News

News

Concordato post “Decreto Sviluppo”: il Tribunale di Milano detta una prassi operativa condivisa

01 Ottobre 2012 | di La Redazione

Concordato preventivo: disciplina generale

Il c.d. Decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012 ha introdotto rilevanti modifiche alla legge fallimentare, in particolare alla disciplina del concordato preventivo.

Leggi dopo

E’ già tempo di nuove modifiche per la legge fallimentare: in vista il Decreto Sviluppo bis

28 Settembre 2012 | di La Redazione

Comunicazioni PEC nelle procedure concorsuali

Comunicazioni per via telematica e centralità della posta elettronica certificata: queste le principali novità, in materia fallimentare, contenute nel nuovo decreto legge Sviluppo-bis, che il Consiglio dei Ministri potrebbe approvare in una delle prossime sedute.

Leggi dopo

Al via il tribunale delle imprese

24 Settembre 2012 | di La Redazione

Sezioni specializzate in materia di imprese

Sono operativi, a partire dal 20 settembre 2012, i Tribunali delle imprese, come previsto dall'art. 2, comma 6, d.l. n. 1/2012 (c.d. “decreto sulle liberalizzazioni”), convertito in legge 24.03.2012, n. 27.

Leggi dopo

Da oggi applicabili le norme del “Decreto Sviluppo”

11 Settembre 2012 | di La Redazione

Concordato preventivo: disciplina generale

Le nuove disposizioni introdotte dal “Decreto Sviluppo”, relative alla materia concorsuale, diventano operative oggi, 11 settembre, 30 giorni dopo l'entrata in vigore della della legge di conversione del d.l. n. 83/2012 (L. 7 agosto 2012, n. 134), pubblicata in Gazzetta Ufficiale l'11 agosto ed in vigore dal 12 agosto.

Leggi dopo

Compensi professionali: già in vigore i nuovi parametri ministeriali

06 Settembre 2012 | di La Redazione

Decreto Ministeriale

Parametri professionali

Sono in vigore dal 23 agosto i nuovi parametri per la determinazione dei compensi professionali da parte di un organo giurisdizionale. Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale 22 agosto, n. 195, del Decreto del Ministero della Giustizia, 20 luglio 2012, n. 140, diventa operativa la nuova disciplina, che sancisce l’addio definitivo alle tariffe.

Leggi dopo

Omologa di concordati preventivi, fallimentari e di accordi di ristrutturazione: l’imposta di registro è a misura fissa

16 Luglio 2012 | di La Redazione

Agenzia delle Entrate

Omologazione della proposta di concordato

L’Agenzia delle Entrate, con Circolare 21 giugno 2012, n. 27, ha fornito risposte - tra l’altro - anche ad alcuni quesiti in materia di imposta di registro da applicare ai decreti di omologa di concordati preventivi, concordati fallimentari e accordi di ristrutturazione.

Leggi dopo

Revisione della geografia giudiziaria: il Cdm approva i tagli di 37 Tribunali e 220 sezioni distaccate

10 Luglio 2012 | di La Redazione

Tribunale fallimentare

Il Consiglio dei Ministri, nella seduta del 6 luglio scorso, ha approvato lo schema di decreto legislativo che, in attuazione della delega attribuita con legge n. 148/2011, prevede la riduzione e l’accorpamento dei Tribunali e delle Procure minori, la soppressione delle sezioni distaccate e la redistribuzione negli Uffici giudiziari superstiti del personale amministrativo e dei magistrati, con un risparmio per la spesa pubblica stimato in oltre 50 milioni di euro da qui al 2014. Una migliore organizzazione, secondo il Ministro Severino, dalla quale deriverà un sistema più efficiente.

Leggi dopo

Il decreto Sviluppo approda in Gazzetta Ufficiale

27 Giugno 2012 | di La Redazione

Decreto legge 22 giugno 2012, n. 83

Concordato con riserva

Il decreto Sviluppo, approvato nella seduta del Consiglio dei Ministri del 15 giugno e ulteriormente modificato nei giorni successivi, approda in Gazzetta Ufficiale: entra immediatamente in vigore il decreto-legge n. 83 del 22 giugno, pubblicato nella G.U. n. 147 del 26 giugno, Supplemento ordinario n. 129.

Leggi dopo

La segnalazione al PM della notitia decoctionis può pervenire anche dal tribunale fallimentare

20 Giugno 2012 | di La Redazione

Tribunale fallimentare

A seguito della riforma del diritto fallimentare, il potere “officioso” di dar corso all’istanza di fallimento è affidato al PM, che si deve attivare su segnalazione qualificata proveniente dal giudice civile. Superando un precedente orientamento contrario, la Corte di Cassazione ha affermato, con la sentenza n. 9781 del 14 giugno (cui ha fatto seguito la n. 9857 del 15 giugno) che la segnalazione può pervenire anche dal tribunale fallimentare.

Leggi dopo

Abrogazione della dichiarazione d’ufficio di fallimento: il Tribunale di Milano rimette alla Corte Costituzionale

18 Giugno 2012 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Dichiarazione di fallimento

L’art. 4 d.lgs. n. 5/2006 è incostituzionale, per eccesso di delega, nella parte in cui ha cancellato dall’art. 6 l. fall. il potere del giudice di dichiarare d’ufficio il fallimento. A sostenerlo è il Tribunale di Milano che, con ordinanza del 24 maggio 2012, ha ritenuto rilevante e non manifestamente infondata, in relazione all’art. 77 Cost., la questione di legittimità costituzionale dell’art. 4 citato.

Leggi dopo

Pagine