Focus

Focus su Transazione fiscale nelle procedure concorsuali

Transazione tributaria in ambito concordatario: il commento dell'Agenzia delle Entrate

14 Settembre 2018 | di Fabio Gallio

Transazione fiscale nelle procedure concorsuali

Con la Circolare del 23 luglio 2018, n. 16/E, l’Agenzia delle Entrate ha commentato la nuova normativa sulla transazione tributaria in ambito concordatario.

Leggi dopo

Transazione fiscale e credito IVA: l'evoluzione giurisprudenziale e normativa

13 Ottobre 2017 | di Stefano Morri, Francesca Giovannardi

Transazione fiscale nelle procedure concorsuali

L’istituto della transazione fiscale, introdotto per la prima volta nel nostro ordinamento con il D.L. 8 luglio 2002 n. 138, è stato oggetto di ampio dibattito e di numerosi interventi giurisprudenziali e normativi prima di assumere l’attuale tenore: la Legge di Bilancio 2017 n. 232 del 21 dicembre 2016 ha infatti emendato l’art. 182-ter l. fall. il quale, rubricato nella versione previgente “Transazione fiscale”, assume oggi la nuova formulazione “Trattamento dei crediti tributari e contributivi” e sancisce definitivamente il principio per il quale il debitore, solo ed esclusivamente con il piano di cui all’art 160 l.fall. accompagnato da transazione fiscale, può proporre il pagamento parziale o dilazionato dei tributi - IVA e ritenute compresi - nel rispetto di determinate condizioni.

Leggi dopo

La nuova transazione fiscale

01 Maggio 2017 | di Paola Barisone, Luigi Ruggiero

Transazione fiscale nelle procedure concorsuali

L’art. 1 della L. n. 232/2016 contiene alcune novità in tema di procedure concorsuali. In particolare, il comma 81 riscrive integralmente l’art. 182-ter l.fall. sulla transazione fiscale. Il comma 567 modifica l’art. 26 del D.P.R. n. 633/1972 in materia di note di variazione IVA, il comma 549 modifica alcuni articoli del T.U.I.R. in materia di sopravvenienze attive. In questa sede esaminiamo la prima tematica.

Leggi dopo

(In)attualità dell’intangibilità dell’IVA nella transazione fiscale

13 Dicembre 2016 | di Alessandro Benussi

Transazione fiscale nelle procedure concorsuali

La decisione della Corte di Lussemburgo, destituendo di fondamento quanto sostenuto nei recenti arresti della Corte di Cassazione e della Corte Costituzionale, induce a confermare la falcidiabilità dell’IVA nel concordato preventivo, in linea con la dottrina e la giurisprudenza di merito maggioritarie. Su tale presupposto, ci si chiede se possa essere revocata in dubbio anche l’intangibilità dell’IVA prevista espressamente dal legislatore nazionale nel caso della transazione fiscale.

Leggi dopo

Transazione fiscale e previdenziale anche negli accordi di ristrutturazione

27 Luglio 2016 | di Antonio Di Falco

Transazione fiscale nelle procedure concorsuali

Grazie alla risposta del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 13/04/2016 all’istanza di interpello, presentata in data 05/04/2016 dal CNDCEC su richiesta della Commissione Gestione Crisi d’Impresa e Procedure Concorsuali dell’ODCEC di Milano, è stato chiarito che è possibile ottenere il beneficio della riduzione delle sanzioni civili di cui all’art. 116, comma 15, della L. n. 388/2000 anche in caso di accordo di ristrutturazione dei debiti ex art.182-bis l. fall. e non solo nella procedura di concordato preventivo.

Leggi dopo

Concordato preventivo e “infalcidiabilità” dell'IVA

15 Gennaio 2016 | di Francesco Corraro

Transazione fiscale nelle procedure concorsuali

Sembrerebbe ormai incontestabile l'intangibilità del credito IVA di cui l'Erario è titolare nei confronti dell'impresa in crisi che, pertanto, neppure in sede concordataria potrebbe mai subire falcidia alcuna.

Leggi dopo

La transazione fiscale e contributiva: i limiti applicativi e l'inadeguatezza delle circolari

03 Luglio 2015 | di Federico Jorio

Transazione fiscale nelle procedure concorsuali

L'istituto della transazione fiscale introdotto dal D.lgs. 5/2006 e disciplinato dall'art. 182-terl. fall., ha finora trovato scarsa applicazione, causa anche una resistenza da parte di Agenzia delle Entrate, INPS e INAIL. L'Autore indaga sui limiti all'applicabilità di tale istituto ed esamina le prassi intervenute allo scopo di proporre alcune modifiche utili.

Leggi dopo

La transazione fiscale impedisce nuovi accertamenti del fisco

03 Luglio 2015 | di Giulio Andreani

Transazione fiscale nelle procedure concorsuali

L'Autore fornisce un utile contributo al dibattito in ordine al potere del Fisco di eseguire nuovi accertamenti successivamente al perfezionamento della transazione fiscale, la cui disciplina è contenuta all'art. 182-ter l. fall. Partendo da quanto affermato dall'Agenzia delle Entrate nella circolare 40/E del 2008 (nella quale si ammette la possibilità di un simile controllo da parte dell'Agenzia stessa), l'analisi si sposta sugli orientamenti dottrinali sviluppatisi in materia e su quanto affermato dalla giurisprudenza: in particolare dalla Commissione Tributaria della Regione Lombardia con la sentenza 5485/14, la quale ha fornito importanti ed ulteriori considerazioni in ordine alla corretta interpretazione della locuzione “consolidamento del debito fiscale”.

Leggi dopo

La falcidiabilità dell'IVA nel concordato preventivo senza transazione fiscale: tesi a confronto, dopo la sentenza della Corte Costituzionale

13 Novembre 2014 | di Giulio Andreani

Transazione fiscale nelle procedure concorsuali

La falcidiabilità dell'IVA nel concordato preventivo è un argomento oggetto di ampio dibattito. Sul tema è di recente intervenuta anche la Corte Costituzionale con lasentenza 24 luglio 2014, n. 225, che tuttavia non ha ancora risolto la questione. L'Autore esamina, con occhio critico, le differente tesi sostenute sul tema apportando egli stesso un contributo alla questione.

Leggi dopo

Ancora sull'Iva e le ritenute nel concordato preventivo senza transazione fiscale

26 Novembre 2013 | di Giulio Andreani

Transazione fiscale nelle procedure concorsuali

Alcune recenti pronunce dell'Autorità Giudiziaria (Trib. Milano, 28 - 29 maggio 2013, Trib. Cosenza, 29 maggio 2013, Trib. Brescia, 5 - 11 giugno 2013, Trib. Campobasso, 29 - 31 luglio 2013 e App. Genova. 10 - 27 luglio 2013) e taluni approfondimenti dottrinali (Lamanna, Graduazione tra iva, ritenute fiscali e altri privilegi generali nel concordato in caso di incapienza dei beni su cui farli valere, in ilFallimentarista.it) confermano che quella della falcidiabilità dei debiti erariali inerenti all'IVA e alle ritenute fiscali operate e non versate, nel concordato preventivo non assistito da transazione fiscale, costituisce una querelle ancora viva.

Leggi dopo

Pagine