIBUNALE DI MILANO

Opposizione al passivo

Se il creditore originario è stato ammesso allo stato passivo in via chirografaria con provvedimento ormai definitivo e non più modificabile, il creditore surrogato può subentrare esclusivamente nella stessa posizione del creditore originario.

Leggi dopo