News

News

La prova dei requisiti di fallibilità nel ricorso per autofallimento

18 Giugno 2019 | di La Redazione

Cass. Civ. - Sez. I - 14 giugno 2019 - n. 16117, sent.

Soglie di fallibilità

Ai fini della prova della sussistenza dei requisiti di non fallibilità (oppure dei requisiti di fallibilità in caso di ricorso per la dichiarazione di fallimento presentato dallo stesso imprenditore) sono ammissibili strumenti probatori alternativi al deposito dei bilanci degli ultimi tre esercizi, tuttavia gli eventuali strumenti probatori alternativi devono avere ineluttabilmente riferimento, con riguardo ai requisiti dimensionali, al medesimo periodo cui si riferisce l’art. 1 l. fall. (ovvero gli ultimi tre esercizi).

Leggi dopo

Alla Consulta il divieto di partecipazione alla gara dell'impresa in concordato con continuità

14 Giugno 2019 | di La Redazione

Cons. St., Sez. V, 12 giugno 2019, n. 3938.pdf

Cons. St., Sez. V, 12 giugno 2019, n. 3938.pdf

Concordato con continuità aziendale

La Quinta Sezione del Consiglio di Stato dubita della legittimità costituzionale dell’art. 186 - bis, comma 6, R.d. 16 marzo 1942, n. 267, aggiunto dall’art. 33, comma 1, lett. h) d.l. 22 giugno 2012, n. 83 conv. con m. nella l. 7 agosto 2012, n. 134 nella parte in cui prevede che “Fermo quanto previsto dal comma precedente, l’impresa in concordato può concorrere anche riunita in raggruppamento temporaneo di imprese, purché non rivesta la qualità di mandataria e sempre che le altre imprese aderenti al raggruppamento non siano assoggettate ad una procedura concorsuale”.

Leggi dopo

Crisi bancarie e fondo indennizzo risparmiatori: in G.U. il decreto

13 Giugno 2019 | di La Redazione

MEF – Decreto 10 maggio 2019

Crisi bancarie

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 135 dell’11 giugno il decreto 10 maggio 2019 con cui il Ministero dello Sviluppo Economico ha definito le modalità di accesso alle prestazioni del Fondo indennizzo Risparmiatori (FIR).

Leggi dopo

Consecuzione di procedure e prededucibilità dei crediti

12 Giugno 2019 | di La Redazione

Cass. Civ. – Sez. I – 11 giugno 2019 – n. 15724, sent..pdf

Cass. Civ. – Sez. I – 11 giugno 2019 – n. 15724, sent..pdf

Crediti prededucibili

La prededuzione attribuisce non una causa di prelazione ma una precedenza processuale, in ragione della strumentalità dell’attività da cui il credito consegue agli scopi della procedura, onde renderla più efficiente.

Leggi dopo

Quando l’inammissibilità del concordato accompagna la dichiarazione di fallimento l’impugnazione è unica

07 Giugno 2019 | di La Redazione

Cass. Civ. – Sez. I – 6 giugno 2019 – n. 15422, sent..pdf

Cass. Civ. – Sez. I – 6 giugno 2019 – n. 15422, sent..pdf

Concordato preventivo: disciplina generale

Qualora alla declaratoria di inammissibilità, revoca o non omologazione del concordato si accompagni la dichiarazione di fallimento del debitore, l’impugnazione prevista è unica ed ha per oggetto sia la dichiarazione di fallimento che il provvedimento negativo sul concordato, come espressamente previsto dagli artt. 162, ultimo comma e 183, ultimo comma, l.fall..

Leggi dopo

La prededuzione dei crediti sorti da atti legalmente compiuti nell'ambito di un concordato con riserva

30 Maggio 2019 | di La Redazione

Cass. Civ.

Crediti prededucibili

I crediti di terzi, scaturenti da atti legalmente compiuti dall'imprenditore dopo la presentazione di una domanda di concordato con riserva, sono in astratto prededucibili, per espressa disposizione di legge, nel fallimento o nella liquidazione coatta amministrativa consecutivi, anche laddove vi sia stata rinuncia al concordato, poiché il requisito della consecuzione tra procedure dipende solo dalla mancanza di discontinuità dell’insolvenza.

Leggi dopo

Pagamento successivo al concordato: il credito IVA non è considerabile come sorto in occasione della procedura

29 Maggio 2019 | di La Redazione

Agenzia delle Entrate

Concordato preventivo: disciplina generale

Non si può considerare il credito IVA relativo alle operazioni antecedenti al concordato preventivo come sorto in occasione delle procedure concorsuali; tali operazioni si devono considerare effettuate al momento dell’emissione della fattura, anche se il pagamento della prestazione è avvenuto successivamente all'apertura della procedura concorsuale. Questo è quanto chiarito dall'Agenzia delle Entrate con la Risposta ad interpello n. 164 diffusa nella giornata di ieri.

Leggi dopo

Concordato: dal MISE chiarimenti sulle modifiche alla visura camerale

24 Maggio 2019 | di La Redazione

MISE - Circolare

Concordato preventivo: disciplina generale

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha fornito alcuni chiarimenti in merito alla nuova rappresentazione, nelle visure rilasciate dal Registro delle imprese, del concordato preventivo dopo il decreto di omologazione (art. 180 l.fall.), e fino al completamento dell'esecuzione della proposta di concordato.

Leggi dopo

Il creditore estraneo all’accordo di ristrutturazione può presentare domanda di fallimento

23 Maggio 2019 | di La Redazione

Cass. Civ.

Accordo di ristrutturazione dei debiti: disciplina generale

Il creditore rimasto estraneo all'accordo di ristrutturazione dei debiti può presentare la domanda di fallimento dopo l’omologazione dell’accordo. La Cassazione, alla luce degli ultimi approdi della giurisprudenza in merito alla natura concorsuale dell’accordo di ristrutturazione, ha applicato in via estensiva ed analogica i principi generali comuni alle procedure concorsuali.

Leggi dopo

Osservatorio sulla Cassazione - Aprile 2019

22 Maggio 2019 | di La Redazione

Fallimento: disciplina generale

Torna l'appuntamento con l'osservatorio sulla Corte di Cassazione: una rassegna delle più interessanti sentenze di legittimità depositate nel mese di aprile.

Leggi dopo

Pagine