Focus

Focus su Domanda di concordato

La novellata disciplina della domanda di ammissione al concordato preventivo

13 Gennaio 2015 | di Emma Sabatelli

Domanda di concordato

Il concordato preventivo è stato al centro di tutte le riforme che hanno interessato la disciplina concorsuale negli ultimi anni. L’Autrice, dopo aver ripercorso le vicende normative dal 2005 a oggi, analizza nel dettaglio le ultime novità, introdotte con il d.l. n. 83/2015 (conv. in l. n. 132/2015).

Leggi dopo

Domanda di ammissione al concordato preventivo e reazione all'inadempimento contrattuale del richiedente

27 Febbraio 2014 | di Antonio Briguglio

Domanda di concordato

La legge fallimentare prevede una disciplina specifica in merito ai rapporti pendenti in sede di procedura fallimentare, stabilendo che il solo legittimato a chiederne la risoluzione (ovvero la sospensione) è il curatore (art. 72 l. fall). Lo stesso non accade in merito al concordato preventivo: se per alcune ipotesi è possibile però affermare senza dubbio la legittimazione il capo al contraente in bonis, questo non è così pacifico a proposito delle obbligazioni pecuniarie divenute esigibili o comunque sorte prime dell'ammissione alla procedura. L'Autore analizza, con riferimento a tale ipotesi dubbia, la questione dell'esperibilità dei rimedi civilistici previsti dagli articoli 1463 e 1464c.c. da parte del contraente in bonis durante una procedura concordataria.

Leggi dopo

Il giudizio di ammissibilità della domanda di concordato prenotativo

23 Settembre 2013 | di Roberto Amatore

Domanda di concordato

La novità di maggior rilievo ed originalità introdotta dal c.d. Decreto Sviluppo è rappresentata dall'istituto del concordato prenotativo, finalizzato a porre rimedio all'insufficiente protezione del debitore durante la preparazione del piano di ristrutturazione attraverso la possibilità di presentare una domanda anticipata di concordato, diversamente e variamente definita dalla dottrina come domanda di “pre-concordato”, domanda di concordato “con riserva”, domanda “in bianco” ovvero, ancora, domanda di concordato “prenotativo”.

Leggi dopo

Critica alla legge fallimentare riformata: la legittimazione dei terzi a proporre domanda di concordato quale ipotesi di soluzione alternativa

11 Gennaio 2012 | di Mariacarla Giorgetti

Domanda di concordato

La legittimazione attiva a richiedere l'ammissione alla procedura di concordato preventivo, individuata dall'art. 160 l. fall. nell'imprenditore-debitore, è rimasta invariata anche a seguito della riforma attuata dalla legge n. 80/2005 e successive modificazioni. L'Autrice, in un'ottica de iure condendo, s'interroga sulla possibilità e sull'opportunità di estendere la legittimazione ad avvalersi dello strumento concordatario anche a soggetti diversi dal debitore.

Leggi dopo