News

News

Agenzia delle Entrate: concordato con continuità assimilabile a quello di risanamento

27 Novembre 2018 | di La Redazione

Agenzia delle Entrate - Interpello 23 novembre 2018, n. 85

Agenzia delle Entrate - Interpello 23 novembre 2018, n. 85.pdf

Concordato con continuità aziendale

La procedura di concordato con continuità aziendale ex art. 186-bis l.fall. è assimilabile a quella di risanamento; pertanto, in caso di sopravvenienza da esdebitamento derivante dallo stralcio dei crediti non strategici si applicherà il secondo periodo dell’art. 88, comma 4-ter. TUIR.

Leggi dopo

Sezioni Unite: in pendenza di fallimento la revocatoria è inammissibile

26 Novembre 2018 | di La Redazione

Cass. Civ. - Sez. Un.

Azione revocatoria fallimentare

L’azione revocatoria, ordinaria o fallimentare, è inammissibile nei confronti del convenuto dichiarato fallito.

Leggi dopo

Attività di consulenza nel concordato: il credito del professionista è in prededuzione

22 Novembre 2018 | di La Redazione

Cass. Civ.

Crediti prededucibili

Il credito del professionista che abbia svolto attività di assistenza e consulenza per la redazione e la presentazione della domanda di concordato preventivo rientra de plano tra i crediti sorti “in funzione” di quest’ultima procedura e, come tale, a norma dell’art. 111, comma 2, l.fall., va soddisfatto in prededuzione nel successivo fallimento, senza che, ai fini di tale collocazione, debba essere accertato, con valutazione ex post, che la prestazione resa sia stata concretamente utile per la massa in ragione dei risultati raggiunti.

Leggi dopo

Osservatorio sulla Cassazione - Ottobre 2018

21 Novembre 2018 | di La Redazione

Fallimento: disciplina generale

Torna l'appuntamento con l'osservatorio sulla Corte di Cassazione: una rassegna delle più interessanti sentenze di legittimità depositate nel mese di ottobre.

Leggi dopo

Il concordato è in continuità anche in caso di affitto di azienda

20 Novembre 2018 | di La Redazione

Cass. Civ.

Concordato con continuità aziendale

Laddove il piano concordatario preveda l’affitto dell’azienda, il concordato è qualificabile come con continuità aziendale essendo indifferente la circostanza che, al momento dell’ammissione alla suddetta procedura concorsuale o del deposito della relativa domanda, l’azienda sia esercitata dal debitore o, come nell'ipotesi di affitto della stessa, da un terzo.

Leggi dopo

La richiesta di ammissione al passivo in via ipotecaria

13 Novembre 2018 | di La Redazione

Cass. Civ.

Ammissione al passivo: forma e contenuto della domanda

Nelle ipotesi in cui sia revocata l’ipoteca, accessoria ad un mutuo, ex artt. 66 l. fall. e 2091 c.c., che integri una garanzia costituita per un debito chirografario preesistente, la corrispondente pronuncia non comporta necessariamente l’esclusione dall'ammissione al passivo di quanto erogato per il mutuo stesso, dato che l’ammissione predetta è incompatibile solo con le fattispecie della simulazione e della novazione.

Leggi dopo

Il riconoscimento del privilegio al credito dell’impresa artigiana

12 Novembre 2018 | di La Redazione

Cass. Civ.

Crediti privilegiati

In tema di privilegio generale sui mobili, l’art. 2751-bis, comma 1, c.c., come sostituito dall’art. 36 DL n. 5/2012, laddove accorda il privilegio ai crediti dell’impresa artigiana non ha natura interpretativa e valore retroattivo.

Leggi dopo

Riforma della crisi di impresa: approvato in via preliminare il decreto che introduce il nuovo Codice

09 Novembre 2018 | di La Redazione

Fallimento: disciplina generale

Il Consiglio dei Ministri riunitosi nella giornata di ieri, ha approvato, in esame preliminare, un decreto legislativo che, in attuazione della legge delega n. 155/2017, introduce il nuovo Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza.

Leggi dopo

Riforma della crisi di impresa: lo schema di decreto approda in Consiglio dei Ministri

08 Novembre 2018 | di La Redazione

Fallimento: disciplina generale

A pochi giorni dalla scadenza del termine della delega previsto dalla L. n. 155/2017, la riforma della crisi di impresa approda in serata in Consiglio dei Ministri.

Leggi dopo

Agenzia delle Entrate: il concordato con terzo assuntore ha natura traslativa

31 Ottobre 2018 | di La Redazione

Agenzia delle Entrate - Interpello 30 ottobre 2018, n. 55.pdf

Assuntore

In tema di concordato fallimentare con terzo assuntore, l’esborso finanziario realmente sostenuto coincide con il costo fiscale del complesso delle attività del debitore, del quale diventa titolare l’assuntore in virtù degli obblighi di concordato. A precisarlo è l’Agenzia delle Entrate con l’ interpello n. 55 diffuso nella giornata di ieri.

Leggi dopo

Pagine