Focus

Focus

Procedure concorsuali e rottamazione delle cartelle esattoriali: la prededucibilità del credito

15 Febbraio 2017 | di Matteo Lorenzo Manfredi

Prededuzione

Con il D.L. 22 Ottobre 2016 n. 193 recante “Disposizioni urgenti in materia fiscale e per il finanziamento di esigenze indifferibili” è stata previsa la possibilità per i debitori con carichi iscritti a ruolo tra il 2000 e il 2016, ancorché soggetti a procedure concorsuali disciplinate dalla Legge Fallimentare o che abbiano presentato istanza per l’accesso alla procedura di sovraindebitamento, di poter estinguere il relativo debito con il pagamento integrale delle somme dovute a titolo di capitale, interessi, aggio, rimborso delle spese per le procedure esecutive eventualmente già avviate e per la notifica della cartella di pagamento al netto delle sanzioni, interessi di mora che, quindi, in caso di definizione, non saranno più dovuti.

Leggi dopo

Crisi dei fondi comuni di investimento: gli strumenti per il superamento

13 Febbraio 2017 | di Francesco Pirisi

Fondi comuni di investimento

Il tema dell’applicabilità degli strumenti di composizione negoziale della crisi d’impresa ai fondi comuni di investimento, viene affrontato dal Tribunale di Milano che, con due decreti resi a circa un anno di distanza l’uno dall’altro, ha affermato l’ammissibilità del ricorso agli accordi di ristrutturazione dei debiti ex art. 182-bis l. fall.

Leggi dopo

Il contratto di subappalto nel concordato con continuità aziendale

07 Febbraio 2017 | di Beatrice Armeli

Concordato con continuità aziendale

Il quadro normativo di riferimento è dato da una lettura coordinata della disciplina amministrativa relativa ai contratti pubblici e di quella fallimentare. Relativamente al caso in cui l’impresa affidataria di lavori pubblici sia ammessa a concordato preventivo con continuità aziendale, o abbia anche solo presentato relativa domanda con riserva ex art. 161, comma 6, l.fall., l’art. 110, commi 3 e 4, del nuovo Codice Appalti prevede che...

Leggi dopo

Azione esecutiva del credito fondiario e fallimento

01 Febbraio 2017 | di Fabio Fiorucci

Divieto di azioni esecutive e cautelari

L'azione esecutiva sui beni ipotecati a garanzia di finanziamenti fondiari può essere iniziata o proseguita dalla banca anche dopo la dichiarazione di fallimento del debitore. Il curatore ha facoltà di intervenire nell'esecuzione. La facoltà del creditore fondiario di iniziare o proseguire l'azione esecutiva chiedendo la vendita in sede esecutiva (art. 41, comma 2, TUB), si pone in deroga a quanto stabilito dall'art. 51 l. fall. Quanto ricevuto dalla banca in sede di esecuzione individuale ha carattere di..

Leggi dopo

Legge di bilancio 2017: le novità per le procedure concorsuali e preconcorsuali

24 Gennaio 2017 | di Giuliano Buffelli, Giovanni Pietro Rota

Adempimenti fiscali nel fallimento

In data 21/12/2016 è stata promulgata sul supplemento ordinario n. 57 alla Gazzetta Ufficiale n. 297 la legge di Bilancio 2017 recante il “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2017 e bilancio pluriennale per il triennio 2017-2019” (L. 232/2016). La legge, licenziata senza alcuna modifica dal Senato nel testo già approvato dalla Camera dei Deputati, evidenzia interventi di rilievo che incidono anche sulle procedure concorsuali e preconcorsuali.

Leggi dopo

L'accordo di ristrutturazione con intermediari finanziari sotto la lente del CNDCEC

17 Gennaio 2017 | di Riccardo Ranalli

Accordo di ristrutturazione con intermediari finanziari

Il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili ha pubblicato in data 28 novembre 2016 il documento sugli accordi di ristrutturazione con gli intermediari finanziari (speciali) e convenzioni di moratoria, recante indicazioni ai professionisti coinvolti a vario titolo nelle operazioni di cui all’art. 182-septies l.fall.

Leggi dopo

La definizione agevolata ex D.L. n. 193/2016 nelle procedure concorsuali

11 Gennaio 2017 | di Chiara Ruffini

Fallimento: disciplina generale

Il 24 novembre 2016, con l’approvazione al Senato, si è perfezionato l’iter di conversione del D.L. n. 193/2016 in materia di definizione agevolata dei ruoli affidati all’ente riscossore. Il testo definitivo, che conferma le sole modifiche già approvate dalla Camera, rinvia il termine di presentazione della domanda di definizione fino al 31 marzo 2017 con conseguente slittamento del correlato termine concesso ad Equitalia per la comunicazione delle somme da versare, portato al 31 maggio 2017.

Leggi dopo

La chiusura del fallimento con cause pendenti

03 Gennaio 2017 | di Federico Clemente

Chiusura del fallimento

Nell’indirizzo perseguito dal legislatore e volto alla efficienza della gestione della procedura di fallimento e alla celerità della liquidazione dell'attivo, è giocoforza riflettere sull'aspetto delle cause, che ha certamente contribuito alla pendenza irragionevole delle procedure di fallimento.

Leggi dopo

Bancarotta documentale fraudolenta e semplice: somiglianze e (spesso trascurate) differenze

28 Dicembre 2016 | di Ciro Santoriello

Reati fallimentari

Analogamente a quanto previsto con riferimento all'ipotesi di bancarotta patrimoniale anche per la bancarotta documentale il Legislatore differenzia il trattamento sanzionatorio da riservare a variegate forme di inidonea tenuta delle scritture contabili da parte dell'imprenditore.

Leggi dopo

Il conflitto d'interessi tra creditori nel concordato preventivo e fallimentare

19 Dicembre 2016 | di Stefano Morri, Francesca Giovannardi

Conflitto d'interessi

Il conflitto di interessi tra creditori nel sistema concordatario è da sempre oggetto di acceso dibattito giurisprudenziale e dottrinale. La normativa fallimentare non prevede disposizioni specifiche volte a tipizzare e regolamentare l’istituto, diversamente da quanto accade in ambito societario.

Leggi dopo

Pagine