Home page

Quesiti Operativi Quesiti Operativi

Liquidazione del patrimonio: contestazioni al riparto e poteri del giudice

07 Maggio 2021 | di Flavia Silla

Sovraindebitamento: Liquidazione del patrimonio

Nel caso di liquidazione del patrimonio, quando ad esito della liquidazione il liquidatore predispone un progetto di distribuzione, quali sono gli strumenti assegnati ai creditori per muovere eventuali contestazioni al riparto? E quali sono i poteri del giudice della procedura?

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Il curatore non può proporre personalmente, senza ministero del difensore, istanza di fallimento

06 Maggio 2021 | di Sergio Sisia

Cass. civ., Sez. I

Curatore fallimentare: ruolo e funzioni

L'istanza di fallimento, in quanto proposta personalmente dal curatore, rende nulla la sentenza dichiarativa di fallimento non essendo applicabile la sanatoria prevista dall'art. 182, comma 2, c.p.c. la quale presuppone che l'atto di costituzione in giudizio sia stato comunque redatto da un difensore.

Leggi dopo
Focus Focus

L'avviso impoesattivo e l'avviso di addebito sono titoli idonei per l'ammissione allo stato passivo?

06 Maggio 2021 | di Stanislao De Matteis

Ammissione al passivo: forma e contenuto della domanda

A seguito dell'entrata in vigore del D.L. 31 maggio 2010, n. 78, convertito dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, il ruolo – quanto ai crediti tributari - è stato sostituito dall'avviso di accertamento esecutivo (AVE).

Leggi dopo
Casi e sentenze Casi e sentenze

Voto negativo espresso dall’Erario: “cram down” nella transazione fiscale in sede di concordato fallimentare

05 Maggio 2021 | di La Redazione

Trib. Teramo

Cram down

Il “cram down” nella transazione fiscale si applica anche nel caso di voto negativo espresso dell’erario e in sede di concordato fallimentare, nel quale la transazione fiscale non è prevista.

Leggi dopo
Blog Blog

Spunti di riflessione sui sovraindebitamenti familiari

05 Maggio 2021 | di Fabio Cesare

Sovraindebitamento

La miniriforma natalizia ha introdotto le procedure familiari inserendo l'art. 7 bis nella L. 3/2012. Vi possono accedere i membri della stessa famiglia se conviventi o se il sovraindebitamento ha una radice comune. Non è immediato tuttavia comprendere cosa succeda se non vi sia un coordinamento tra i membri dello stesso nucleo e ciascuno intraprenda la sua strada senza informare gli altri; è poi possibile un ricorso congiunto eterogeneo, nel quale ciascun membro possa accedere a una procedura diversa?

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Le prestazioni dei professionisti e il loro rapporto di funzionalità con la procedura di concordato preventivo

04 Maggio 2021 | di Remo Tarolli, Laura Riondato

Trib. Forlì

Domanda di concordato

In seguito al decreto di apertura della procedura di concordato preventivo, il conferimento da parte della società debitrice a un professionista di un incarico di consulenza legale inerente alla gestione dei rapporti con gli istituti finanziari non può essere autorizzato ex art. 167, comma 2, l. fall., in quanto non funzionale alla procedura concordataria e all'interesse dei creditori.

Leggi dopo
Casi e sentenze Casi e sentenze

Divieto di proseguire azioni cautelari ex art. 168 l. fall. verso la società che ha presentato domanda di ammissione al concordato preventivo

03 Maggio 2021 | di La Redazione

Trib. Lecco

Domanda di concordato

Il Tribunale di Lecco ritiene che nel divieto di cui all’art. 168 l.fall. di proseguire o iniziare azioni cautelari ricade anche l’azione possessoria.

Leggi dopo
News News

Fallimento e notifica: spetta al socio dimostrare il carattere occasionale della presenza dell’ex moglie in casa propria

03 Maggio 2021 | di La Redazione

Cass. civ.

Dichiarazione di fallimento

In tema di notificazioni, la consegna dell’atto da notificare "a persona di famiglia", secondo il disposto dell’art. 139 c.p.c., non postula necessariamente nè il solo rapporto di parentela, cui è da ritenersi equiparato quello di affinità, nèl’ulteriore requisito della convivenza del familiare con il destinatario dell’atto, non espressamente menzionato dalla norma, risultando, all’uopo, sufficiente l’esistenza di un vincolo di parentela o di affinità che giustifichi la presunzione che la "persona di famiglia" consegnerà l’atto al destinatario stesso; resta, in ogni caso, a carico di colui che assume di non aver ricevuto l’atto l’onere di provare il carattere del tutto occasionale della presenza del consegnatario in casa propria, senza che a tal fine rilevino le sole certificazioni anagrafiche del familiare medesimo.

Leggi dopo
Casi e sentenze Casi e sentenze

Omologa del concordato preventivo e applicabilità del cram dawn

30 Aprile 2021 | di La Redazione

Trib. Bari

Cram down

Il Tribunale di Bari afferma che la novella introdotta dall’art. 3, comma 1 bis, lett. a), D.L. 125/2020, che ha modificato l'art. 180 L.F., si applica solo nell’ipotesi di mancanza di voto dell’amministrazione finanziaria.

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

Vendite telematiche e differenze tra vendita modalità sincrona e asincrona

30 Aprile 2021 | di Mariacarla Giorgetti

Vendite nelle procedure concorsuali

Qual è la disciplina attuale delle vendite telematiche, e le differenze tra vendita con modalità sincrona e asincrona? Quale tipologia è più frequentemente adottata nei Tribunali?

Leggi dopo

Pagine