Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Domanda di concordato: l’ulteriore proroga per il deposito è inammissibile

08 Maggio 2019 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Domanda di concordato

In tema di deposito della domanda di concordato, il termine ex art. 161 l.fall. è prorogabile una volta soltanto fino ad un massimo di sessanta giorni e con valutazione unica e discrezionale da parte del Tribunale in ordine all’arco temporale concedibile ulteriormente.

Leggi dopo

Reclamo e istanza di modifica del piano del consumatore

26 Aprile 2019 | di La Redazione

Tribunale di Catanzaro

Sovraindebitamento: piano del consumatore

La cd. meritevolezza richiesta dal legislatore per l’omologa del piano del consumatore presuppone un attento esame comparativo tra le obbligazioni assunte ed il reddito percepito unitamente alla consistenza patrimoniale, nonché un attento vaglio di tutte quelle cause imprevedibili e non imputabili al consumatore. L’istanza di modifica del piano del consumatore proposta in sede di reclamo ex art. 12, comma 2 e art. 12-bis, comma 5, L. n. 3 del 2012...

Leggi dopo

Accertamento dell'indennità risarcitoria e ambito cognitorio del giudice del lavoro e del giudice fallimentare

18 Aprile 2019 | di La Redazione

Tribunale di Bari

Giurisdizione e competenza

Va rammentato che il discrimine tra la sfera di cognizione del giudice del lavoro e del giudice fallimentare risiede nell'individuazione delle rispettive speciali prerogative: del primo, quale giudice del rapporto e del secondo, quale giudice del concorso, cui è riservato l'accertamento, con la relativa qualificazione, dei diritti di credito dipendenti dal rapporto di lavoro, in funzione della partecipazione al concorso.

Leggi dopo

Sovraindebitamento: liquidazione del patrimonio e limiti del mantenimento del debitore

15 Aprile 2019 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Sovraindebitamento: Liquidazione del patrimonio

In tema di liquidazione del patrimonio, il Giudice - nel fissare i limiti di cui all'art. 14, comma 6, lett. b) L. n. 3/2012 – non può non considerare gli ulteriori limiti indicati nel medesimo art. 14-ter, comma 6, L. n. 3/2012 volti ad indicare, espressamente per previsione di legge, i diritti che non sono compresi nella liquidazione.

Leggi dopo

Postergazione dei finanziamenti dei soci: l’art. 2467 c.c. esprime un principio generale del diritto dell’impresa

08 Aprile 2019 | di La Redazione

Tribunale di Treviso

Postergazione

In tema di postergazione dei finanziamenti dei soci, l’art. 2467 c.c. esprime un principio generale del diritto dell’impresa, come tale applicabile...

Leggi dopo

Società appartenenti al medesimo gruppo e accordi di ristrutturazione

03 Aprile 2019 | di La Redazione

Tribunale di Bergamo

Accordo di ristrutturazione dei debiti: disciplina generale

In tema di accordi di ristrutturazione di società appartenenti al medesimo gruppo, la sottoscrizione con i creditori finanziari di un unico accordo è ammissibile in quanto non contrario alle finalità dell’istituto e funzionale ad una ristrutturazione coordinata tra le società dell’indebitamento.

Leggi dopo

La fallibilità dell’imprenditore agricolo

25 Marzo 2019 | di La Redazione

Corte d'appello di Palermo

Impresa agricola

Ai fini dell'esenzione dal fallimento di un’attività d’impresa avente ad oggetto attività agricole, è dovere del giudice, oltre che verificarne le clausole statutarie ed il loro tenore, esaminare anche in concreto l'atteggiarsi dell'attività d'impresa svolta, valutando...

Leggi dopo

Il contratto di conto corrente nel fallimento

21 Marzo 2019 | di La Redazione

Tribunale di Siena

Conto corrente

Il fallimento del correntista determina "ipso iure" lo scioglimento del contratto di conto corrente bancario e...

Leggi dopo

Esenzione dal fallimento per le start up innovative

19 Marzo 2019 | di La Redazione

Corte d’Appello di Bologna

Fallimento: disciplina generale

Non è soggetta a procedure concorsuali diverse dal sovraindebitamento, e non è quindi fallibile, la start up innovativa iscritta ininterrottamente per cinque anni nell’apposita sezione del Registro delle imprese...

Leggi dopo

Società di persone in concordato: gli effetti per i creditori

07 Marzo 2019 | di La Redazione

Tribunale di Ancona

Concordato preventivo: disciplina generale

In tema di società di persone in concordato preventivo, i creditori anteriori - per effetto dell'omologa - sono vincolati a quanto stabilito nel decreto di omologa del concordato, in ottemperanza a quanto stabilito dall'art. 184 l.fall. in quanto i debiti sorti prima del deposito della domanda ex art. 161 l.fall. non possono essere estinti fuori dall'esecuzione concordataria, pena la violazione della par condicio creditorum.

Leggi dopo

Pagine