Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

La liquidazione del patrimonio di un trust

31 Gennaio 2019 | di La Redazione

Tribunale di Treviso

Sovraindebitamento: Liquidazione del patrimonio

In tema di ricorso per la liquidazione del patrimonio ex art. 14 L. n. 3/2012 proposta da un trust, la funzione illecita di quest’ultimo si realizza quando sia stato di fatto utilizzato per eludere la disciplina concorsuale secondo un accertamento in concreto alla luce di indici quali...

Leggi dopo

Crediti sorti prima della novella dell’art. 2751-bis c.c.: irretroattività della norma e insussistenza del privilegio

28 Gennaio 2019 | di La Redazione

Tribunale di Padova

Crediti privilegiati

Le norme sui privilegi esprimono delle qualità che attengono alla chiara matrice sostanziale del diritto di credito azionato. Il fatto che tali norme abbiano una loro necessaria proiezione processuale non può condurre a deporre nel senso della loro natura processuale e, quindi, non sono suscettibili...

Leggi dopo

Controversie di lavoro nel fallimento: la competenza del giudice fallimentare

21 Gennaio 2019 | di La Redazione

Tribunale di Vicenza

Giurisdizione e competenza

Il discrimen tra la competenza del giudice del lavoro e quella del giudice fallimentare può essere così sintetizzato: nelle domande di competenza del giudice del lavoro rileva un interesse del lavoratore alla tutela...

Leggi dopo

Liquidazione del patrimonio anche per il sovraindebitato privo di beni

17 Gennaio 2019 | di La Redazione

Tribunale di Verona

Sovraindebitamento: Liquidazione del patrimonio

È ammissibile la procedura di liquidazione del patrimonio del debitore sovraindebitato anche in assenza di beni mobili registrati o immobili liquidabili ed in presenza solo di crediti futuri derivanti dal rapporto di lavoro e di finanza fornita da soggetti esterni alla procedura.

Leggi dopo

Legittimazione del curatore ad agire contro gli amministratori per pagamenti preferenziali

14 Gennaio 2019 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Curatore fallimentare: ruolo e funzioni

Il pagamento preferenziale, da parte degli amministratori di una società di capitali, risulta lesivo dell’integrità patrimoniale, in quanto lesivo della funzione di garanzia del patrimonio stesso e costituisce una violazione di legge, che arreca danno alla massa di creditori.

Leggi dopo

Concordato: atto di destinazione ex art. 2645-ter c.c. ed effetti nei confronti del garante

07 Gennaio 2019 | di La Redazione

Tribunale di Firenze

Concordato preventivo: disciplina generale

La segregazione immobiliare realizzata ex art. 2645-ter c.c. non può farsi rientrare, ai fini dell’applicazione del c.d. pignoramento revocatorio, nella categoria degli atti a titolo gratuito, presupposto essenziale per l’operatività dell’art. 2929-bis c.c.

Leggi dopo

L’estensione del fallimento al soggetto corresponsabile

03 Gennaio 2019 | di La Redazione

Corte di appello di Venezia

Fallimento in estensione

L’estensione del fallimento al soggetto corresponsabile ex art. 38 c.c. trova il suo fondamento nell’art. 147 l.fall., che prevede appunto l’estensione ai soci del fallimento della società con soci illimitatamente responsabili. Una volta stabilito...

Leggi dopo

Revocatoria: la conoscenza dello stato di insolvenza da parte del terzo contraente può essere provata dal curatore

02 Gennaio 2019 | di La Redazione

Tribunale di Como

Azione revocatoria fallimentare

In tema di revocatoria fallimentare ex art. 67, comma 2, l.fall., la conoscenza dello stato di insolvenza dell'imprenditore da parte del terzo contraente, che deve essere effettiva e non meramente potenziale, può essere provata dal curatore, su cui incombe il relativo onere probatorio, tramite presunzioni gravi, precise e concordanti. Per l’accertamento della scientia decoctionis...

Leggi dopo

Azioni derivanti dal fallimento e competenza del tribunale fallimentare

20 Dicembre 2018 | di La Redazione

Tribunale di Civitavecchia

Azioni che derivano dal fallimento

In tema di domanda proposta dal socio di una società fallita nei confronti del fallimento volta all'accertamento della nullità del conferimento in natura ed alla restituzione dello stesso, l’azione è per sua natura derivante dal fallimento ed attratta alla competenza funzionale del tribunale fallimentare ex art. 24 l.fall..

Leggi dopo

La cessione d’azienda in esercizio nel concordato con continuità

13 Dicembre 2018 | di La Redazione

Tribunale di Genova

Concordato con continuità aziendale

Con la cessione dell'azienda in esercizio, l'imprenditore garantisce il pagamento della maggior parte del ceto creditorio realizzando in pieno i principi che stanno alla base del concordato in continuità ovvero il permanere dell'azienda sul mercato ed il pagamento dei creditori in prevalenza con il risultato della liquidazione dell'azienda.

Leggi dopo

Pagine