Giurisprudenza commentata

Decorrenza del termine per la riattivazione del processo interrotto per fallimento di una delle parti

08 Luglio 2021 |

Cass. civ.

Interruzione del processo

Sommario

Massima | Il caso | Le questioni giuridiche | La soluzione offerta | Osservazioni |

 

Le Sezioni Unite sul contrasto interpretativo circa il momento in cui inizia a decorrere il termine per la riattivazione del processo a seguito del fallimento di una delle due parti processuali hanno affermato che "in caso di apertura del fallimento, ferma l’automatica interruzione del processo (con oggetto i rapporti di diritto patrimoniale) che ne deriva ai sensi dell’art. 43, comma 3, L.F., il termine per la relativa riassunzione o prosecuzione - per evitare gli effetti di estinzione di cui all’art. 305 c.p.c. e al di fuori delle ipotesi di improcedibilità ex artt. 52 e 93 L.F. per le domande di credito - decorre da quando la dichiarazione giudiziale dell’interruzione stessa sia portata a conoscenza di ciascuna parte".

Leggi dopo

Le Bussole correlate >