Quesiti Operativi

Quesiti Operativi su Curatore fallimentare: ruolo e funzioni

Contenzioso instaurato ante fallimento: il curatore deve costituirsi?

23 Maggio 2018 | di Matteo Lorenzo Manfredi, Laura Gandolfi

Curatore fallimentare: ruolo e funzioni

In riferimento a procedimenti di contenzioso civile instaurati contro la società fallita precedentemente alla dichiarazione di fallimento, il curatore deve necessariamente costituirsi? Lo può fare direttamente o con l'ausilio di un legale?

Leggi dopo

Irreperibilità del fallito e poteri del curatore

09 Marzo 2017 | di Daniele Fico

Curatore fallimentare: ruolo e funzioni

Ai sensi dell’art. 84 l. fall., il curatore può chiedere al Giudice Delegato di accedere presso l’abitazione del fallito in considerazione della sua irreperibilità?

Leggi dopo

Insinuazione da parte del curatore al passivo di altro fallimento

02 Dicembre 2016 | di Giuseppe Limitone

Curatore fallimentare: ruolo e funzioni

Nel caso in cui il curatore di un fallimento abbia proposto domanda di insinuazione al passivo di altro fallimento e la stessa sia stata rigettata in sede di verifica, l'opposizione allo stato passivo che il predetto curatore intenda proporre deve essere sottoposta alla previa autorizzazione del Giudice Delegato, non operando l'esenzione prevista dall'art 31, comma 2, l. fall.?

Leggi dopo

Fallimento: nomina di un collegio di curatori e procura alle liti

23 Febbraio 2015 | di Giuseppe Limitone

Curatore fallimentare: ruolo e funzioni

Quando è nominato un collegio di curatori, la procura alle liti per difendere in causa il fallimento può essere firmata da solo uno dei curatori?

Leggi dopo

La determinazione del compenso dei curatori nel fallimento

23 Maggio 2013 | di Simona Brambilla

Curatore fallimentare: ruolo e funzioni

Nell’ambito di una procedura fallimentare particolarmente complessa il Tribunale che ha dichiarato il fallimento, ha, tra l’altro, nominato un Collegio di Curatori composto da tre membri. Questi ultimi, avendo convenuto tra loro di attribuire un diverso peso all’impegno profuso da ciascuno di essi, vorrebbero proporre al medesimo Tribunale la liquidazione di un compenso da corrispondersi a ciascun curatore non in misura paritetica, ma in misura differenziata. Ritenete sia possibile procedere in questo senso? Quale secondo Voi la soluzione più adeguata?

Leggi dopo

Il curatore e l’obbligo di comunicazione dell’indirizzo di posta elettronica certificata

22 Novembre 2011 | di Fulvio Pizzelli, Daniele Tumietto

Curatore fallimentare: ruolo e funzioni

Quali sono i problemi posti dal decreto legge 29 Novembre 2008, n. 185, laddove introduce - apparentemente anche in capo ai curatori - obblighi di indicazione e comunicazione dell’indirizzo di posta elettronica certificata?

Leggi dopo