Focus

Focus su Sovraindebitamento

Sovraindebitamento: le novità della riforma

07 Dicembre 2017 | di Alessandro Farolfi

Sovraindebitamento

Molteplici appaiono le novità in tema di sovraindebitamento contenute nella legge di riforma delle procedure concorsuali appena approvata. Tali novità vengono in questa sede sinteticamente affrontate, a prima lettura, coordinandole con le interpretazioni giurisprudenziali attualmente diffuse, mettendone in luce gli elementi di contrasto e prefigurando l’impatto delle nuove norme, con particolare riferimento ad alcuni principi potenzialmente dirompenti...

Leggi dopo

Il sovraindebitamento immobiliare in Spagna

24 Novembre 2017 | di Marìa Isabel Álvarez Vega

Sovraindebitamento

L'Autrice prosegue, in questa seconda parte del suo lavoro, con lo studio del fenomeno del sovraindebitamento immobiliare in Spagna.

Leggi dopo

Il sovraindebitamento immobiliare in Spagna

10 Novembre 2017 | di Marìa Isabel Álvarez Vega

Sovraindebitamento

Acquistare una casa, un’automobile, un viaggio, sono attività proprie di un modello sociale definito “Societá del Consumo”. Il consumismo in Spagna ha ridotto la capacità finanziaria del consumatore obbligandolo a ricorrere al credito ed occasionando una diffusa situazione di indebitamento e insolvenza delle famiglie: il fenomeno del “sobrendeudamiento familiar” non solo ha rilevanza giuridica, ma conseguenze reali sui cittadini e sulla società spagnola.

Leggi dopo

Il progetto di riforma della disciplina del sovraindebitamento

12 Ottobre 2016 | di Mariacarla Giorgetti, Sergio Nadin

Sovraindebitamento

La disciplina del sovraindebitamento è stata introdotta dalla L. 27 gennaio 2012, n. 3 al fine di mettere a disposizione dei soggetti non fallibili, ma gravemente indebitati o insolventi, strumenti che consentano la composizione della crisi o disciplinino un’ordinata liquidazione del patrimonio. Sebbene tale disciplina sia stata sottoposta ad un’importante opera sistematrice risulta, ad oggi, afflitta da non poche incongruenze, tanto da rendere i procedimenti in essa previsti farraginosi e di non semplice utilizzazione. Con la proposta di legge, oggetto del commento degli Autori, si prospettano soluzioni nell’intento di rendere più proficuo e snello l’accesso e lo svolgimento della procedura, anche in considerazione della situazione di grave crisi economica che da anni ormai colpisce il nostro Paese.

Leggi dopo

Il sovraindebitamento del debitore fallibile

23 Aprile 2013 | di Antonio Maria Leozappa

Sovraindebitamento

La procedura di composizione della crisi da sovraindebitamento è stata ritenuta, sin dalla sua introduzione nell’ordinamento, riservata ai debitori non fallibili. Tuttavia, il nuovo art. 7, comma 2, della legge, come modificato dal c.d. Decreto Sviluppo-bis (D.l. n. 179/12, conv. in legge n. 221/12) prevede l’inammissibilità della procedura per il debitore soggetto, e non più per quello astrattamente assoggettabile, ad altre procedure concorsuali. Alla luce della sostituzione del criterio della assoggettabilità con quello della soggezione, l’Autore esamina, dunque, i presupposti soggettivi per l’accesso alla procedura, soffermandosi in particolare sul sovraindebitamento del debitore fallibile.

Leggi dopo

Speciale Decreto Sviluppo-bis: l'ammissione al procedimento di composizione della crisi da sovraindebitamento: un primo commento

06 Febbraio 2013 | di Nicola Bottero, Francesco Mazzi

Sovraindebitamento

Il c.d. "Decreto Sviluppo-bis" ha apportato rilevanti modifiche anche alla disciplina della procedura iniziale della composizione della crisi da sovraindebitamento come si desume dall’art. 10, che fornisce chiarimenti sulla scansione temporale della fase di ammissione e sul contenuto essenziale del decreto.

Leggi dopo

Speciale Decreto Sviluppo-bis: composizione delle crisi da sovraindebitamento: il profilo della fattibilità nell'accordo e nel piano

25 Gennaio 2013 | di Federico Rolfi

Sovraindebitamento

La composizione delle crisi da sovraindebitamento, nella nuova disciplina introdotta dal c.d. Decreto Sviluppo-bis, che ha significativamente modificato la l. n. 3/2012, offre una diversificazione degli strumenti per affrontare distinte situazioni di crisi, a seconda che si tratti di consumatore o di debitore civile non fallibile. L’Autore si sofferma sull’attestazione di fattibilità del piano o dell’accordo, ad opera dell’organismo di composizione della crisi, che costituisce la fase centrale in entrambe le procedure.

Leggi dopo

Editoriale: Speciale “Decreto Sviluppo-bis”

21 Dicembre 2012 | di Filippo Lamanna

Sovraindebitamento

La legge 17 dicembre 2012 n. 221, pubblicata già il giorno successivo, 18 dicembre 2012 (nel supplemento ordinario n. 208 alla Gazzetta Ufficiale n. 294), ha convertito il decreto-legge n. 179/2012 (cd. “Decreto Sviluppo-bis” ovvero “Crescitalia.2.0”) modificando non soltanto alcune previgenti norme processuali, ma introducendo anche nuove disposizioni in tema di notificazioni e comunicazioni digitali-telematiche e riformulando anche in modo molto più articolato di prima la disciplina relativa alle misure di composizione della crisi da sovraindebitamento contenuta nella legge n. 3/2012.

Leggi dopo

Speciale Decreto Sviluppo-bis - La liquidazione del patrimonio del debitore in sovraindebitamento

21 Dicembre 2012 | di Luigi Amerigo Bottai

Sovraindebitamento

Colmando una lacuna della precedente normativa (l. n. 3/2012), il c.d. Decreto Sviluppo-bis ha espressamente previsto l'istituto della liquidazione dei beni del debitore, come autonoma procedura, aperta su domanda del debitore, oltre che come conseguenza della conversione della procedura di composizione della crisi, nei casi tassativi, previsti dall'art. 14-ter, di annullamento dell'accordo o di cessazione degli effetti dell'omologazione del piano del consumatore. L'Autore analizza, dunque, i caratteri essenziali e distintivi della liquidazione.

Leggi dopo

Speciale Decreto Sviluppo-bis - Composizione delle crisi da sovraindebitamento: poteri e funzioni del Tribunale

21 Dicembre 2012 | di Filippo Lamanna

Sovraindebitamento

L'Autore analizza le funzioni che la nuova disciplina delle procedure di composizione della crisi da sovraindebitamento attribuisce al Tribunale: dal sindacato sulla non immeritevolezza, al controllo sui compimenti di atti fraudolenti, al sindacato su veridicità, fattibilità e convenienza.

Leggi dopo

Pagine