Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

L’applicabilità dell’azione revocatoria all’atto di scissione

29 Settembre 2016 | di Bianca Caruso

Tribunale di Bologna

Azione revocatoria ordinaria

Eseguite le formalità pubblicitarie di cui all'art. 2504-quater c.c., a tutela dell’interesse di carattere generale alla certezza dei traffici economici, gli effetti della scissione diventano irregredibili e la tutela dei creditori anteriori della società scissa si concretizza nei rimedi specificatamente previsti, individuati nel diritto al risarcimento del danno ex art. 2504-quater, comma 2, c.c. e nella solidarietà di cui all'art. 2506-quater, ultimo comma.

Leggi dopo

L’autorizzazione ai fini dell’esercizio del potere del curatore a stare in giudizio

26 Settembre 2016 | di Lucio Di Nosse

Corte d'appello di Venezia

Curatore fallimentare: ruolo e funzioni

L’art. 43 l. fall. conferisce al curatore la legittimazione a stare in giudizio nelle controversie relative a rapporti di diritto patrimoniale, mentre l’esercizio del potere di agire e di resistere è subordinato al rilascio dell’autorizzazione scritta da parte del giudice delegato, prevista dall’art. 25, n. 6 l. fall., che può essere rilasciata anche successivamente con effetto sanante e retroattivo ex tunc.

Leggi dopo

La nomina del liquidatore nel concordato misto

20 Settembre 2016 | di Lia Campione

Corte d’appello di Roma

Concordato misto

L’esecuzione del concordato in continuità aziendale, anche quando abbia ad oggetto la liquidazione di alcuni beni non funzionali alla prosecuzione dell’attività di impresa, non presuppone necessariamente la nomina di un liquidatore, ma comporta che l’attività prosegua, anche relativamente alla liquidazione, in capo agli amministratori e sotto il controllo del Commissario giudiziale.

Leggi dopo

L'utilizzabilità come prova documentale delle dichiarazioni rese dal fallito al giudice delegato

16 Settembre 2016 | di Alessandra Ilari

Cass. Pen.

Reati fallimentari

I verbali delle dichiarazioni rese dall'imprenditore fallito al giudice delegato siano acquisibili al fascicolo del dibattimento nel procedimento penale per reati connessi al fallimento e siano utilizzabili come prova documentale ai sensi dell'art. 234 c.p.p.?

Leggi dopo

La S.C. sulla costituzione di fondo patrimoniale: atto gratuito o obbligo morale?

15 Settembre 2016 | di Paolo Bosticco

Cass. Civ.

Atti a titolo gratuito

La costituzione del fondo patrimoniale da parte di soggetto fallito è di norma soggetta alla sanzione di inefficacia prevista dall’art. 64 l. fall. in quanto atto a titolo gratuito. Non si può escludere a priori che la costituzione del fondo patrimoniale costituisca adempimento di un obbligo morale, ma ai fini dell’esenzione dalla declaratoria di inefficacia a norma dell’art. 64 l. fall. occorre che la situazione esonerativa sia dedotta e provata dal beneficiario dell’atto.

Leggi dopo

I rapporti tra istanza di fallimento e successiva domanda abusiva di preconcordato

06 Settembre 2016 | di Vincenzo Battiloro

Tribunale di Novara

Abuso del diritto nel concordato

In caso di proposizione da parte del debitore di un'istanza ex art. 161, comma 6, l. fall., nell’ambito di una procedura prefallimentare già pendente a suo carico, il tribunale deve valutare preliminarmente detta istanza e, qualora ne ravvisi il carattere abusivo, la dichiarerà inammissibile, verificando in un secondo momento i presupposti di legge per la declaratoria di fallimento.

Leggi dopo

Esecuzione del concordato e diritto alla risoluzione in caso di inadempimento

08 Agosto 2016 | di Antonio Tavella, Juri Bettinelli

Tribunale di Roma

Esecuzione del concordato

Essendo sottratta al Tribunale ogni considerazione in merito alla fattibilità economica del piano e della proposta concordataria alla luce della spiccata natura privatistica del concordato preventivo, assumono particolare rilievo l’attività di sorveglianza svolta dal Commissario Giudiziale e gli obblighi informativi posti a carico del debitore nella fase esecutiva del piano concordatario, al fine di rendere effettiva la tutela riconosciuta a ciascun creditore di risolvere, ove ve ne siano i presupposti, il concordato in caso di inadempimento.

Leggi dopo

Ammissibilità della dichiarazione di fallimento in assenza di risoluzione del concordato

02 Agosto 2016 | di Marco Paneri

Tribunale di Napoli Nord

Dichiarazione di fallimento

Le disposizioni di cui agli artt. 184 e 186 l. fall. non stabiliscono espressamente, in assenza di risoluzione, il divieto di dichiarare il fallimento dell’imprenditore nel caso in cui, nella fase esecutiva del concordato, si manifesti l’incapacità di pagare i debiti anteriori al concordato ovvero insorga una nuova insolvenza per incapacità di pagare i debiti contratti dopo l’apertura della procedura e l’omologa dello stesso concordato.

Leggi dopo

Condizioni alla (in)fattibilità del concordato preventivo

26 Luglio 2016 | di Antonio Tavella, Giuseppe Matarazzo

Tribunale di Alessandria

Inammissibilità della proposta di concordato

Si deve ritenere inammissibile ai sensi dell'art. 162, comma 2, l. fall., in quanto priva dei presupposti di legge, la proposta di concordato la cui fattibilità dipenda dall’avveramento di eventi futuri ed incerti dedotti quali condizioni sospensive all’efficacia degli impegni assunti da un terzo acquirente nell’ambito della procedura, tra cui la conclusione di accordi in violazione degli artt. 2112 e 2113 c.c.

Leggi dopo

Apparenza e realtà di tutela nella soddisfazione minima del credito chirografario

22 Luglio 2016 | di Gianfranco Di Marzio

Tribunale di Ravenna

Soddisfazione dei crediti

Spetta al tribunale il controllo di fattibilità del piano concordatario, inteso come verifica della legittimità della sua attuazione, anche richiedendone integrazioni. Il nuovo ultimo comma dell’art. 160 l. fall. introduce nella valutazione giudiziale un aspetto importante della componente economica della fattibilità, trasformando in presupposto di ammissibilità la circostanza che il piano consenta o meno un pagamento ai creditori chirografari non inferiore al 20% dell’importo complessivo di tale categoria.

Leggi dopo

Pagine