Giurisprudenza commentata

Natura e requisiti dei provvedimenti cautelari o conservativi previsti dall’art. 15, comma 8, l. fall.

29 Novembre 2012 |

Tribunale di Napoli

Misure cautelari reali

Sommario

Massima | Il caso | Le questioni giuridiche e la soluzione | Osservazioni | Minimi riferimenti giurisprudenziali, bibliografici e normativi |

 

Per la concessione da parte del Tribunale, in sede di istruttoria prefallimentare, di provvedimenti cautelari o conservativi è necessario che l’istante (sia esso il creditore, il P.M. o lo stesso debitore) fornisca la prova dell’esistenza in concreto di entrambi i requisiti del fumus boni iuris e del periculum in mora, non essendo possibile limitarsi ad un generico richiamo ad una situazione di pericolo, con riferimento a fatti dispositivi del patrimonio del debitore già intervenuti.

Leggi dopo