News

Se l’imprenditore non rispetta i termini del concordato omologato, è soggetto al fallimento anche in assenza di una pronuncia di risoluzione dell’accordo

16 Febbraio 2022 |

CAss. civ., Sez. Una

Concordato preventivo: disciplina generale
 

Nella disciplina della legge fallimentare risultante dalle modificazioni apportate dal D.lgs. n. 5/2006 e dal D.lgs. n. 169/2007, il debitore ammesso al concordato preventivo omologato che si dimostri insolvente nel pagamento dei debiti concordatari può essere dichiarato fallito, su istanza dei creditori, del P.M. o sua propria, anche prima ed indipendentemente dalla risoluzione del concordato ex art. 186 l.fall.

Leggi dopo