Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

E' esclusa la compensazione fallimentare del credito da equo indennizzo ex art. 79 l.fall.

21 Gennaio 2021 | di Gianfranco Benvenuto

Cass. civ.

Compensazione

Il credito da equo indennizzo ex art. 79 L.Fall., pur collegato al contratto di affitto di azienda, diviene certo soltanto a seguito dell'esercizio del diritto di recesso da parte del curatore successivamente alla dichiarazione di fallimento.

Leggi dopo

Variazioni Iva: un'attesa inversione di tendenza alla luce della Corte di Giustizia.

14 Gennaio 2021 | di Sergio Sisia

Cass. Civ.

Fallimento: disciplina generale

In tema di I.V.A., è illegittima la pretesa del Fisco di ottenere l'imposta dal cedente o dal prestatore che non abbia fatto ricorso al meccanismo previsto dall'art. 26 del d.P.R. n. 633/72 per mancato pagamento a causa di procedure concorsuali rimaste infruttuose, qualora questo meccanismo sia stato utilizzato dal cessionario o committente, e sia stato eliminato in tempo utile il rischio di perdita di gettito per l'erario.

Leggi dopo

Il mutuo per l'acquisto di un immobile quale “passività incontrata” ex art. 42, comma 2, l.fall.

07 Gennaio 2021 | di Martina Elisa Pillon

Mutuo

Rientra tra le “passività incontrate per l'acquisto” del bene, ai sensi dell'art. 42, comma 2, l.fall., il debito derivante da un contratto di mutuo stipulato dal fallito, in pendenza della procedura concorsuale, per l'acquisto di un immobile, successivamente appreso all'attivo del fallimento, a condizione che l'istituto di credito dimostri che la somma erogata è stata effettivamente richiesta ed impiegata dal debitore per tale scopo.

Leggi dopo

Violazione dell'obbligo di disclosure e deficit informativo: tutto ciò che non dovrebbe accadere nel concordato

29 Dicembre 2020 | di Giannino Bettazzi

Corte d'Appello di Venezia

Omologazione della proposta di concordato

Sussiste la legittimazione a proporre opposizione all'omologazione del concordato preventivo ex art. 180 l. fall. anche qualora il creditore sia titolare di un credito di percentuale inferiore al quorum deliberativo, essendo all'uopo sufficiente che si tratti di soggetto dissenziente.

Leggi dopo

Trasformazione concordataria atipica da ditta individuale in s.r.l. ed elusione della disciplina delle offerte concorrenti

23 Dicembre 2020 | di Enrico Mauceri

Tribunale di Agrigento

Nuova proposta di concordato

È inammissibile la proposta di concordato preventivo che preveda la trasformazione dell’impresa del debitore da ditta individuale in s.r.l., allorché mediante tale complessa operazione negoziale si realizzi un sostanziale trasferimento dell’azienda in violazione della disciplina delle offerte concorrenti ex art. 163-bis della Legge Fallimentare

Leggi dopo

Domande tardive nella liquidazione del patrimonio del sovraindebitato: le non univoche soluzioni della giurisprudenza

15 Dicembre 2020 | di Astorre Mancini

Tribunale di Ancona
Tribunale di Forlì
Tribunale di Udine

Sovraindebitamento: Liquidazione del patrimonio

Va dichiarata inammissibile la domanda di partecipazione alla liquidazione del patrimonio ex lege 3/2012 presentata oltre il termine indicato dal liquidatore per la presentazione delle istanze, non potendosi applicare analogicamente, stante la lacunosità della l. 3/2012 sul punto, la normativa fallimentare in materia, in assenza dei presupposti di legge...

Leggi dopo

Strumenti finanziari e tecniche di composizione della crisi d'impresa

10 Dicembre 2020 | di Fabio Signorelli

Tribunale di Ravenna

Strumenti finanziari partecipativi

Nel piano di concordato è riconosciuta la possibilità di inserire la realizzazione di operazioni di carattere straordinario, come l'affitto d'azienda, l'aumento di capitale con conversione forzosa in equity dei crediti, l'emissione di titoli obbligazionari, operazioni di fusione o scissione societaria cosicché è senz'altro legittimo il soddisfacimento in forma non monetaria dei crediti chirografari attraverso l'assegnazione di strumenti finanziari partecipativi convertibili in obbligazioni ...

Leggi dopo

La nuova finanza concordataria e l'equivoco sul mantenimento delle linee autoliquidanti

03 Dicembre 2020 | di Remo Tarolli, Laura Riondato

Tribunale di Milano

Finanziamenti nelle procedure concorsuali

L'art. 182 quinquies, comma 3, l. fall. prevede la finanza urgente in riferimento al preconcordato, all'inibitoria su preaccordo e agli accordi di ristrutturazione dei debiti ex art. 182 bis l. fall. (non invece al concordato pieno), inerendo l'urgenza a necessità relative all'attività aziendale senza un legame diretto col piano concordatario che in questa fase è ancora in stato embrionale ...

Leggi dopo

Quando la dichiarazione di fallimento non è un diritto del debitore

27 Novembre 2020 | di Paolo Bosticco

Tribunale di Bergamo
Tribunale di Bologna

Dichiarazione di fallimento

Il debitore non è legittimato a chiedere il proprio fallimento quando sia ancora pendente l'esecuzione di un concordato preventivo ovvero il termine annuale per richiederne la risoluzione a cura dei creditori.

Leggi dopo

Il difficile rapporto tra impugnazioni dell'ammissione al concordato preventivo e della dichiarazione di fallimento

11 Novembre 2020 | di Beatrice Simonetti

Cass. Civ.

Dichiarazione di fallimento

Quando alla declaratoria di inammissibilità, revoca o non omologazione del concordato segue la dichiarazione di fallimento del debitore, l'impugnazione prevista è unica ed ha per oggetto ..

Leggi dopo

Pagine