Focus

Focus

Legge di bilancio 2017: le novità per le procedure concorsuali e preconcorsuali

24 Gennaio 2017 | di Giuliano Buffelli, Giovanni Pietro Rota

Adempimenti fiscali nel fallimento

In data 21/12/2016 è stata promulgata sul supplemento ordinario n. 57 alla Gazzetta Ufficiale n. 297 la legge di Bilancio 2017 recante il “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2017 e bilancio pluriennale per il triennio 2017-2019” (L. 232/2016). La legge, licenziata senza alcuna modifica dal Senato nel testo già approvato dalla Camera dei Deputati, evidenzia interventi di rilievo che incidono anche sulle procedure concorsuali e preconcorsuali.

Leggi dopo

L'accordo di ristrutturazione con intermediari finanziari sotto la lente del CNDCEC

17 Gennaio 2017 | di Riccardo Ranalli

Accordo di ristrutturazione con intermediari finanziari

Il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili ha pubblicato in data 28 novembre 2016 il documento sugli accordi di ristrutturazione con gli intermediari finanziari (speciali) e convenzioni di moratoria, recante indicazioni ai professionisti coinvolti a vario titolo nelle operazioni di cui all’art. 182-septies l.fall.

Leggi dopo

La definizione agevolata ex D.L. n. 193/2016 nelle procedure concorsuali

11 Gennaio 2017 | di Chiara Ruffini

Fallimento: disciplina generale

Il 24 novembre 2016, con l’approvazione al Senato, si è perfezionato l’iter di conversione del D.L. n. 193/2016 in materia di definizione agevolata dei ruoli affidati all’ente riscossore. Il testo definitivo, che conferma le sole modifiche già approvate dalla Camera, rinvia il termine di presentazione della domanda di definizione fino al 31 marzo 2017 con conseguente slittamento del correlato termine concesso ad Equitalia per la comunicazione delle somme da versare, portato al 31 maggio 2017.

Leggi dopo

La chiusura del fallimento con cause pendenti

03 Gennaio 2017 | di Federico Clemente

Chiusura del fallimento

Nell’indirizzo perseguito dal legislatore e volto alla efficienza della gestione della procedura di fallimento e alla celerità della liquidazione dell'attivo, è giocoforza riflettere sull'aspetto delle cause, che ha certamente contribuito alla pendenza irragionevole delle procedure di fallimento.

Leggi dopo

Pagine