Quesiti Operativi

Quesiti Operativi

Conciliazione giudiziale e revocatoria fallimentare

16 Febbraio 2017 | di Daniele Fico

Azione revocatoria fallimentare

Può essere oggetto di revocatoria ex art. 67 l. fall., primo o secondo comma, il contenuto di una conciliazione giudiziale in cui l’appaltatore poi fallito abbia rinunziato all’azione di pagamento di una parte del corrispettivo dell’appalto spiegata e, con essa, al relativo credito, a fronte della rinunzia da parte della committenza della domanda risarcitoria a propria volta spiegata in uno con quella di risoluzione del contratto?

Leggi dopo

Il rinvio dell'udienza pre-fallimentare su istanza congiunta del creditore procedente e del debitore

08 Febbraio 2017 | di Mariacarla Giorgetti, Sergio Nadin

Fallimento: disciplina generale

È ammissibile ed accoglibile un'istanza di rinvio dell'udienza pre-fallimentare su istanza congiunta del creditore procedente e del debitore?

Leggi dopo

Fallimento dell'agenzia di somministrazione e saldo delle retribuzioni

25 Gennaio 2017 | di Riccardo Girotto

Fallimento: disciplina generale

Quando il fallimento ha fatto seguito al concordato preventivo, come ci si deve comportare in caso di intervento sostitutivo del somministratore da parte dell’utilizzatore per quanto riguarda il saldo delle retribuzioni, nonché dei debiti previdenziali e fiscali scaturenti dal rapporto di somministrazione intercorso?

Leggi dopo

Concordato in continuità e apporto di finanza esterna

18 Gennaio 2017 | di Daniele Fico

Concordato con continuità aziendale

Il piano attestato di un concordato in continuità può prevedere ipotesi alternative di acquisizione di nuovo capitale per la soddisfazione della percentuale promessa ai creditori concordatari?

Leggi dopo

Automatic stay e procedura esecutiva individuale già iniziata ante concordato

11 Gennaio 2017 | di Mariacarla Giorgetti

Automatic stay

Siamo in procinto di predisporre una domanda di concordato preventivo per conto di un cliente. L'azienda futura concordataria ha concesso in affitto d'azienda la sua attività. Diversi suoi creditori hanno effettuato il pignoramento dei canoni dell'affitto d'azienda in oggetto e le somme sono, in alcuni casi, già state assegnate dal Giudice. Le somme però...

Leggi dopo

Deposito del piano di riparto a "zero" e successiva istanza di chiusura della procedura

27 Dicembre 2016 | di Daniele Fico

Fallimento: disciplina generale

Qualora in un fallimento, una volta approvato il conto della gestione e pagato il compenso al curatore, non via sia ulteriore attivo da distribuire, è necessario formalizzare un riparto a “zero”? In ogni caso l’istanza di chiusura è da richiedere a norma dell’art. 118 n. 3?

Leggi dopo

Legittimazione passiva del liquidatore giudiziale

16 Dicembre 2016 | di Matteo Lorenzo Manfredi, Federico Almini

Liquidatore giudiziale

Il liquidatore giudiziale di un concordato preventivo in continuità che degrada al chirografo un credito (messo in prededuzione nel piano concordatario omologato) è litisconsorte necessario nella causa di accertamento della collocazione come creditore prededucibile intentata con causa ordinaria dal creditore?

Leggi dopo

Bancarotta, riassunzione e litispendenza (Tempus regit actum)

12 Dicembre 2016 | di Mariacarla Giorgetti

Bancarotta fraudolenta

Procedimento per bancarotta fraudolenta (anno 2010) col Fallimento costituito parte civile. Condanna in primo e secondo grado, prescritto in Cassazione che il 30 marzo 2016 rinvia alla Corte d'appello civile per la determinazione del danno. Qual è il termine di riassunzione applicabile?

Leggi dopo

Insinuazione da parte del curatore al passivo di altro fallimento

02 Dicembre 2016 | di Giuseppe Limitone

Curatore fallimentare: ruolo e funzioni

Nel caso in cui il curatore di un fallimento abbia proposto domanda di insinuazione al passivo di altro fallimento e la stessa sia stata rigettata in sede di verifica, l'opposizione allo stato passivo che il predetto curatore intenda proporre deve essere sottoposta alla previa autorizzazione del Giudice Delegato, non operando l'esenzione prevista dall'art 31, comma 2, l. fall.?

Leggi dopo

Mutuo senza termine, pagamento della somma nei due anni ante fallimento e art. 65 l. fall.

24 Novembre 2016 | di Marco Toso, Chiara Curculescu

Mutuo

In caso di mutuo infruttifero senza previsione del tempo della restituzione della somma mutuata, il pagamento da parte del mutuatario nei due anni anteriori al fallimento senza espressa richiesta o messa in mora da parte del mutante costituisce pagamento inefficace ex art 65 l. fall.?

Leggi dopo

Pagine