Giurisprudenza commentata

Preliminare di compravendita immobiliare nel concordato preventivo e inapplicabilità della procedura competitiva

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Osservazioni | Uno sguardo alla disciplina del Codice della crisi d'impresa | Guida all'approfondimento |

 

Non si applica la procedura competitiva prevista dall'art. 163 bis l. fall. nel caso di cessione, da parte di una società in concordato, di un immobile destinato a costituire la sede principale dell'attività di impresa dell'acquirente e già oggetto di un preliminare trascritto ex art. 2465 bis c.c., atteso che il diritto del promissario acquirente ad ottenere il bene è pienamente opponibile al concordato e non può dunque essere assoggettato all'esito infruttuoso della suddetta procedura.

Leggi dopo