Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Prestazioni rese dopo la dichiarazione di fallimento e natura del credito

20 Settembre 2019 | di La Redazione

Tribunale di Como

Crediti prededucibili

I crediti relativi alle prestazioni rese dal commercialista dopo la dichiarazione di fallimento hanno natura prededucibile.

Leggi dopo

Reclamo all’omologa del piano del consumatore: il creditore è legittimato solo se ha partecipato alla fase anteriore

12 Settembre 2019 | di La Redazione

Tribunale di Udine

Sovraindebitamento

In tema di procedimento per l'omologazione del piano del consumatore, in mancanza di specifiche disposizioni nella L. n. 3/2012, pare corretto applicare per analogia il principio espresso nell'art. 180, comma 3, l.fall. con riferimento all'omologazione del concordato preventivo.

Leggi dopo

La liquidazione del compenso dei pre-commissari nel concordato con riserva

10 Settembre 2019 | di La Redazione

Tribunale di Benevento

Concordato con riserva

La liquidazione del compenso spettante ai cd. pre-commissari giudiziali, in assenza di una specifica previsione normativa, va effettuata in applicazione delle previsioni di cui alla disciplina generale in materia di liquidazione del compenso agli ausiliari del giudice.

Leggi dopo

La proposta di concordato avanzata dal terzo in relazione al fallimento del socio

02 Settembre 2019 | di La Redazione

Tribunale di Ascoli Piceno

Concordato fallimentare

La proposta di concordato fallimentare avanzata da un terzo in relazione al fallimento del socio illimitatamente responsabile è legittima.

Leggi dopo

La “ragionevole possibilità” di non solvenza legittima il recupero dell’IVA

09 Agosto 2019 | di La Redazione

CTP Vicenza, sez. II

Insolvenza

Il diritto al recupero dell’imposta mediante emissione di nota in diminuzione può essere esercitato in presenza della «ragionevole probabilità» che il debito non venga saldato...

Leggi dopo

La sospensione dei contratti nel concordato con riserva

02 Agosto 2019 | di La Redazione

Tribunale di Bergamo

Concordato con riserva

È ammissibile la domanda di sospensione ex art.169-bis l.fall. anche nella fase del cd. concordato in bianco, e quindi anteriormente al provvedimento di ammissione, posto che...

Leggi dopo

Perdita della continuità aziendale e scioglimento della società

31 Luglio 2019 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Scioglimento delle società di capitali

Il venir meno della continuità aziendale non integra una causa legale di scioglimento della società, bensì piuttosto, a seconda che sia o meno reversibile, una situazione di insolvenza o crisi.

Leggi dopo

Ritardo nell’adempimento e risoluzione del concordato

23 Luglio 2019 | di La Redazione

Tribunale di Piacenza

Risoluzione e annullamento del concordato

La risoluzione del concordato preventivo con cessione dei beni ex art. 186 l.fall. presuppone che esso sia venuto meno alla sua funzione in quanto, secondo il prudente apprezzamento del giudice di merito, le somme ricavabili dalla liquidazione dei beni ceduti si rivelino insufficienti, in base ad una ragionevole previsione, a soddisfare – anche in minima parte – i creditori chirografari e, integralmente i creditori privilegiati.

Leggi dopo

La previsione della misura cautelare nell'impossibilità di dichiarare il fallimento

16 Luglio 2019 | di La Redazione

Tribunale di Catania

Misure cautelari reali

L’impossibilità di dichiarare il fallimento in pendenza del ricorso per concordato preventivo e in attesa del suo esito rende ancor più evidente e necessaria la previsione di un eventuale intervento di natura cautelare, considerato che i creditori sono spogliati con la presentazione della domanda e l’avvio della procedura della possibilità di tutelarsi singulatim con azione esecutive o conservative.

Leggi dopo

La sospensione dei contratti bancari nel concordato

09 Luglio 2019 | di La Redazione

Tribunale di Bologna

Concordato preventivo: disciplina generale

Rientrano nel novero dei contratti pendenti ex art. 169-bis l.fall., i contratti bancari qualificati dalla dottrina quali contratti innominati misti e caratterizzati dall'anticipazione di denaro e dall'obbligo della banca di incassare i crediti presso terzi, per poi eventualmente consentire la compensazione di partite contrapposte, in quanto, in tali rapporti...

Leggi dopo

Pagine