Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito su Ammissione al passivo: forma e contenuto della domanda

Forme pensionistiche complementari: legittimazione all’ammissione al passivo

19 Aprile 2016 | di La Redazione

TRIBUNALE DI VENEZIA

Ammissione al passivo: forma e contenuto della domanda

La Cassa Edile è legittimata a chiedere l’ammissione al passivo in via privilegiata del credito del Fondo Prevedi, vantato dal lavoratore nei confronti del datore di lavoro, in quanto i contributi alle forme pensionistiche complementari hanno carattere previdenziale e non rientrano nella retribuzione.

Leggi dopo

Ammissione al passivo dell’agente di riscossione sulla base del ruolo e contestazioni del credito tributario

31 Marzo 2014 | di La Redazione

TRIBUNALE DI REGGIO EMILIA

Ammissione al passivo: forma e contenuto della domanda

L’agente della riscossione può chiedere l’ammissione al passivo del fallimento sulla base del ruolo, non occorrendo la previa notificazione della cartella di pagamento.

Leggi dopo

Fallimento: impossibilità di reiterazione della domanda di ammissione al passivo in base alla medesima causa petendi

16 Gennaio 2014 | di La Redazione

TRIBUNALE DI RAVENNA

Ammissione al passivo: forma e contenuto della domanda

Essendo l’ammissione al passivo ordinaria e quella tardiva due fasi diverse del medesimo accertamento giurisdizionale, in caso di ripetizione in via tardiva di domande di ammissione sulla base della stessa causa petendi, trova piena e diretta applicazione il principio del “ne bis in idem”, con conseguente inammissibilità della domanda reiterata.

Leggi dopo

Obbligo di insinuazione al passivo del terzo titolare di ipoteca su beni del fallito

16 Gennaio 2014 | di La Redazione

TRIBUNALE DI TREVISO

Ammissione al passivo: forma e contenuto della domanda

Il terzo che, pur non essendo un creditore del fallimento, sia titolare di un’ipoteca sui beni del fallito, deve presentare una domanda di insinuazione al passivo, al fine di consentire al giudice l’accertamento, nell’interesse della massa dei creditori, circa l’esistenza, la validità e l’opponibilità della garanzia alla procedura.

Leggi dopo