News

News

Prescrizione dei crediti tributari e giudice competente

14 Giugno 2017 | di La Redazione

Cass. Civ. – Sez. Un.

Contenzioso tributario

Laddove in sede di ammissione al passivo sia eccepita dal curatore la prescrizione di crediti tributari successivamente alla notifica della cartella di pagamento, la giurisdizione sulla controversia spetta al giudice tributario.

Leggi dopo

Variazione IVA e procedure concorsuali

09 Giugno 2017 | di La Redazione

Conclusioni dell'Avvocato Generale - Causa C - 246_16.pdf

Adempimenti fiscali nel fallimento

La sesta direttiva 77/388, all’art. 11, parte C, par. 1, seconda frase, non autorizza una limitazione sproporzionata della possibilità di rettifica della base imponibile. Consente, però, agli Stati membri di tener conto delle peculiarità delle incertezze in caso di mancato pagamento, tramite l’imposizione al soggetto passivo di determinate misure ragionevoli. L’onere della conclusione di una procedura concorsuale concernente il destinatario della prestazione costituisce, tuttavia, una limitazione sproporzionata.

Leggi dopo

Chiusura del fallimento: i suggerimenti operativi del CNDCEC

07 Giugno 2017 | di La Redazione

CNDCEC - Documento 6 giugno 2017.pdf

Chiusura del fallimento

Il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti, con il documento diramato nella giornata di ieri, ha reso noti i propri suggerimenti operativi in tema di chiusura del fallimento alla luce del nuovo art. 118 l.fall.

Leggi dopo

Camere di Commercio: via libera alla proposta di riorganizzazione

01 Giugno 2017 | di La Redazione

Unioncamere - Comunicato stampa 30 maggio 2017.pdf

Società di capitali

Via libera dei presidenti delle Camere di commercio italiane alla proposta di riorganizzazione del sistema camerale. A renderlo noto è Unioncamere con il comunicato stampa diramato lo scorso 30 maggio.

Leggi dopo

Non ricorribilità per cassazione del decreto di ammissione al concordato nemmeno quando statuisce sulla prededucibilità o meno del compenso dell’attestatore

31 Maggio 2017 | di La Redazione

Cass. Civ.

Prededuzione

Il provvedimento con cui il Tribunale, in sede di ammissione al concordato preventivo, nega la natura prededucibile al credito del professionista che ha attestato la fattibilità della proposta di concordato non è ricorribile in cassazione ai sensi dell’art. 111 Cost. perché privo dei requisiti di decisorietà e di definitività.

Leggi dopo

La dichiarazione di fallimento su iniziativa del P.M.

19 Maggio 2017 | di La Redazione

Cass. Civ.

Dichiarazione di fallimento

Nel procedimento per la dichiarazione di fallimento, quando l’iniziativa sia stata assunta dal Pubblico Ministero, affinché il giudice possa pronunciarsi nel merito è sufficiente che il ricorso sia stato ritualmente notificato all'imprenditore.

Leggi dopo

Abuso dello strumento concordatario e dichiarazione di fallimento

18 Maggio 2017 | di La Redazione

Cass. Civ.

Dichiarazione di fallimento

È inammissibile la domanda di concordato preventivo presentata dal debitore con il palese scopo di differire la dichiarazione di fallimento.

Leggi dopo

Osservatorio sulla Cassazione - Aprile 2017

12 Maggio 2017 | di La Redazione

Fallimento: disciplina generale

Torna l'appuntamento con l'osservatorio sulla Corte di Cassazione: una rassegna delle più interessanti sentenze di legittimità depositate nel mese di aprile.

Leggi dopo

Amministrazione straordinaria: la Camera approva il DDL

11 Maggio 2017 | di La Redazione

Disegno di Legge C. 3671-ter.pdf

Amministrazione straordinaria: disciplina generale

La X Commissione Attività produttive della Camera dei Deputati, in sede di Comitato dei Nove, ha approvato, nella giornata di ieri, il disegno di legge C. 3671-ter per la “Delega al governo in materia di amministrazione straordinaria delle grandi imprese in stato di insolvenza”.

Leggi dopo

Revoca del fallimento e azione revocatoria: la legittimazione del singolo creditore

09 Maggio 2017 | di La Redazione

Cass. Civ.

Azione revocatoria ordinaria

Il singolo creditore può riassumere l’azione revocatoria ordinaria proposta dal curatore fallimentare dopo l’interruzione determinata dalla perdita della capacità processuale dello stesso per intervenuta revoca del fallimento.

Leggi dopo

Pagine