Home page

News News

La Cassazione traccia il perimetro delle iniziative esperibili dal curatore dopo l'accoglimento della domanda di revocatoria

02 Settembre 2021 | di Giorgio Romano

Cass. civ.

Azione revocatoria fallimentare

Scopo dell’azione revocatoria ordinaria e fallimentare esperita dal Curatore è la ricostituzione della garanzia patrimoniale generica del fallito strettamente funzionale a consentire l’esecuzione diretta sul bene o ottenere il controvalore in denaro. Pertanto, intrapresa con successo l’azione revocatoria degli atti di cessione di una posizione contrattuale già del fallito, la stessa non viene ripristinata in sé in capo alla massa per effetto dell’accoglimento della domanda di revoca e non attribuisce all’organo concorsuale le facoltà esercitabili per i rapporti pendenti alla data del fallimento.

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

Udienza prefallimentare convocata nelle more dell'approvazione del bilancio di esercizio: obblighi documentali del debitore

02 Settembre 2021 | di Flavia Silla

Istruttoria prefallimentare

La società debitrice, una s.r.l., che alla data dell'udienza prefallimentare non avrà ancora approvato l'ultimo bilancio, può presentare, in sostituzione, il progetto di bilancio redatto dagli amministratori?

Leggi dopo
Focus Focus

Il giudizio di convenienza del piano del consumatore rispetto alla liquidazione dopo la mini-riforma della L. 176/2020

02 Settembre 2021 | di Francesca Monica Cocco

Sovraindebitamento: piano del consumatore

L'abolizione del giudizio di convenienza del piano del consumatore rispetto all'alternativa liquidatoria nella relazione particolareggiata dell'O.C.C., avvenuta a seguito della mini-riforma di cui alla L. n. 176/2020, che ha dunque modificato la L. n. 3/2012, va contemperata con l'esigenza del superamento di eventuali contestazioni da parte dei creditori in sede di omologa.

Leggi dopo
Casi e sentenze Casi e sentenze

Il principio della consecuzione delle procedure tra l’accordo di composizione della crisi e la liquidazione del patrimonio

01 Settembre 2021 | di La Redazione

Trib. Milano

trib. Milano 12-6-21.pdf

Consecuzione di procedure

Il Tribunale di Milano, nel caso in cui l’accordo di composizione della crisi da sovraindebitamento sia convertito in liquidazione del patrimonio ex art. 14-quater L. n. 3/2012, ritiene applicabile il principio della consecuzione tra procedure,

Leggi dopo
Focus Focus

Breve storia di una (contro)riforma “annunciata”

01 Settembre 2021 | di Danilo Galletti

Crisi d'impresa e insolvenza

L'Autore svolge alcune riflessioni sul decreto legge 24 agosto 2021, n. 118 pubblicato sulla G.U. n. 202 del 24 agosto 2021 e sulle novità introdotte.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Sulla competenza in tema di esecuzione del concordato preventivo

31 Agosto 2021 | di Giuseppe Fichera

Procura gen. Cass.

Cass. Procura Generale 23-3-21.pdf

Concordato preventivo: disciplina generale

Sul regolamento di competenza sollevato da due società in concordato preventivo, il P.G. nella requisitoria del 23 marzo 2021 afferma che è l'ufficio giudiziario individuato secondo gli ordinari criteri della competenza per territorio a doversi pronunciare sulla domanda di accertamento proposta dal debitore concordatario, restando esclusa qualsivoglia competenza funzionale anche solo “residuale” del tribunale fallimentare, innanzi al quale è intervenuta l'omologa del concordato medesimo.

Leggi dopo
News News

Vendita fallimentare: l’aggiudicazione all’unico offerente sottosoglia è valida ma va motivata dal giudice delegato

30 Agosto 2021 | di Vincenzo Papagni

Cass. civ.

Vendite nelle procedure concorsuali

Il decisum in rassegna pone al centro dell’attenzione l’istituto della vendita immobiliare in sede fallimentare. Nella specie, i Giudici chiariscono che, in caso di vendita coattiva immobiliare, effettuata direttamente dal giudice delegato del fallimento, è valida anche l’offerta ribassata per non oltre un quarto rispetto al prezzo fissato nella relativa ordinanza.

Leggi dopo
Focus Focus

Obbligo di attivazione del collegio sindacale o del sindaco unico alla luce della nuova composizione negoziata di cui al D.L. 118/2021

27 Agosto 2021 | di Claudio Sottoriva, Andrea Cerri

Crisi d'impresa e insolvenza

E' stato pubblicato sulla G.U. n. 202 del 24 agosto 2021 il D.L. 24 agosto 2021, n. 118, recante“Misure urgenti in materia di crisi d’impresa e di risanamento aziendale, nonché ulteriori misure urgenti in materia di giustizia” che, oltre a rinviare l’entrata in vigore del CCI, introduce l’istituto della composizione negoziata per la soluzione della crisi d’impresa per l’attivazione del quale è previsto uno specifico obbligo a carico dell’organo di controllo (collegio sindacale e sindaco unico). Si analizzano di seguito i profili che caratterizzano il nuovo istituto e l’impatto sulla governance aziendale avuto riguardo agli organi di controllo societari.

Leggi dopo
News News

Esclusa la prededucibilità del compenso dell’avvocato per l’attività svolta a favore del debitore ma contro il concordato

27 Agosto 2021 | di La Redazione

Cass. civ.

Prededuzione

In tema di prededuzione in sede fallimentare, l’art. 111, comma 2, l. fall. considera prededucibili i crediti sorti in occasione o in funzione delle procedure concorsuali individuandoli dunque sulla base di un doppio criterio, cronologico e teleologico. Ciò posto, non è comunque sufficiente che un credito sorga durante la pendenza della procedura concorsuale, dovendo il professionista fornire la prova di adeguatezza finalistica dell’attività espletata rispetto ai compiti della procedura.

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

Licenziamento del lavoratore dipendente dopo la sentenza di fallimento ed indennità sostitutiva del preavviso

27 Agosto 2021 | di Girolamo Lazoppina

Dichiarazione di fallimento

In caso di licenziamento di un lavoratore dipendente dopo la sentenza di fallimento, allo stesso è dovuta l'indennità sostitutiva del preavviso? E qual è il grado di privilegio?

Leggi dopo

Pagine