Quesiti Operativi

Quesiti Operativi

Gli strumenti di regolazione della crisi possono essere attivati in autonomia?

09 Luglio 2019 | di Mariacarla Giorgetti, Sergio Nadin

Crisi d'impresa e insolvenza

Gli strumenti presenti nel titolo IV del Codice si attivano solo dopo aver affrontato la procedura di allerta ed essere stati convocati dall'OCRI oppure si possono attivare al di fuori dei meccanismi di allerta e delle successive eventuali procedure di composizione assistita della crisi?

Leggi dopo

La proroga della domanda di concordato in bianco motivata dalla pendenza di trattative

04 Luglio 2019 | di Francesco Ioverno

Concordato con riserva

È possibile chiedere una proroga del termine per il deposito del piano disposto dal tribunale a seguito del deposito di una domanda di concordato “in bianco”, motivata dalla pendenza di trattative per la presentazione di una accordo di ristrutturazione dei debiti?

Leggi dopo

Tassazione delle somme relative a periodi precedenti corrisposte dalla procedura concorsuale

03 Luglio 2019 | di Francesco Geria

Adempimenti fiscali nel concordato preventivo

Una società in concordato preventivo alla quale il giudice abbia concesso la corresponsione dei ratei di tredicesima e retribuzione dell'anno precedente per il periodo "congelato" dalla messa in concordato, a quale tassazione deve assoggettare tali cifre?

Leggi dopo

La formazione del passivo da parte del liquidatore nella procedura di liquidazione del patrimonio

20 Giugno 2019 | di Francesco Ioverno

Liquidatore giudiziale

Nella formazione del progetto di stato passivo nelle procedure di liquidazione del patrimonio, il liquidatore ha il potere di eccepire la validità di un documento privo di data certa?

Leggi dopo

Contratti preliminari di compravendita immobiliare anteriori al fallimento

13 Giugno 2019 | di Remo Tarolli

Contratto preliminare

Dopo il fallimento di una società di costruzioni vengono rinvenuti alcuni contratti preliminari di compravendita di immobili, tutti stipulati in epoca anteriore al fallimento, sebbene non registrati e non trascritti. I promissari acquirenti (che hanno dato acconti e caparre con assegni e bonifici in data anteriore al fallimento) chiedono alla Curatela il trasferimento della proprietà del bene e la cancellazione delle ipoteche che insistono sugli immobili, con pagamento del saldo prezzo. Ci si chiede se tale operazione sia possibile, visto che in alcuni casi il saldo prezzo è veramente risibile e se gli importi corrisposti prima del fallimento possano essere collocati in chirografo all'interno dello stato passivo.

Leggi dopo

Fallimento del datore di lavoro: TFR e fondo di garanzia

11 Giugno 2019 | di Teresa Zappia

Trattamento di fine rapporto

Nel caso in cui datore sia fallito, il lavoratore può domandare il pagamento del TFR a carico del Fondo di garanzia anche se non si è insinuato nel passivo per ignoranza incolpevole dell'apertura del procedimento?

Leggi dopo

Requisiti per la qualifica di impresa artigiana e riconoscimento del privilegio al credito

07 Giugno 2019 | di Linda Rizzi

Crediti privilegiati

In tema di ammissione allo stato passivo, i requisiti per attribuire natura artigiana ad un’impresa e, di conseguenza, natura privilegiata al credito derivante dalla prestazione resa a favore del fallito, devono sussistere solo al momento dell’emissione della fattura e, quindi, del sorgere del credito, oppure vi devono essere anche alla data di discussione della domanda di ammissione al passivo?

Leggi dopo

Sovraindebitamento: accesso alla procedura per debiti estranei all'attività lavorativa

30 Maggio 2019 | di Matteo Lorenzo Manfredi, Laura Gandolfi

Sovraindebitamento

Un imprenditore individuale con debiti contratti prima dell’apertura della partita IVA e per finalità estranee all'attività lavorativa, superiori a 500.000 euro, può accedere alla procedura di sovraindebitamento?

Leggi dopo

Trasferimento delle quote sociali nella proposta di concordato e disciplina della offerte concorrenti

20 Maggio 2019 | di Francesco Ioverno

Offerte concorrenti di concordato

Nel caso in cui il piano di concordato preveda il trasferimento del pacchetto azionario a favore di un soggetto terzo già individuato, che provvederà a finanziare la società debitrice per permettere l’esecuzione della proposta, è necessario attivare la procedura competitiva prevista dall'art. 163-bis l.fall.?

Leggi dopo

Azioni del curatore per la sospensione dei rapporti di lavoro subordinato

13 Maggio 2019 | di Francesco Geria

Curatore fallimentare: ruolo e funzioni

Alla luce del nuovo Codice della crisi d’Impresa, quali azioni deve intraprende il curatore fallimentare qualora volesse avvalersi della facoltà di sospensione dei rapporti da lavoro subordinato?

Leggi dopo

Pagine