Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Concordato in continuità e affitto d’azienda: compatibilità

17 Gennaio 2014 | di La Redazione

TRIBUNALE DI CUNEO

Affitto d’azienda nelle procedure concorsuali

La disciplina sulla continuità aziendale, di cui all’art. 186-bis l. fall. è applicabile anche in caso di affitto d’azienda, in quanto l’attività imprenditoriale non cessa per effetto dell’affitto, e la qualifica di imprenditore permane in capo non solo a chi conceda, ma anche a chi abbia concesso prima della presentazione del ricorso, in affitto l’azienda oggetto dell’impresa.

Leggi dopo

Fallimento: spetta al debitore provare l’ammontare complessivo dei debiti scaduti e non pagati

17 Gennaio 2014 | di La Redazione

TRIBUNALE DI LATINA

Dichiarazione di fallimento

Nell’ambito di un procedimento per la dichiarazione di fallimento, qualora dagli atti di giudizio non risulti provata la sussistenza della condizione di procedibilità prevista dall’ultimo comma dell’art. 15 l. fall., incombe sul debitore convenuto in giudizio l’onere di provare l’ammontare dei debiti scaduti e non pagati.

Leggi dopo

Concordato preventivo e contenuto della relazione attestatrice

17 Gennaio 2014 | di La Redazione

TRIBUNALE DI LUCCA

Domanda di concordato

Non è ammissibile una proposta di concordato preventivo in cui la relazione attestatrice appaia lacunosa o si limiti ad accogliere acriticamente le risultanze di una relazione di stima, non fornendo ai creditori gli elementi necessari alla valutazione sull’adeguatezza nel merito della proposta.

Leggi dopo

Concordato preventivo in bianco, scioglimento dei contratti pendenti e necessità del contraddittorio

17 Gennaio 2014 | di La Redazione

TRIBUNALE DI NOVARA

Rapporti giuridici preesistenti nel concordato

Il debitore in concordato preventivo può chiedere la sospensione o lo scioglimento dei contratti pendenti, ex art. 169-bis l. fall.

Leggi dopo

La valutazione del commissario giudiziale ex art. 172 l. fall. attiene esclusivamente la veridicità dei fatti allegati

17 Gennaio 2014 | di La Redazione

TRIBUNALE DI CHIETI

Relazione del commissario giudiziale

L’informativa destinata ai creditori redatta dal commissario giudiziale ex art. 172 l. fall. non deve consistere in una minuziosa e dettagliata disamina degli eventi che hanno causato la situazione di dissesto del debitore.

Leggi dopo

Il caso Richard Ginori e la fattibilità del piano

17 Gennaio 2014 | di La Redazione

TRIBUNALE DI FIRENZE

Fattibilità

L’attestazione di fattibilità del piano di concordato, quale elemento essenziale, della relazione del professionista ex art. 161, comma 3, l. fall. ai fini dell’apertura della procedura di concordato preventivo deve avere riguardo alle modalità che il debitore descrive e prevede per la realizzazione della soddisfazione del ceto creditorio, onde valutarne la concreta attuabilità, dando garanzia all’organo giudiziario della fondatezza della analisi compiuta dal debitore sui dati di attivo e passivo e della conseguente e correlata ragionevole certezza che quanto previsto come metodologia di realizzazione dell’attivo e quantificazione di soddisfazione del ceto creditorio, non sia solo di “possibilità” o “probabilità” ma si concretizzi effettivamente nei modi e nei tempi previsti.

Leggi dopo

Assoggettabilità alle procedure concorsuali dell’ente ecclesiastico quale imprenditore commerciale

17 Gennaio 2014 | di La Redazione

TRIBUNALE DI ROMA

Enti ecclesiastici

E’ assoggettabile alle norme sulle procedure concorsuali l’ente ecclesiastico che esercita attività commerciale organizzata in forma di impresa sul territorio italiano.

Leggi dopo

L’azione risarcitoria contro l’istituto di credito responsabile di abusivo finanziamento

17 Gennaio 2014 | di La Redazione

TRIBUNALE DI PARMA

Commissario straordinario

Il commissario straordinario è legittimato a promuovere azione risarcitoria contro l’istituto di credito finanziatore della società poi dichiarata insolvente, quando sia invocato il concorso nel fatto illecito commesso anche dagli amministratori della società insolvente, costituito dal finanziamento e dalla conseguente illegittima prosecuzione dell’attività d’impresa, e ciò pur in assenza di una pronuncia resa in sede penale.

Leggi dopo

Trust e transazione fiscale nella proposta di concordato preventivo

17 Gennaio 2014 | di La Redazione

TRIBUNALE DI PALERMO

Trust

Essendo la finalità del trust l’immissione di nuova finanza, tale istituto è da ritenersi ammissibile, in una procedura di concordato preventivo avente natura liquidatoria, anche se il ricavato del bene su cui è stato posto il vincolo di destinazione andrà a soddisfare i creditori derogando all’ordine dettato dalle cause legittime di prelazione.

Leggi dopo

Concordato preventivo - Falcidiabilità dell’Iva e delle ritenute

17 Gennaio 2014 | di La Redazione

TRIBUNALE DI COMO

Transazione fiscale nelle procedure concorsuali

E’ ammissibile la falcidia del credito dell’erario per l’Iva, al pari di tutti gli altri crediti muniti di privilegio generale, con l'unico limite sancito dall'art. 160, comma 2, l. fall., ivi compreso quello del rispetto dell'ordine delle cause legittime di prelazione.

Leggi dopo

Pagine