News

News

Codice della crisi e dell'insolvenza: a Milano quattro giornate di studio

15 Marzo 2019 | di La Redazione

Locandina.pdf

Crisi d'impresa e insolvenza

Prendono il via lunedì 18 marzo le giornate di studio organizzate da S.I.S.CO. sul nuovo Codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza.

Leggi dopo

Codice della crisi d’impresa: l’analisi del CNDCEC sulla disciplina transitoria

15 Marzo 2019 | di La Redazione

CNDCEC - Circolare 14 marzo 2019

CNDCEC - Circolare 14 marzo 2019.pdf

Crisi d'impresa e insolvenza

Il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti, con la circolare diramata nella giornata di ieri, ha diffuso le proprie indicazioni in merito alla disciplina transitoria del Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza.

Leggi dopo

Dichiarazione di fallimento: l’ex amministratore di S.r.l. è legittimato al reclamo

14 Marzo 2019 | di La Redazione

Cass. Civ.

Dichiarazione di fallimento

In tema di reclamo avverso la sentenza dichiarativa del fallimento, ai fini della legittimazione ad impugnare, è irrilevante se al momento della dichiarazione l’amministratore della società fosse ancora in carica ovvero già cessato.

Leggi dopo

Falcidia dell’IVA anche se la proposta di concordato non è accompagnata da transazione fiscale

13 Marzo 2019 | di La Redazione

Cass. Civ.

Transazione fiscale nelle procedure concorsuali

Nell'ambito del concordato preventivo, la previsione dell'infalcidiabilità del credito IVA di cui all'art. 182-ter l. fall. trova applicazione solo nell'ipotesi di proposta di concordato accompagnata da una transazione fiscale. Infatti la regola dell'infalcidiabilità del credito IVA è inclusa nella disciplina speciale del concordato preventivo con transazione fiscale.

Leggi dopo

Presentazione a Roma del volume “Potere e interessi nella grande impresa azionaria”

13 Marzo 2019 | di La Redazione

Giuffrè Francis Lefebvre

Il prossimo 19 marzo 2019, presso le Scuderie di Palazzo Altieri in via di Santo Stefano del Cacco, 1 a Roma, verrà presentato il volume di Giuffrè Francis Lefebvre, “Potere” e “Interessi” nella grande impresa azionaria, di Umberto Tombari, professore, avvocato, nonché componente del comitato scientifico de Il Societario.

Leggi dopo

La desistenza dell’unico creditore istante successiva alla dichiarazione di fallimento è irrilevante

12 Marzo 2019 | di La Redazione

Cass. Civ.

Desistenza

L’imprescindibile iniziativa di parte non implica che, una volta pronunciato il fallimento, il creditore possa disporre degli interessi dei creditori concorrenti mediante una mera desistenza processuale. La desistenza dell’unico creditore istante successiva alla dichiarazione di fallimento non comporta la revoca del fallimento stesso.

Leggi dopo

Osservatorio sulla Cassazione - Gennaio e Febbraio 2019

11 Marzo 2019 | di La Redazione

Fallimento: disciplina generale

Torna l'appuntamento con l'osservatorio sulla Corte di Cassazione: una rassegna delle più interessanti sentenze di legittimità depositate nei mesi di gennaio e febbraio.

Leggi dopo

Valutazione del rischio di crisi nelle società a controllo pubblico: le raccomandazioni del CNDCEC

08 Marzo 2019 | di La Redazione

CNDCEC - Documento 20 febbraio 2019

Società a partecipazione pubblica

Il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, con il documento “Relazione sul governo societario ex art. 6, comma 4, D.lgs. 175/2016” diffuso nella giornata di ieri, ha proposto una serie di raccomandazioni per l’applicazione di quanto previsto dal Testo unico in materia di società a partecipazione pubblica.

Leggi dopo

La natura distrattiva dell’operazione infragruppo nel reato di bancarotta

07 Marzo 2019 | di La Redazione

Cass. Pen.

Bancarotta fraudolenta

Per escludere la natura distrattiva di un’operazione infragruppo invocando il maturarsi di vantaggi compensativi, non è sufficiente allegare la mera partecipazione al gruppo, ovvero l’esistenza di un vantaggio per la società controllante, dovendo invece l’interessato dimostrare il saldo finale positivo delle operazioni compiute nella logica e nell'interesse del gruppo, elemento indispensabile per considerare lecita l’operazione temporaneamente svantaggiosa per la società depauperata.

Leggi dopo

Consecuzione di procedure e tutela del credito ipotecario

06 Marzo 2019 | di La Redazione

Cass. Civ.

Consecuzione di procedure

Il disposto di cui all’art. 168, comma 3, l.fall., secondo cui sono inefficaci nei confronti dei creditori anteriori al concordato le ipoteche giudiziali iscritte nei novanta giorni che precedono la data della pubblicazione del ricorso nel registro delle imprese , si applica, in forza del principio della consecuzione delle procedure, anche nel caso in cui al concordato preventivo faccia seguito la declaratoria di fallimento, ed a valere anche nei confronti dei creditori successivi, anteriori alla sentenza di fallimento.

Leggi dopo

Pagine