Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Piano del consumatore e legittimazione del giudice sui crediti

24 Settembre 2018 | di La Redazione

Tribunale di Salerno

Sovraindebitamento: piano del consumatore

Il giudice competente a decidere sul piano del consumatore – pur legittimato a dirimere eventuali controversie riguardanti i crediti pretesi – può farlo solo per quel che riguarda crediti prima facie infondati o chiaramente sovradimensionati.

Leggi dopo

Inammissibilità del concordato e divieto di azioni esecutive e cautelari

19 Settembre 2018 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Inammissibilità della proposta di concordato

L’intervento del legislatore che - con l’art. 33, comma 1, lett. c), n. 1, lett. b), ha aggiunto al primo comma dell’art. 168 l.fall., dopo la parola “esecutive”, le parole “e cautelari”, senza alcuna ulteriore distinzione, precisazione, riserva o deroga, deve senz'altro intendersi consapevolmente finalizzato a porre fine ad ogni incertezza introducendo espressamente un divieto generalizzato di proposizione di qualsiasi azione cautelare, senza eccezioni.

Leggi dopo

Sovraindebitamento: durata e ammissibilità del piano

11 Settembre 2018 | di La Redazione

Tribunale di Como

Sovraindebitamento: piano del consumatore

Ai fini dell’omologa del piano del consumatore non rileva la durata della dilazione di pagamento su cui esso si fonda. In tema di ammissibilità del piano bisogna tenere in debita considerazione i caratteri peculiari e le specificità di ogni singola proposta di sovraindebitamento, atteso che...

Leggi dopo

Lo scioglimento dal contratto nel concordato

04 Settembre 2018 | di La Redazione

Tribunale di Perugia

Concordato preventivo: disciplina generale

Lo scioglimento dal contratto ex art. 169-bis l.fall. può essere richiesto per tutti i contratti non espressamente esclusi dalla norma in cui almeno una parte debba adempiere alle proprie obbligazioni.

Leggi dopo

La prescrizione dei crediti nel concordato preventivo

29 Agosto 2018 | di La Redazione

Tribunale di Benevento

Concordato preventivo: disciplina generale

L'art. 2941, n. 6, c.c., che dispone la sospensione della prescrizione tra le persone i cui beni siano sottoposti per legge o per provvedimento del giudice all'amministrazione altrui e quelle da cui l'amministrazione è esercitata, non è applicabile estensivamente ai rapporti tra debitore e creditori del concordato preventivo.

Leggi dopo

Banca in l.c.a. e accertamento dell'insolvenza

23 Agosto 2018 | di La Redazione

Tribunale di Treviso

Crisi bancarie

In tema di crisi bancarie, lo stato di liquidazione di una banca impone che l'accertamento dell'insolvenza avvenga secondo una impostazione patrimonialistica, dato che l'impresa ha imboccato la strada verso la propria dissoluzione. Bisogna verificare quindi, in termini di probabilità, secondo il metodo della prognosi postuma, se la liquidazione del patrimonio della banca consente di soddisfare regolarmente tutti i creditori.

Leggi dopo

Impugnazione del provvedimento di revoca del concordato e dichiarazione di fallimento

16 Agosto 2018 | di La Redazione

Tribunale di S.M.Capua Vetere

Revoca dell'ammissione al concordato preventivo

La pendenza del ricorso in Cassazione avverso il provvedimento di revoca del concordato preventivo impedisce la pronuncia della dichiarazione di fallimento del debitore.

Leggi dopo

Inammissibile il piano concordatario con assunzione in mancanza di partecipazione alla gara da parte dell’assuntore

10 Agosto 2018 | di La Redazione

Tribunale di Torino

Concordato preventivo: attestazione del piano

In caso di concordato con assunzione il quale preveda la cessione totalitaria degli assets dietro pagamento di un prezzo, deve trovare applicazione la disciplina delle offerte concorrenti di cui all’art. 163 bis della Legge Fallimentare.

Leggi dopo

Compensazione: ammessa se il fatto genetico dell’obbligazione è anteriore alla dichiarazione di fallimento

01 Agosto 2018 | di La Redazione

CTP Varese

Dichiarazione di fallimento

In tema di compensazione, nel caso in cui alla domanda della curatela di un fallimento per la riscossione di un credito sia contrapposta domanda riconvenzionale riguardante un controcredito, il giudice di merito, accertati gli stessi, è tenuto a dichiarare la compensazione, ove richiesta, dei reciproci debiti e fino alla loro concorrenza.

Leggi dopo

In fase preconcordataria è ammissibile il procedimento competitivo ex art. 163-bis l.fall.

26 Luglio 2018 | di La Redazione

Tribunale di Alessandria

Cessione di ramo d'azienda

In pendenza del termine di cui all’art. 161, comma VI, l.fall. (fase preconcordataria), il Tribunale può porre in essere, con urgenza, le procedure competitive per la cessione, in unico contesto, dei rami di azienda, ex art. 163-bis l.fall.

Leggi dopo

Pagine