Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

La domanda di preconcordato sprovvista dei bilanci è irrituale: va dichiarata inammissibile, senza contraddittorio con il debitore

01 Aprile 2014 | di La Redazione

TRIBUNALE DI BERGAMO

Concordato preventivo: obblighi informativi al tribunale

La domanda di concordato preventivo con riserva, ex art. 161, comma 6, l. fall., sprovvista dei documenti obbligatori, quali i bilanci degli ultimi tre esercizi, non è rituale e va dichiarata inammissibile anche senza instaurazione del contraddittorio con il debitore ricorrente.

Leggi dopo

Ammissione al passivo dell’agente di riscossione sulla base del ruolo e contestazioni del credito tributario

31 Marzo 2014 | di La Redazione

TRIBUNALE DI REGGIO EMILIA

Ammissione al passivo: forma e contenuto della domanda

L’agente della riscossione può chiedere l’ammissione al passivo del fallimento sulla base del ruolo, non occorrendo la previa notificazione della cartella di pagamento.

Leggi dopo

Revoca del concordato e successiva apertura di nuova procedura: i crediti professionali sorti in occasione della prima non sono prededucibili

28 Marzo 2014 | di La Redazione

CORTE D'APPELLO DI GENOVA

Prededuzione

I crediti sorti in occasione di una procedura concorsuale poi estinta, non sono configurabili come crediti “sorti in occasione o in funzione” di una procedura successiva e quindi non possono essere trattati come crediti prededucibili ai sensi dell’art. 111 comma 2, l. fall.

Leggi dopo

Limiti alla sindacabilità del Tribunale sulla fattibilità del concordato: proposta impraticabile per causa non realizzabile e tempi di durata irragionevoli

27 Marzo 2014 | di La Redazione

CORTE D'APPELLO DI CATANIA

Fattibilità

Nell’ambito di una proposta concordataria, rientra nei poteri del Tribunale l’accertamento dell’effettiva idoneità della proposta ad assicurare il soddisfacimento della causa della procedura: tale controllo si concretizza nella verifica della coerenza complessiva delle conclusioni finali prospettate ovvero nell’impossibilità giuridica di dare esecuzione alla proposta.

Leggi dopo

Mancata omologazione del concordato per non realizzabilità della “causa in concreto”

26 Marzo 2014 | di La Redazione

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Omologazione della proposta di concordato

Non è realizzabile la “causa in concreto” del negozio concordatario, con conseguente giudizio negativo in tema di fattibilità giuridica del piano, nella ipotesi in cui vi sia una contraddittorietà intrinseca della proposta concordataria con ipotesi di esdebitamento tra loro alternative e contrapposte e nella ulteriore ipotesi in cui sia prevista una esorbitante durata del piano concordatario con una conseguente incongrua dilatazione dei tempi di soddisfacimento dei creditori (nel caso di specie era stato offerto ai creditori un piano di pagamenti dilazionati in dieci anni).

Leggi dopo

Limiti al reclamo avverso l’inerzia dei commissari giudiziali nel concordato

24 Marzo 2014 | di La Redazione

TRIBUNALE DI ASTI

Reclamo

È da escludersi la sussistenza di un dovere giuridico in capo ai commissari giudiziali, idoneo a configurare una condotta omissiva reclamabile ex art. 36 l. fall., nel caso in cui risulti pendente una controversia promossa dal debitore della società in concordato al fine di contestare l’esistenza e l’ammontare del proprio debito, nonché in conseguenza dell’esperimento, da parte del debitore concordatario, di una procedura esecutiva intrapresa sulla base di un titolo provvisoriamente esecutivo, non ancora passato in giudicato, per il recupero coattivo del credito.

Leggi dopo

Contratto di mutuo fondiario e ammissione allo stato passivo in via ipotecaria

20 Marzo 2014 | di La Redazione

TRIBUNALE DI S.M. CAPUA VETERE

Stato passivo

Gli elementi qualificanti del contratto di mutuo fondiario sono la concessione di un finanziamento a medio e lungo termine con la contestuale costituzione di un titolo di prelazione ipotecario.

Leggi dopo

Responsabilità degli amministratori di società fallita e azione del curatore ex art. 146 l. fall.

19 Marzo 2014 | di La Redazione

TRIBUNALE DI TARANTO

Azioni di creditori e organi di procedure concorsuali verso amministratori

L’azione del curatore, che agisca contro gli amministratori societari ex art. 146 l. fall., è soggetta alla prescrizione quinquennale di cui all’art. 2949 c.c., la quale comincia a decorrere non dal momento della commissione dei fatti integranti la responsabilità, ma da quello in cui risulti che il patrimonio sociale non è sufficiente al soddisfacimento dei creditori.

Leggi dopo

Concordato: pagamento dei premi di un contratto di assicurazione contro i danni in corso d’esecuzione

18 Marzo 2014 | di La Redazione

TRIBUNALE DI PADOVA

Contratto di assicurazione

In un contratto di assicurazione contro i danni in corso di esecuzione, ex art. 169-bis l. fall., nell’ambito di una procedura di concordato preventivo con riserva, sono esenti dalla falcidia concordataria non solo i premi maturati e relativi a periodi di copertura assicurativa successivi al deposito del ricorso, ma anche il premio maturato in tempo antecedente al deposito del ricorso ma relativo ad un periodo di copertura che si protragga oltre il suddetto termine.

Leggi dopo

Preconcordato e necessaria specificazione nella proposta della natura liquidatoria o in continuità aziendale

18 Marzo 2014 | di La Redazione

TRIBUNALE DI MILANO

Concordato con continuità aziendale

Il debitore che depositi una domanda di concordato con riserva, ex art. 161, comma 6, l. fall., è tenuto a specificare chiaramente l’oggetto della proposta e le previsioni del piano ad esso sotteso, e a indicare se il concordato avrà natura liquidatoria ovvero in continuità.

Leggi dopo

Pagine