Giurisprudenza commentata

Prededuzione nel successivo fallimento del credito sorto post omologa di un concordato con continuità: il tribunale di Modena fissa i paletti

12 Novembre 2021 |

Trib. Modena
Trib. Modena

Consecuzione di procedure

Sommario

La massima | Il caso | La questione | Osservazioni | Conclusioni |

 

In caso di consecuzione tra procedure concorsuali, il creditore, che chieda l'ammissione in prededuzione al passivo del successivo fallimento del credito sorto post omologazione di un concordato con continuità, ha l'onere di provare tanto che il credito stesso sia stato espressamente previsto nella proposta omologata o nel piano, o tragga origine da una prestazione necessaria e insostituibile ai fini della prosecuzione stessa dell'attività di impresa, quanto che le due procedure trovino il loro presupposto nel medesimo stato di insolvenza.

Leggi dopo