Quesiti Operativi

Quesiti Operativi su Modifica della proposta di concordato

Concordato preventivo: modifica della proposta (e del piano)

26 Marzo 2014 | di Mariacarla Giorgetti, Matteo Lorenzo Manfredi

Modifica della proposta di concordato

Proposta di concordato con cessione dei beni (con offerta irrevocabile di acquisto) che prevede: pagamento 100% crediti privilegiati - 12% crediti chirografari. A seguito della precisazione dei crediti la moneta concordataria risulta insufficiente anche a soddisfare i creditori privilegiati nella misura del 100% (rimanendo totalmente esclusi i creditori chirografari). Il tribunale, ricevuta l'informativa dei cc.gg., sospende l'adunanza e fissa l'udienza ex art. 173 l. fall.. La modifica della transazione fiscale con la quale si prevede il pagamento del 30% degli accessori ed il soddisfacimento integrale del tributo, proposta dal debitore prima dell'udienza ex art. 173 facendo venir meno la condizione di inammissibilità, è da considerarsi una modifica della proposta concordataria o del piano? In ogni caso si rende necessaria una nuova attestazione del piano ex art. 161 comma 3 l. fall.? Legittima il proponente a richiedere inaudita altera parte la revoca del decreto di fissazione di udienza ex art. 173 l. fall.?

Leggi dopo