Focus

L’esperto indipendente al quale è affidata la composizione negoziata della crisi: il D.L. approvato dal CdM il 5 agosto 2021

Sommario

Premessa | La formazione specifica richiesta all’esperto: perché la scelta dell’esperto non potrebbe essere fatta tra gli iscritti all’albo ex art. 356 CCII, anticipandone l’entrata in vigore? | La commissione che nomina l'esperto | L’elenco e i requisiti per la nomina quale esperto | Il compenso dell’esperto |

 

La Commissione ministeriale ha individuato le misure per fronteggiare e possibilmente arginare il paventato aumento di crisi aziendali conseguenti al perdurare della crisi pandemica introducendo nel sistema la nuova procedura di composizione negoziata, all’esito negativo della quale l’imprenditore potrà avere accesso al nuovo concordato liquidatorio semplificato: la nuova procedura di composizione negoziata di cui potrà beneficiare l’imprenditore che versi in condizioni di squilibrio patrimoniale o economico-finanziario che ne rendono probabile la crisi o l’insolvenza (art. 2, comma 1) dovrà muoversi in un contesto di risanamento dell’impresa, in quanto ragionevolmente perseguibile.

Leggi dopo