Quesiti Operativi

Quesiti Operativi su Liquidatore giudiziale

Legittimazione passiva del liquidatore giudiziale

16 Dicembre 2016 | di Matteo Lorenzo Manfredi, Federico Almini

Liquidatore giudiziale

Il liquidatore giudiziale di un concordato preventivo in continuità che degrada al chirografo un credito (messo in prededuzione nel piano concordatario omologato) è litisconsorte necessario nella causa di accertamento della collocazione come creditore prededucibile intentata con causa ordinaria dal creditore?

Leggi dopo

Legittimazione del liquidatore giudiziale nel concordato

05 Luglio 2016 | di Ivan Libero Nocera

Liquidatore giudiziale

Nel concordato preventivo, dopo l’omologazione, il liquidatore giudiziale nominato è legittimato ad esercitare un’azione risarcitoria e/o comunque surrogatoria, in riferimento a beni diritti o fatti non inclusi nel piano di concordato? Ad esempio, è legittimato ad iniziare l'azione di responsabilità verso l'organo amministrativo, oppure una revocatoria ordinaria contro terzi non creditori?

Leggi dopo

Azione di responsabilità verso il liquidatore giudiziale nel concordato

16 Giugno 2016 | di Ivan Libero Nocera

Liquidatore giudiziale

Concordato preventivo con cessione dei beni: il liquidatore giudiziale, in oltre otto mesi, non si è mai attivato per organizzare l'asta per la vendita degli immobili facenti parte del concordato e si è, infine, dimesso. Può il debitore ottenere un risarcimento o comunque agire per far valere un inadempimento del liquidatore?

Leggi dopo

Poteri del liquidatore giudiziale in assenza di disposizioni nel decreto di omologa

23 Giugno 2014 | di Daniele Fico

Liquidatore giudiziale

Nell'ambito di un concordato preventivo, ove il decreto di omologa non determini in maniera specifica i poteri del liquidatore giudiziale, e nel piano di concordato non si faccia specifico riferimento alle modalità tecniche connesse all'attività recuperatoria da porre in essere per l'incasso dei crediti (ma, anzi, si riscontri un mancato stanziamento del fondo specifico per spese legali e la mancata indicazione, o prodromica nomina, del legale da designare per tale attività), o non vi sia la previsione di costituzione di parte civile nei giudizi penali aperti in capo ai soggetti responsabili per il dissesto, il liquidatore giudiziale può, sua sponte, intraprendere tale attività, radicando i contenziosi sopraccitati, senza farsi autorizzare né il giudizio né la nomina del legale (chiunque esso sia, a prescindere a chi compete la scelta del nominativo)?

Leggi dopo