Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

L'infalcidiabilità dell'IVA nel concordato preventivo

09 Gennaio 2017 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Transazione fiscale nelle procedure concorsuali

A seguito della Legge di Bilancio 2017, a partire dal 1° gennaio, il ricorso alla transazione fiscale diverrà obbligatorio; ove il debitore voglia proporre un pagamento parziale dei tributi previsti nella norma, nel regime anteriore alla modifica normativa..

Leggi dopo

Risoluzione del concordato preventivo e legittimazione del liquidatore

05 Gennaio 2017 | di La Redazione

Tribunale di Bergamo

Liquidatore giudiziale

La legittimazione alla presentazione del ricorso diretto ad ottenere la risoluzione del concordato preventivo non spetta (o non soltanto) alla società creditrice, qualora anche quest’ultima si trovi nella fase esecutiva di un concordato preventivo, ma al liquidatore giudiziale che, nell’interesse della massa dei creditori, è nelle condizioni di valutare se la società debitrice sia inadempiente rispetto alla proposta omologata.

Leggi dopo

Concordato con riserva e atti di straordinaria amministrazione

30 Dicembre 2016 | di La Redazione

Tribunale di Napoli Nord

Atti di ordinaria e straordinaria amministrazione

Rispetto all’attività di impresa, il criterio distintivo tra atti di straordinaria e ordinaria amministrazione deve essere elaborato sulla base della particolarità dell’attività di gestione dell’impresa che si articola e si sviluppa su due linee direttrici.

Leggi dopo

Piano del consumatore e requisiti di meritevolezza

27 Dicembre 2016 | di La Redazione

Tribunale di Torre Annunziata

Sovraindebitamento: piano del consumatore

Il giudice, prima di omologare il piano del consumatore, deve escludere che quest’ultimo abbia assunto obbligazioni senza la ragionevole prospettiva di poterle adempiere ovvero che abbia colposamente determinato il sovraindebitamento, anche per mezzo di un ricorso al credito non proporzionato alle proprie capacità patrimoniali.

Leggi dopo

I contratti autoliquidanti in pendenza di concordato

21 Dicembre 2016 | di La Redazione

Tribunale di Como

Concordato preventivo: disciplina generale

I contratti autoliquidanti, muniti di patto di compensazione e mandato all’incasso, possono essere soggetti alla disciplina ex art. 169-bis l. fall, qualora sia già stata eseguita l’anticipazione in favore dell’imprenditore ma residui l'esecuzione da parte della banca del mandato all'incasso e del patto di compensazione.

Leggi dopo

Rapporto tra procedura fallimentare ed esecuzione individuale

20 Dicembre 2016 | di La Redazione

Tribunale di Napoli Nord

Fallimento: disciplina generale

L’art. 41, comma 2, del TUB prevede che l’azione esecutiva sui beni ipotecati a garanzia di finanziamenti fondiari può essere iniziata o proseguita dalla banca anche dopo la dichiarazione di fallimento del debitore.

Leggi dopo

Fusione per incorporazione e dichiarazione di fallimento

16 Dicembre 2016 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Dichiarazione di fallimento

Ai fini della corretta instaurazione del contraddittorio ex art. 15 l.fall., il ricorso per la dichiarazione di fallimento di una società già incorporata per fusione ed il relativo decreto di convocazione vanno notificati all’ente incorporante.

Leggi dopo

Concordato in continuità e leveraged buy out

13 Dicembre 2016 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Concordato con continuità aziendale

La crisi finanziaria delle società sorte da un’operazione di leveraged buy out può essere risolta anche con il concordato in continuità aziendale.

Leggi dopo

Revoca dell'ammissione al concordato preventivo e condotte fraudolente del debitore

12 Dicembre 2016 | di La Redazione

Tribunale di Bergamo

Revoca dell'ammissione al concordato preventivo

Non tutte le condotte fraudolente antecedenti alla presentazione della domanda di concordato sono di per sè stesse ostative alla prosecuzione della procedura. I distinguo sono il portato della necessità di armonizzare la norma dell'art. 173, comma 1, l. fall. con la soppressione del requisito della meritevolezza.

Leggi dopo

La prededuzione del compenso dell'amministratore giudiziario

05 Dicembre 2016 | di La Redazione

Tribunale di Napoli Nord

Prededuzione

Il decreto di liquidazione emanato dal Tribunale per l’attività svolta dall’amministratore giudiziario nel sequestro preventivo della società poi fallita, consente l’ammissione al passivo del credito in esso consacrato.

Leggi dopo

Pagine