Focus

Focus

Il Decreto Liquidità e il falso mito della continuità aziendale

05 Maggio 2020 | di Remo Tarolli

Crisi d'impresa e insolvenza

Il Legislatore dell’emergenza è intervenuto tra le altre, su talune disposizioni fondamentali in ambito concorsuale e societario con lo scopo di creare condizioni di favore per il permanere della continuità aziendale di molte imprese colpite dall'arresto della produzione. In particolare, ha previsto, all’art. 7 del cd. Decreto Liquidità, la sospensione del primo principio di redazione del bilancio di cui all’art. 2423 bis c.c., consentendo la valutazione delle voci nella prospettiva della continuità aziendale se sussistente al 23 febbraio 2020. Vengono evidenziate le criticità e i rischi che tale norma potrebbe recare con sè e suggerite le possibili soluzioni.

Leggi dopo

La continuità aziendale "rifinanziata" ha nuova prevalenza sulle procedure concorsuali emergenziali. Una casistica da riordinare?

27 Aprile 2020 | di Mariacarla Giorgetti

Concordato con continuità aziendale

Com'è noto, il D.L. 8 aprile 2020, n. 23, in vigore dal 9 aprile 2020, introduce misure urgenti, contenute nel capo II, volte a garantire la continuità delle imprese colpite dall'emergenza Covid 19. La continuità aziendale assume nuova prevalenza, mentre la liquidazione concorsuale è rinviata e tornerà ad essere applicabile con l'insieme dei procedimenti che la governano al termine del periodo emergenziale. In questa nuova prevalenza, il Legislatore disegna una serie di raccordi ed individua soluzioni normative con le quali la continuità aziendale e le misure che la assicurano sono rafforzate rispetto alla liquidazione fallimentare.

Leggi dopo

La ristrutturazione al tempo del covid-19: prime riflessioni

24 Aprile 2020 | di Gabriella Covino, Antonio Auricchio, Luca Jeantet, Paola Vallino

Accordo di ristrutturazione dei debiti: disciplina generale

La pandemia in corso suggerisce di svolgere alcune riflessioni rispetto ai suoi effetti sulle operazioni di ristrutturazione, in fase di preparazione, di perfezionamento e di esecuzione, con particolare riguardo al profilo finanziario ed al più rilevante profilo patrimoniale.

Leggi dopo

L'incidenza del “Decreto Liquidità” sulle procedure prefallimentari

23 Aprile 2020 | di Martina Elisa Pillon

Istruttoria prefallimentare

Al fine di agevolare la ripresa economica e finanziaria del Paese ed arginare le conseguenze negative dell'emergenza epidemiologica sulle imprese, il Decreto legge 8 aprile 2020, n. 23 reca “misure urgenti in materia di accesso al credito e di adempimenti fiscali per le imprese, di poteri speciali nei settori strategici, nonché interventi in materia di salute e lavoro, di proroga di termini amministrativi e processuali” (c.d. “Decreto Liquidità”). Le misure di contenimento – adottate oramai a livello mondiale – si ripercuotono immediatamente sul tessuto produttivo, soprattutto in termini di contrazione dei meccanismi di domanda/offerta e di import/export, di perturbazione dei sistemi di approvvigionamento e di sconvolgimento dei mercati finanziari globali e comportano una grave crisi di liquidità nei confronti di imprese, anche sane e solvibili, idonea a pregiudicarne la sopravvivenza sul mercato.

Leggi dopo

Il coronavirus contagia l'economia: novità normative e riflessioni in tema di crisi di impresa

22 Aprile 2020 | di Angela Petrosillo, Diana Burroni

Crisi d'impresa e insolvenza

La sospensione, o comunque l'enorme contrazione, dell'operatività delle imprese ormai a livello mondiale per effetto dell'emergenza sanitaria Covid-19 è destinata a produrre effetti negativi che, purtroppo, andranno ben oltre il tempo necessario ad arginare l'emergenza sanitaria in se stessa.

Leggi dopo

Il diritto della crisi sospeso e la legislazione concorsuale in tempo di guerra

14 Aprile 2020 | di Danilo Galletti

Crisi d'impresa e insolvenza

Il D.L. 8 aprile 2020, n. 23 (c.d. Decreto Liquidità) introduce, fra l'altro, una disciplina, in apparenza temporanea, che in sostanza disattiva le principali norme del diritto della crisi, senza introdurre strumenti ad hoc e realmente funzionali all'affermato disegno del superamento della crisi; e ciò anche in assenza di una effettiva preoccupazione per l'esigenza di discriminare in modo efficace fra imprese realmente colpite dalla crisi “CoVid 19”, oppure semplicemente e storicamente inefficienti, ed ancora imprese sane, magari proprio perché più efficienti delle altre; né tantomeno per l'altra non meno importante esigenza che, nel non breve arco temporale di vigenza di tale disciplina, siano effettivamente adottate decisioni finalizzate a conseguire obiettivi di ristrutturazione, e non già anche di matrice solo opportunistica. Ciò darà prevedibilmente causa ad un massiccio fenomeno di “selezione avversa”, che danneggerà proprio le imprese più efficienti, ponendo così anche probabilmente le basi per la definitiva “archiviazione” del Codice della Crisi.

Leggi dopo

Il “blocco” dei procedimenti prefallimentari imposto dal Decreto Liquidità

14 Aprile 2020 | di Filippo Lamanna

Istruttoria prefallimentare

Il decreto-legge 8 aprile 2020, n. 23 (“Misure urgenti in materia di accesso al credito e di adempimenti fiscali per le imprese, di poteri speciali nei settori strategici, nonchè interventi in materia di salute e lavoro, di proroga di termini amministrativi e processuali”), cd. Decreto Liquidità, entrato in vigore il 9 aprile 2020, ha dettato – tra le altre - anche specifiche disposizioni in materia concorsuale.

Leggi dopo

Le misure temporanee previste dal Decreto Liquidità per i concordati preventivi e gli accordi di ristrutturazione

14 Aprile 2020 | di Filippo Lamanna

Accordo di ristrutturazione dei debiti: disciplina generale

L'art. 9 del Decreto Liquidità (decreto-legge 8 aprile 2020, n. 23) detta una disciplina di carattere eccezionale, oltre che in materia di procedimenti prefallimentari anche in materia di concordato preventivo e di accordi di ristrutturazione.

Leggi dopo

Le nuove frontiere del sovraindebitamento nella pandemia

14 Aprile 2020 | di Fabio Cesare

Sovraindebitamento

Il legislatore dell'emergenza si è occupato del fallimento, del concordato e degli accordi di ristrutturazione del debito, ma non di sovraindebitamento. Se ne dovrebbe occupare in sede di conversione del Decreto Cura Italia e del Decreto liquidità.

Leggi dopo

Cessione di azienda e accordo di ristrutturazione del debito: esclusa la responsabilità tributaria in capo al cessionario

13 Aprile 2020 | di Fabio Gallio

Agenzia delle Entrate, risposta n. 21/2019

Accordo di ristrutturazione dei debiti: disciplina generale

In caso di cessione di azienda nell'ambito di un accordo di ristrutturazione del debito, è possibile escludere la responsabilità tributaria in capo al cessionario.

Leggi dopo

Pagine