Casi e sentenze

La prova del danno subito a causa della prosecuzione dell’attività

13 Giugno 2016 |

Tribunale di Venezia

Azioni di responsabilità verso amministratori e soci di s.r.l.
 

Nell’azione di responsabilità promossa contro gli amministratori ex art. 2485 c.c. per non aver tempestivamente accertato la sussistenza di una causa di scioglimento della società e per aver proseguito l’esercizio dell’impresa non a meri fini liquidatori, il danno subito può essere dimostrato, oltre che sulla base del criterio dei netti patrimoniali, allegando le esposizioni debitorie maturate a favore dell’erario e dei dipendenti durante l’arco di tempo in cui l’attività è stata proseguita.

Leggi dopo