Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito su Prededuzione

La prededuzione dei crediti nel concordato preventivo

27 Marzo 2017 | di La Redazione

Tribunale di Como

Prededuzione

In tema di concordato preventivo, godono del trattamento preferenziale (cd. prededuzione) i crediti che attengono sia alla prosecuzione dei contratti pendenti, per il periodo successivo all’ammissione, sia quelli instauratisi successivamente come nuovi rapporti, purché in conformità del piano industriale oggetto dell’approvazione da parte dei creditori e dell’omologazione da parte del Tribunale, in modo che così si realizzi quella piena coerenza tra le obbligazioni assunte dall’impresa in concordato ed il piano approvato.

Leggi dopo

La prededuzione del compenso dell'amministratore giudiziario

05 Dicembre 2016 | di La Redazione

Tribunale di Napoli Nord

Prededuzione

Il decreto di liquidazione emanato dal Tribunale per l’attività svolta dall’amministratore giudiziario nel sequestro preventivo della società poi fallita, consente l’ammissione al passivo del credito in esso consacrato.

Leggi dopo

Prededuzione in caso di successione di concordati: abuso del diritto

03 Novembre 2016 | di La Redazione

App. Firenze

Prededuzione

Nessun disposto normativo consente di ritenere che un credito sorto all’interno di una procedura mantenga la prededucibilità in occasione di qualunque altra successiva, anche se richiesta dallo stesso imprenditore. Non è condivisibile la tesi che valorizza l’idea di un’unica soluzione di crisi protrattasi nel tempo.

Leggi dopo

Prededuzione dei crediti professionali

19 Settembre 2016 | di La Redazione

Tribunale di Bologna

Prededuzione

Il credito del professionista per l’assistenza prestata ai fini della presentazione della domanda di concordato preventivo non può essere ammesso in prededuzione nello stato passivo del consecutivo fallimento alla luce della previsione dell’art. 182-quater, comma 4, l. fall.

Leggi dopo

Fallimento della società appaltatrice e prededuzione dei compensi

03 Giugno 2016 | di La Redazione

Tribunale di Treviso

Prededuzione

Va esclusa l'applicabilità dell'art. 118, comma 3 del Codice degli Appalti, in tema di prededuzione dei compensi, nell'ipotesi di fallimento dell'affidataria dei lavori.

Leggi dopo

Mancata aggiudicazione dell’azienda dopo procedura competitiva: la caparra è prededucibile

30 Novembre 2015 | di La Redazione

TRIBUNALE DI PISA

Prededuzione

Il credito relativo alla restituzione della somma corrisposta dal promissario acquirente dell’azienda quale caparra e versata a titolo di spese di procedura ha natura prededucibile, laddove il promissario acquirente non risulti cessionario dell’azienda all’esito dell’espletamento delle nuove procedure competitive ex art. 163-bis l. fall.

Leggi dopo

Prededucibilità del credito del subappaltatore di società fallita

02 Luglio 2015 | di La Redazione

TRIBUNALE DI COMO

Prededuzione

Il credito professionale del subappaltatore di una società appaltatrice fallita può essere soddisfatto in prededuzione nel fallimento della società appaltatrice, in base a un’interpretazione estensiva dell’art. 111 l. fall., che consenta di coordinare tale norma con l’art. 118, comma 3, d.lgs. 163/2006: poiché la società fallita non può ricevere il pagamento dovuto dalla società appaltante finché non dia prova di aver corrisposto quanto dovuto al soggetto subappaltatore, quest’ultimo credito può essere considerato funzionale alla procedura concorsuale, in quanto tale pagamento rientra negli interessi della massa dei creditori.

Leggi dopo

Contaminazione ambientale: le spese di bonifica vanno pagate in prededuzione

19 Maggio 2015 | di La Redazione

TRIBUNALE DI MILANO

Prededuzione

Le spese effettuate, da parte di soggetti pubblici, per la bonifica ambientale di un sito contaminato a causa dell’attività svolta dalla fallita, devono ammettersi allo stato passivo in prededuzione, a prescindere da qualsivoglia valutazione comparativa tra l’entità dei costi di bonifica e il valore dei beni, in quanto correlate alla messa in atto di opere di bonifica funzionali ad apportare migliorie ai beni appartenenti all’attivo fallimentare, 

Leggi dopo

Prededuzione del credito dell’attestatore nel concordato

20 Marzo 2015 | di La Redazione

TRIBUNALE DI ROMA

Prededuzione

Può essere ammesso al passivo fallimentare, in prededuzione ex art. 111 l. fall., il credito del professionista attestatore per l’attività prestata nel precedente concordato, se viene accertato il rapporto di strumentalità tra tale attività rispetto alla procedura, utile al ceto creditorio secondo una valutazione in concreto del giudice delegato.

Leggi dopo

Prededuzione dei crediti dell’avvocato del debitore in concordato: valutazione dell’utilità dell’attività

09 Marzo 2015 | di La Redazione

TRIBUNALE DI PADOVA

Prededuzione

Spetta la prededuzione, ex art. 111 l. fall., per il credito del professionista che ha assistito il debitore nella procedura di concordato preventivo, poi sfociata nel fallimento, se sussiste un rapporto di strumentalità dell’attività professionale svolta rispetto alla procedura, che si sia rivelata utile al ceto creditorio: a tal fine il giudice è chiamato a svolgere una valutazione in concreto sull’utilità dell’opera svolta dal professionista, non potendosi ritenere automatica la funzionalità della prestazione.

Leggi dopo

Pagine