News

News su Rapporti di lavoro

Dichiarazione di fallimento e rapporto di lavoro pendente

26 Marzo 2018 | di La Redazione

Cass. Civ.

Rapporti di lavoro

In tema rapporto di lavoro pendente nel fallimento, qualora il curatore scelga di sciogliere tale rapporto ex art. 72 l.fall. con modalità giudicate errate con sentenza passata in giudicato, la curatela è soggetta al principio – valido per ogni datore di lavoro – secondo cui, nell’ipotesi di licenziamento illegittimo, sono attribuiti al lavoratore i diritti retributivi malgrado la non avvenuta prestazione, prevedendo analiticamente il risarcimento del danno commisurato alla retribuzione globale di fatto dal giorno del licenziamento a quello della reintegrazione.

Leggi dopo

Crediti di lavoro verso la Cassa Edile in caso di fallimento del datore: limiti all’azione

04 Febbraio 2015 | di La Redazione

Cass. Civ.

Rapporti di lavoro

In caso di fallimento del datore di lavoro, l’obbligo della Cassa Edile di pagare ai lavoratori i crediti derivanti dal rapporto lavorativo, relativi a ferie, gratifiche natalizie e festività infrasettimanali sorge non già semplicemente per effetto dell’instaurarsi del rapporto di lavoro, ma piuttosto in forza dell’avvenuto pagamento, da parte del datore, degli accantonamenti relativi.

Leggi dopo

Ricollocamento dei lavoratori in imprese in situazioni di crisi industriale complessa

21 Marzo 2014 | di La Redazione

Decreto ministeriale

Rapporti di lavoro

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale – Serie Generale n. 65 del 19 marzo 2013 il decreto sulle “Politiche attive per la soluzione delle situazioni di crisi industriale complessa” redatto dal Ministro dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministro del Lavoro e delle politiche sociali.

Leggi dopo

Destinazione Italia: le cooperative dei lavoratori hanno la prelazione sull’affitto o l’acquisto dell’azienda

08 Gennaio 2014 | di La Redazione

Rapporti di lavoro

Il c.d. Decreto Destinazione Italia (D.L. 23 dicembre 2013, n. 145, in G.U. 23 dicembre 2013, n. 300) rubricato «Interventi urgenti di avvio del piano "Destinazione Italia", per il contenimento delle tariffe elettriche e del gas, per la riduzione dei premi RC-auto, per l'internazionalizzazione, lo sviluppo e la digitalizzazione delle imprese, nonchè misure per la realizzazione di opere pubbliche ed EXPO 2015», contiene, tra le varie misure, alcune novità in materia fallimentare.

Leggi dopo