News

News

Sovraindebitamento: dal CNDCEC i requisiti per l’iscrizione all’albo dei gestori

29 Marzo 2017 | di La Redazione

CNDCEC - Pronto Ordini n. 50-2017.pdf

Sovraindebitamento

Il ragioniere commercialista che risulti iscritto nella sezione A dell'Albo può richiedere l'iscrizione nell'Elenco dell'Organismo di composizione istituito all'interno dell'Ordine medesimo anche senza essere in possesso di laurea magistrale o di titolo di studio equipollente in materie economiche o giuridiche previsti dall'art. 4, comma 5, del D.M. n. 202/2014. Questo è quanto chiarito dal CNDCEC con il Pronto Ordini n. 50 diffuso nella giornata di ieri.

Leggi dopo

Socio occulto e opposizione alla dichiarazione di fallimento

28 Marzo 2017 | di La Redazione

Cass. Civ.

Fallimento in estensione

Il socio illimitatamente responsabile dichiarato fallito ex art. 147 l.fall. non è legittimato, in sede di opposizione alla dichiarazione di fallimento, a contestare il fondamento della dichiarazione di fallimento della società.

Leggi dopo

Sovraindebitamento: al via l’OCC dell’ODCEC Milano

28 Marzo 2017 | di La Redazione

Programma.pdf

Programma.pdf

Sovraindebitamento: OCC

Si terrà oggi, alle ore 9 presso la Sala convegni di Corso Europa 11, l’inaugurazione dell’ l’Organismo di composizione della crisi da sovraindebitamento dell’Odcec Milano.

Leggi dopo

Crisi d’impresa: le critiche dell’ANC sul ddl delega

24 Marzo 2017 | di La Redazione

ANC - comunicato stampa 22 marzo 2017.pdf

Fallimento: disciplina generale

L’Associazione Nazionale Commercialisti, con il comunicato stampa dello scorso 22 marzo, ha reso note le forti perplessità nei confronti delle modifiche apportate alle disposizioni che interessano la procedura di cui all’art. 4 del disegno di legge “segnalazione dello stato di allerta” e l’individuazione dei soggetti destinati a svolgere, su incarico del tribunale, le funzioni di gestione e di controllo nell’ambito delle procedure concorsuali.

Leggi dopo

Licenziamento, indennità sostitutiva di preavviso e ammissione al passivo

22 Marzo 2017 | di La Redazione

Cass. Civ.

Indennità sostitutiva del preavviso

Anche se cessata l’attività d’impresa, il rapporto di lavoro subordinato non si scioglie automaticamente, entrando tale rapporto in una fase interlocutoria la cui decisione di scioglimento è a carico di ciascuna delle parti, pertanto se il curatore dia ingresso ad essa senza la concessione di preavviso, la procedura deve corrispondere la relativa indennità sostitutiva.

Leggi dopo

Esdebitazione e crediti IVA: la pronuncia della CGUE

20 Marzo 2017 | di La Redazione

CGUE

CGUE - Sez. VII - 16 marzo 2017 - C-493_15- sent.pdf

Esdebitazione

L’art. 4, par. 3, TUE e gli artt. 2 e 22 della VI Direttiva nonché le norme sugli aiuti di Stato, vanno interpretati nel senso che nulla osta a che i debiti IVA siano dichiarati inesigibili in applicazione di una normativa nazionale, che prevede una procedura di esdebitazione con cui un giudice può, a certe condizioni, dichiarare inesigibili i debiti di una persona fisica non liquidati in esito alla procedura fallimentare cui tale persona è stata sottoposta.

Leggi dopo

Note di variazione IVA: il punto della FNC

16 Marzo 2017 | di La Redazione

FNC - documento 15 marzo 2017.pdf

Adempimenti fiscali nel fallimento

Con il documento diramato nella giornata di ieri, la Fondazione Nazionale dei Commercialisti ha reso nota la propria analisi in tema di note di variazione IVA nel caso di assoggettamento del cessionario/committente ad una procedura concorsuale.

Leggi dopo

Osservatorio sulla Cassazione - Febbraio 2017

16 Marzo 2017 | di La Redazione

Fallimento: disciplina generale

Torna l'appuntamento con l'osservatorio sulla Corte di Cassazione: una rassegna delle più interessanti sentenze di legittimità depositate nel mese di febbraio.

Leggi dopo

Prededuzione del credito del professionista nel concordato preventivo

15 Marzo 2017 | di La Redazione

Cass. Civ.

Prededuzione

Il credito del professionista che abbia svolto attività di assistenza e consulenza per la redazione e la presentazione della domanda di concordato preventivo, rientra de plano tra i crediti sorti in funzione di quest’ultima procedura e, come tale, a norma dell’art. 111, comma 2, l.fall., va soddisfatto in prededuzione nel successivo fallimento, senza che, ai fini di tale collocazione, debba essere accertato, con valutazione ex post, che la prestazione resa sia stata concretamente utile per la massa in ragione dei risultati raggiunti.

Leggi dopo

Opposizione allo stato passivo ed onere della prova

14 Marzo 2017 | di La Redazione

Cass. Civ.

Opposizione al passivo

In tema di opposizione allo stato passivo, qualora l’opponente abbia tempestivamente indicato in ricorso la documentazione di cui intende avvalersi, facendo riferimento per relationem a quanto già prodotto davanti al giudice delegato con formula non di stile, non è ravvisabile alcuna sua negligente inerzia idonea a giustificare il rigetto del ricorso per inosservanza dell’onere della prova.

Leggi dopo

Pagine