Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Dichiarazione di fallimento e legittimazione del socio postergato

11 Settembre 2017 | di La Redazione

Tribunale di Rovigo

Postergazione

Il socio postergato è legittimato ad agire per la dichiarazione di fallimento della società, posto che, da un lato, agisce come terzo, e, dall’altro, vanta un credito che, sebbene postergato, gli conferisce comunque un diritto patrimoniale legittimante l’esercizio dell’azione de qua.

Leggi dopo

Reclamo ex art. 18 l.fall. ed eccezione di incompetenza territoriale

05 Settembre 2017 | di La Redazione

Corte d'appello di Milano

Reclamo

In tema di reclamo ex art. 18 l.fall., qualora siano state osservate le prescrizioni di legge in tema di comunicazioni e comparizione del debitore, stante l’inerzia del reclamante e la mancate e tempestiva contestazione della competenza del tribunale adito, il debitore istante...

Leggi dopo

La competenza del Tribunale fallimentare

01 Settembre 2017 | di La Redazione

Tribunale di Napoli Nord

Tribunale fallimentare

In materia di competenza del tribunale, sono di competenza del Tribunale fallimentare le azioni che derivano dal fallimento, e cioè in primo luogo per tutte le azioni che sono promosse..

Leggi dopo

Revocatoria fallimentare: presupposto temporale e conoscenza dello stato d'insolvenza

29 Agosto 2017 | di La Redazione

Tribunale di Pordenone

Azione revocatoria fallimentare

In tema di dichiarazione di fallimento successiva ad una ammissione a concordato preventivo il termine di cui all’art. 67 l.fall. per l’esercizio dell’azione revocatoria decorre dalla data del deposito della domanda di concordato e non da quella successiva della sentenza di fallimento.

Leggi dopo

Concordato con transazione fiscale ed incidenza delle disposizioni comunitarie

25 Agosto 2017 | di La Redazione

Tribunale di Pistoia

Transazione fiscale nelle procedure concorsuali

In tema di concordato preventivo con transazione fiscale, anche in caso di mancanza di efficacia diretta, la norma sovrannazionale può comunque rivestire, nei sistemi giuridici nazionali, un valore precettivo indiretto che si realizza attraverso...

Leggi dopo

Conoscenza dello stato di insolvenza e onere probatorio

22 Agosto 2017 | di La Redazione

Tribunale di Bergamo

Insolvenza

In tema di conoscenza dello stato di insolvenza, l’onere probatorio va riferito alla conoscenza concreta ed effettiva e non alla mera conoscibilità; tale onere può essere assolto ricorrendo ad elementi meramente presuntivi, se pure caratterizzati dai requisiti della gravità, precisione e concordanza.

Leggi dopo

L'accertamento dei crediti nel fallimento

18 Agosto 2017 | di La Redazione

Corte d'appello di Salerno

Fallimento: disciplina generale

In tema di fallimento, ogni credito anche se munito di diritto di prelazione deve essere accertato ai sensi di quanto disposto dal Capo V della legge fallimentare, salvo diverse disposizioni di legge.

Leggi dopo

Il contratto di affitto preordinato alla cessione dei beni nel concordato

07 Agosto 2017 | di La Redazione

Corte d'appello di Firenze

Concordato preventivo: disciplina generale

In tema di concordato preventivo, il contratto di affitto preordinato alla cessione dei beni per qualificarsi tale deve contenere necessariamente l’indicazione dei costi e dei ricavi attesi dalla prosecuzione dell’attività, delle risorse finanziarie necessarie e delle relative modalità di copertura e dell’attestazione che la prosecuzione è funzionale al miglior soddisfacimento dei creditori; mentre, la cessione d’azienda...

Leggi dopo

La risoluzione per inadempimento del concordato preventivo

04 Agosto 2017 | di La Redazione

Tribunale di Piacenza

Risoluzione e annullamento del concordato

In tema di risoluzione del concordato preventivo proposta da un creditore concordatario, il Tribunale può procedere ad accertare la sussistenza della possibilità di realizzare gli obiettivi posti dal piano concordatario solo dopo aver..

Leggi dopo

Fallimento in estensione: necessaria l’autorizzazione del G.D.

01 Agosto 2017 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Fallimento in estensione

Il tema di fallimento in estensione, l’ autorizzazione del Giudice Delegato al ricorso è necessaria in quanto, stante l’abrogazione del fallimento d’ufficio, il procedimento di estensione del fallimento assume carattere..

Leggi dopo

Pagine