Casi e sentenze

Il reclamo avverso il concordato preventivo omologato non comporta una nuova adunanza dei creditori

 

Secondo la Corte d’appello di Venezia l’adunanza al fine di conseguire una nuova votazione dei creditori non è possibile nemmeno in caso di inammissibilità della proposta.

Leggi dopo