Focus

Focus

Le nuove misure protettive nel Codice della crisi

06 Marzo 2019 | di Lorenzo Gambi

Fallimento: disciplina generale

Le procedure di allerta e composizione assistita della crisi rappresentano la novità più rilevante del Codice della crisi e dell’insolvenza (D.Lgs. 12 gennaio 2019, n. 14, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 14 febbraio 2019). Il principio ispiratore dell’allerta, che recepisce le istanze maturate in ambito comunitario, è che tanto più tempestivamente venga intercettata la crisi aziendale, quanto maggiori sono le possibilità di prevenire lo stato d’insolvenza dell’impresa.

Leggi dopo

Il concordato con continuità si configura anche quando l’affitto di azienda è anteriore al deposito della domanda

04 Marzo 2019 | di Chiara Ravina

Concordato con continuità aziendale

Sin dalla sua introduzione nel nostro ordinamento, il concordato con continuità ha dato luogo ad un intenso dibattito tra gli interpreti su vari profili applicativi: tra questi, quello relativo alla compatibilità di tale figura con l’ipotesi di affitto di azienda, anteriore e/o posteriore al deposito della domanda, è in assoluto uno di quelli di maggiore rilievo.

Leggi dopo

Il miglior soddisfacimento dei creditori: brevi note sui principi generali e sugli interessi tutelati

28 Febbraio 2019 | di Danilo Galletti

Classi e categorie di creditori

L'Autore, in questa prima parte del suo lavoro, analizza il tema del miglior soddisfacimento dei creditori soffermandosi prevalentemente sui principi generali e sugli interessi tutelati.

Leggi dopo

Le misure protettive e cautelari nel Codice della crisi

26 Febbraio 2019 | di Fernando Platania

Fallimento: disciplina generale

Vengono affrontati le principali questioni che emergono dall'applicazione delle nuove norme del codice sull'emissione di misure cautelari e protettive nell'ambito dei procedimenti di regolazione della crisi e dell’insolvenza.

Leggi dopo

Alle Sezioni Unite la questione della durata delle pene accessorie della bancarotta fraudolenta

26 Febbraio 2019 | di Giuseppe Marra

Reati fallimentari

A seguito della sentenza della Corte costituzionale n.222/2018 che ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 216, ultimo comma, l. fall., nella parte in cui prevedeva la durata fissa delle pene accessorie nella misura di anni dieci, si è aperto all'interno della Corte di Cassazione un contrasto sulla disciplina da applicare, ossia se fare richiamo alla regola generale prevista dall'art. 37 c.p. oppure se dare seguito alle indicazioni della Consulta che, in motivazione, ha optato per un sistema di sanzioni accessorie con durata variabile a seconda della gravità delle condotte illecite.

Leggi dopo

La liquidazione controllata nel sovraindebitamento

21 Febbraio 2019 | di Mariacarla Giorgetti

Sovraindebitamento

L’obiettivo del presente scritto è quello di illustrare il funzionamento ed i principi caratterizzanti la liquidazione controllata nel sovraindebitamento così come delineata dal legislatore nel nuovo Codice della crisi e dell’insolvenza, ponendola a confronto con la disciplina contenuta nella L. n. 3/2012.

Leggi dopo

Le disposizioni penali nel Codice della crisi

20 Febbraio 2019 | di Ciro Santoriello

Reati fallimentari

Come è noto, il d.lgs. n. 14/2019 che ha interamente riscritto la disciplina in tema di procedure concorsuali ha dedicato al versante penalistico della materia un’attenzione pressoché nulla o comunque di scarso rilievo.

Leggi dopo

L'esercizio dell’impresa e la liquidazione dell’attivo nel Codice della crisi

18 Febbraio 2019 | di Salvo Leuzzi

Liquidazione dell’attivo

L’art. 213, comma 1, del Codice della crisi e dell’insolvenza mutua a pieno il contenuto attuale del primo comma dell’art. 104-ter l.fall., spalancando un’identica “finestra” temporale, entro cui il programma di liquidazione va predisposto: l’elaborazione andrà svolta nei sessanta giorni successivi alla redazione dell'inventario e in ogni caso non oltre i centottanta giorni dalla sentenza dichiarativa dell’apertura della liquidazione giudiziale.

Leggi dopo

Gli organi della procedura nel Codice della crisi e dell’insolvenza

15 Febbraio 2019 | di Chiara Ravina

Organi del fallimento e della altre procedure concorsuali

Il presente contributo ha ad oggetto alcune considerazioni sulla disciplina dei principali organi delle procedure concorsuali nel Codice della crisi e dell’insolvenza (di seguito, anche “CCII”). La tematica dei professionisti che affiancano, in vari ruoli, l’imprenditore nel periodo di crisi era stata oggetto di profonda riflessione nell’ambito del progetto di riforma elaborato dalla Commissione Rordorf (come infra definita) e dei progetti di riforma europei della legge fallimentare.

Leggi dopo

I professionisti della crisi e i profili di responsabilità civile

14 Febbraio 2019 | di Carlo Pagliughi, Maria Multari

Insolvenza

Le diverse riforme della legge fallimentare che si sono succedute dal 2005 ad oggi hanno incrementato il novero degli strumenti che l’imprenditore ha a disposizione per poter affrontare la propria crisi d’impresa. Basta, infatti, qui richiamare l’istituto del piano attestato, del concordato preventivo nonché degli accordi di ristrutturazione dei debiti e, più di recente, la procedura di sovraindebitamento per gli imprenditori non fallibili. L’introduzione di tutte queste soluzioni volte alla ristrutturazione dell’impresa hanno inevitabilmente determinato...

Leggi dopo

Pagine