Blog

L’enigma dell’entrata in vigore del Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza

 

L’opinione che l’ormai prossima data di entrata in vigore del codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza debba essere (ulteriormente) differita è piuttosto diffusa. Si sostiene che i contenuti della riforma siano incompatibili con l’attuale fase di grave crisi economica conseguente alla pandemia. Si trascura, così, che la gran parte del codice contiene norme univocamente ispirate ad una revisione della disciplina della crisi d’impresa e del sovraindebitamento delle persone fisiche nella prospettiva di plasmare la gran parte degli istituti tenendo conto dell’esigenza di risanare l’impresa e di assicurare un recupero al consumo della persona sovraindebitata.

Leggi dopo