Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata su Affitto d’azienda nelle procedure concorsuali

L’ammissibilità dell’affitto di azienda con successiva cessione nel concordato preventivo

17 Settembre 2015 | di Gabriele Varrasi

Tribunale di Roma

Affitto d’azienda nelle procedure concorsuali

Nel caso di concordato preventivo nel cui piano sia contemplato un contratto di affitto di azienda o di suo ramo, con conseguente obbligo (nella forma della proposta irrevocabile di acquisto) al successivo acquisto da parte dell’affittuario dell’azienda medesima, il piano presentato deve ritenersi rituale e ammissibile in quanto in linea con i canoni posti dall’art. 186-bis della legge fallimentare; questa soluzione appare infatti una “continuazione fisiologica della vita dell’azienda”, stante l’impegno irrevocabile dell’affittuario al successivo acquisto del complesso dei beni e dei servizi funzionali all’attività di impresa.

Leggi dopo

Aggiudicazione del contratto di affitto d’azienda e sospensione della “procedura competitiva”

06 Febbraio 2015 | di Roberto Amatore

Tribunale di Novara

Affitto d’azienda nelle procedure concorsuali

Il potere di sospensione di cui all’art. 107, comma 4, l. fall. vede limitato il proprio ambito di applicazione alle procedure di aggiudicazione di contratti di vendita e non può essere esteso, neanche in via analogica, alle procedure anch’esse competitive per l’aggiudicazione di un contratto di affitto d’azienda, sebbene propedeutico quest’ultimo ad una successiva gara per la vendita di azienda ed anche ove sia prevista la vendita del magazzino che rappresenti un elemento del tutto marginale nell’economia della procedura di gara.

Leggi dopo

Concordato con continuità aziendale ed affitto di azienda

06 Novembre 2013 | di Gianfranco Di Marzio

Tribunale di Bolzano

Affitto d’azienda nelle procedure concorsuali

La riconducibilità o meno dell’affitto d’azienda nel paradigma della continuità aziendale, di cui all’art. 186-bis l. fall., deve essere valutata caso per caso, senza limitazioni aprioristiche, nemmeno nella fase procedimentale del concordato “in bianco”, potendo essere strumento essenziale per il buon fine dell’operazione di risanamento, sempre che le controparti nei contratti pendenti abbiano acconsentito per iscritto al subentro dell’affittuario nella posizione negoziale già propria del debitore-concedente.

Leggi dopo

Autorizzazione allo scioglimento di contratto di affitto di azienda

29 Gennaio 2013 | di Roberto Amatore

Tribunale di Salerno

Affitto d’azienda nelle procedure concorsuali

Nella fattispecie regolata dalla norma dettata dall’art. 169-bis l. fall. in tema di contratti in corso di esecuzione, non indicando quest’ultima norma un criterio in base al quale parametrare la necessaria autorizzazione del tribunale, deve ritenersi che la predetta autorizzazione giudiziale riguardi una mera presa d’atto di un diritto potestativo del debitore che sceglie di sciogliersi da un determinato rapporto giuridico nell’ambito di un proprio disegno imprenditoriale, che, peraltro, nel caso del pre-concordato, non è obbligatorio comunicare al Tribunale chiamato ad attendere il deposito del piano.

Leggi dopo