Focus

Focus

La nuova disciplina della compensazione nella l.c.a. bancaria

02 Agosto 2017 | di Luca Andretto

Liquidazione coatta amministrativa

Il nuovo regime della compensazione nella l.c.a. bancaria, connesso alla coeva disciplina sulla gestione della crisi degli enti creditizi, disvela la volontà del legislatore di limitare la concreta operatività delle norme, di fonte europea, poste a tutela dei diritti patrimoniali di azionisti e creditori delle banche sottoposte a risoluzione. Se ne traggono profili di possibile illegittimità costituzionale.

Leggi dopo

Cosa accade adesso alle cause proposte contro le due banche popolari venete

26 Luglio 2017 | di Piero Cecchinato

Liquidazione coatta amministrativa

La liquidazione coatta amministrativa in cui sono state poste Banca Popolare di Vicenza Spa e Veneto Banca Spa comporta l’improcedibilità delle cause proposte dagli azionisti, che si troveranno costretti adesso ad insinuare il relativo credito nello stato passivo delle due società. Sorte diversa, invece, per le cause di impugnazione delle c.d. operazioni baciate. La particolare situazione venuta a crearsi con il decreto legge di domenica 25 giugno fornisce l’occasione per alcune riflessioni sulle peculiarità del regime di improcedibilità che scaturisce da una procedura di liquidazione coatta.

Leggi dopo

Il principio di continuità in presenza di crisi

19 Luglio 2017 | di Giuliano Buffelli

Insolvenza

Lo spunto per queste note è dato dal decreto n. 1096 del 19 aprile 2016, con il quale la Sezione delle Imprese del Tribunale di Milano ha esaminato, in chiave civilistica, un principio aziendalistico di rilevante interesse: quello della continuità aziendale.

Leggi dopo

L’accertamento dei crediti delle società soggette a misure di prevenzione

12 Luglio 2017 | di Maria Brunoro, Alessandro Ireneo Baratta

Misure di prevenzione

La necessità di coordinamento tra la legge fallimentare e le norme che disciplinano le misure di prevenzione ha dato origine ad un vivace dibattito dottrinale nonché ad una serie di problematiche di natura pratica di non sempre facile soluzione.

Leggi dopo

La fallibilità dell'imprenditore agricolo

05 Luglio 2017 | di Francesco Maffezzoni

Impresa agricola

La sentenza della Corte d’Appello di Brescia n. 769/2016 ha sottolineato alcuni importanti punti sulla fallibilità dell’imprenditore agricolo da sempre oggetto di dibattito. L’Autore analizza la questione sotto un profilo pratico richiamando l’intervenuto ampliamento del concetto di imprenditore agricolo non più strettamente legato alla terra.

Leggi dopo

Utilizzazione del credito fondiario per il ripianamento di passività pregresse

28 Giugno 2017 | di Fabio Fiorucci

Fallimento: disciplina generale

La circostanza che il credito fondiario non sia un credito di scopo legittima, secondo alcuni, l'utilizzazione delle somme rivenienti da un mutuo fondiario per l'estinzione di un debito preesistente, di regola in essere presso la stessa banca erogante. Secondo altri, pur non essendo il credito fondiario un mutuo di scopo, questo però non esclude..

Leggi dopo

Misure di prevenzione: il ruolo del curatore e dell'amministratore giudiziario

21 Giugno 2017 | di Andrea Ferri

Misure di prevenzione

Il ruolo del curatore si è profondamente modificato dopo il D.L 83/2015 e il D.L. 59/2016. Efficienza, tempestività nelle strategie liquidatorie, rapidità nel ripristino della continuità aziendale sono diventati i nuovi dogmi sanciti dall’art. 104-ter l.fall., che ha trasfuso in legge le prassi e le direttive delle sezioni fallimentari.

Leggi dopo

Concorso tra reati di bancarotta: il punto della giurisprudenza sulle principali ipotesi applicative

13 Giugno 2017 | di Iacopo Santinelli

Reati fallimentari

L’art. 219 l. fall. reca una specifica disciplina per il concorso tra i reati di cui agli artt. 216 (bancarotta fraudolenta), 217 (bancarotta semplice) e 218 (ricorso abusivo al credito), commessi nell’ambito del medesimo fallimento. Più in particolare, ai sensi dell’art. 219, comma 2, n. 1, l. fall., rubricato “circostanze aggravanti e circostanze attenuante”, le pene previste per i reati suddetti “sono aumentate […], se il colpevole ha commesso più fatti tra quelli previsti in ciascuno degli articoli indicati”...

Leggi dopo

Concordato in continuità e affitto di ramo d'azienda

06 Giugno 2017 | di Alberto Greco

Concordato con continuità aziendale

Come noto, ormai 5 anni fa, il legislatore nazionale introduceva la procedura di concordato con continuità aziendale, cercando di normare prassi operative e giurisprudenziali che già trovavano applicazione e legittimazione nelle sezioni fallimentari dei vari tribunali italiani. La formulazione normativa però...

Leggi dopo

Insolvenza, ristrutturazione e sgravio dei debiti: la proposta di Direttiva

30 Maggio 2017 | di Beatrice Armeli

Insolvenza

L'Autrice prosegue, in questa seconda parte del suo lavoro, con l'analisi della Proposta di Direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio, riguardante i quadri di ristrutturazione preventiva, la seconda opportunità e misure volte ad aumentare l’efficacia delle procedure di ristrutturazione, insolvenza e liberazione dai debiti.

Leggi dopo

Pagine