News

News

La desistenza dell’unico creditore istante successiva alla dichiarazione di fallimento è irrilevante

12 Marzo 2019 | di La Redazione

Cass. Civ. – Sez. I – 11 marzo 2019 – n. 6978, ord..pdf

Cass. Civ. – Sez. I – 11 marzo 2019 – n. 6978, ord..pdf

Desistenza

L’imprescindibile iniziativa di parte non implica che, una volta pronunciato il fallimento, il creditore possa disporre degli interessi dei creditori concorrenti mediante una mera desistenza processuale. La desistenza dell’unico creditore istante successiva alla dichiarazione di fallimento non comporta la revoca del fallimento stesso.

Leggi dopo

Osservatorio sulla Cassazione - Gennaio e Febbraio 2019

11 Marzo 2019 | di La Redazione

Fallimento: disciplina generale

Torna l'appuntamento con l'osservatorio sulla Corte di Cassazione: una rassegna delle più interessanti sentenze di legittimità depositate nei mesi di gennaio e febbraio.

Leggi dopo

Valutazione del rischio di crisi nelle società a controllo pubblico: le raccomandazioni del CNDCEC

08 Marzo 2019 | di La Redazione

CNDCEC - Documento 20 febbraio 2019.pdf

CNDCEC - Documento 20 febbraio 2019.pdf

Società a partecipazione pubblica

Il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, con il documento “Relazione sul governo societario ex art. 6, comma 4, D.lgs. 175/2016” diffuso nella giornata di ieri, ha proposto una serie di raccomandazioni per l’applicazione di quanto previsto dal Testo unico in materia di società a partecipazione pubblica.

Leggi dopo

La natura distrattiva dell’operazione infragruppo nel reato di bancarotta

07 Marzo 2019 | di La Redazione

Cass. Pen. – Sez. V – 6 marzo 2019 – n. 9851, sent..pdf

Cass. Pen. – Sez. V – 6 marzo 2019 – n. 9851, sent..pdf

Bancarotta fraudolenta

Per escludere la natura distrattiva di un’operazione infragruppo invocando il maturarsi di vantaggi compensativi, non è sufficiente allegare la mera partecipazione al gruppo, ovvero l’esistenza di un vantaggio per la società controllante, dovendo invece l’interessato dimostrare il saldo finale positivo delle operazioni compiute nella logica e nell'interesse del gruppo, elemento indispensabile per considerare lecita l’operazione temporaneamente svantaggiosa per la società depauperata.

Leggi dopo

Consecuzione di procedure e tutela del credito ipotecario

06 Marzo 2019 | di La Redazione

Cass. Civ. - Sez. I – 5 marzo 2019 – n. 6381, ord..pdf

Cass. Civ. - Sez. I – 5 marzo 2019 – n. 6381, ord..pdf

Consecuzione di procedure

Il disposto di cui all’art. 168, comma 3, l.fall., secondo cui sono inefficaci nei confronti dei creditori anteriori al concordato le ipoteche giudiziali iscritte nei novanta giorni che precedono la data della pubblicazione del ricorso nel registro delle imprese , si applica, in forza del principio della consecuzione delle procedure, anche nel caso in cui al concordato preventivo faccia seguito la declaratoria di fallimento, ed a valere anche nei confronti dei creditori successivi, anteriori alla sentenza di fallimento.

Leggi dopo

Il fallimento delle società a partecipazione pubblica

25 Febbraio 2019 | di La Redazione

Cass. Civ. – Sez. I – 22 febbraio 2019, n. 5346, sent.

Società a partecipazione pubblica

L’art. 1 l.fall. esclude dall'area della concorsualità gli enti pubblici, non anche le società pubbliche; per queste trovano applicazione le norme del codice, nonché quelle sul fallimento, sul concordato preventivo e sull'amministrazione straordinaria delle grandi imprese in crisi.

Leggi dopo

Il trattamento dei crediti tributari sotto la lente del CNDCEC

21 Febbraio 2019 | di La Redazione

CNDCEC - Documento 20 febbraio 2019.pdf

Concordato preventivo: disciplina generale

Il Consiglio Nazionale dei Dottori commercialisti e la Fondazione Nazionale Commercialisti, con il documento diffuso nella giornata di ieri, hanno fatto il punto in merito al trattamento dei crediti tributari nel concordato e negli accordi di ristrutturazione dei debiti.

Leggi dopo

Codice della crisi e dell'insolvenza: il decreto è in G.U.

15 Febbraio 2019 | di La Redazione

Fallimento: disciplina generale

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale di ieri, la n. 38, il D.lgs 12 gennaio 2019 n. 14 emanato in attuazione della legge delega n. 155/2017 recante il Codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza.

Leggi dopo

Bonafede al question time: affidamento delle funzioni di curatori e liquidatori ai consulenti del lavoro

11 Febbraio 2019 | di La Redazione

Curatore fallimentare: ruolo e funzioni

Il Guardasigilli, Alfonso Bonafede, è intervenuto al question time della Camera dello scorso 7 febbraio rispondendo ad un’interrogazione a risposta immediata in tema di riforma della disciplina della crisi d’impresa e dell’insolvenza.

Leggi dopo

Il fallimento della società legittima l’urgenza dell’avviso di accertamento

08 Febbraio 2019 | di La Redazione

Cass. Civ.

Contenzioso tributario

La dichiarazione di fallimento del contribuente sotto verifica fiscale consente l’emissione dell’avviso di accertamento senza l’osservanza del termine dilatorio di cui all’art. 12, comma 7, l. n. 212/2000.

Leggi dopo

Pagine