Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito su Postergazione

Inammissibile l'opposizione avverso l'ammissione allo stato passivo di un creditore postergato

23 Ottobre 2018 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Postergazione

È inammissibile l’opposizione proposta avverso la domanda di ammissione al passivo presentata da un creditore postergato in quanto, se con l’art. 87 del TUB (precedente alla formulazione di cui al d.lgs. n. 181 del 2015), il legislatore ha inteso concedere lo strumento dell’impugnazione giurisdizionale...

Leggi dopo

Responsabili gli amministratori che effettuano rimborsi in violazione della postergazione

04 Aprile 2018 | di La Redazione

Tribunale di Bari

Postergazione

Sono responsabili, ai sensi degli artt. 2394 c.c. e 146 l. fall., gli amministratori di una società fallita che abbiano restituito ai soci delle somme in violazione dell’art. 2467 c.c.

Leggi dopo

Dichiarazione di fallimento e legittimazione del socio postergato

11 Settembre 2017 | di La Redazione

Tribunale di Rovigo

Postergazione

Il socio postergato è legittimato ad agire per la dichiarazione di fallimento della società, posto che, da un lato, agisce come terzo, e, dall’altro, vanta un credito che, sebbene postergato, gli conferisce comunque un diritto patrimoniale legittimante l’esercizio dell’azione de qua.

Leggi dopo

Postergazione dei crediti derivanti dai finanziamenti dei soci

16 Giugno 2015 | di La Redazione

TRIBUNALE DI REGGIO EMILIA

Postergazione

Le espressioni contenute nell’articolo 2467, comma 2, c.c. (“eccessivo squilibrio dell'indebitamento rispetto al patrimonio netto” e “situazione finanziaria della società nella quale sarebbe stato ragionevole un conferimento”), pur potendo consistere in situazioni diverse e più variegate, identificano, in primo luogo, una situazione di insolvenza o di crisi della società finanziata, nel senso previsto dall’articolo 160, ultimo comma, l. fall.

Leggi dopo

Postergazione dei finanziamenti dei soci: la crisi deve essere effettiva

05 Giugno 2015 | di La Redazione

TRIBUNALE DI MILANO

Postergazione

Ai fini della postergazione ex art. 2467 c.c. del rimborso dei finanziamenti dei soci a favore della società, i presupposti dell’”eccessivo squilibrio dell’indebitamento rispetto al patrimonio” ovvero della “situazione finanziaria della società della società nella quale sarebbe stato ragionevole un conferimento” devono interpretarsi come voluti, dallo stesso legislatore, ad individuare una nozione unitaria di crisi che coincida con il rischio di insolvenza, idoneo aa fondare una sorta di “concorso potenziale” tra tutti i creditori della società.

Leggi dopo

LCA, legittimità della postergazione per il credito delle cooperative

06 Marzo 2015 | di La Redazione

TRIBUNALE DI TREVISO

Postergazione

Il credito del socio di una cooperativa nei confronti della società stessa può essere soggetto a postergazione solo nei limiti in cui possa estendersi anche alle società cooperative la disciplina delle s.r.l. secondo il dettato dell’art. 2519, comma 2, c.c.

Leggi dopo

Crediti postergati e potere d’iniziativa per l’accertamento dello stato d’insolvenza

17 Novembre 2014 | di La Redazione

TRIBUNALE DI RAVENNA

Postergazione

Il credito del socio finanziatore all’interno di una procedura fallimentare costituisce, non un credito condizionato, ma del tutto eventuale: ossia ammissibile ma con postergazione e senza alcun diritto sugli accantonamenti a riserva, come invece disposto per i creditori effettivamente condizionali. L’apporto di capitale di rischio non attribuisce ai soci finanziatori di una società in crisi il diritto di concorrere  in pari grado con gli altri creditori sociale poiché altrimenti si trasferirebbe su questi ultimi il rischio d’impresa

Leggi dopo