nuovo-codice-crisi-impresa-insolvenza
Casi e sentenze Casi e sentenze

Procedura di liquidazione del patrimonio e morte del sovraindebitato

27 Luglio 2021 | di La Redazione

Trib. Livorno

Trib Livorno 19 luglio 2021.pdf

Sovraindebitamento: Liquidazione del patrimonio

Il Tribunale di Livorno esamina la questione relativa alla disciplina applicabile nel caso di morte del sovraindebitato nella procedura di liquidazione del patrimonio, non essendo prevista una disciplina nella L. 3/2012.

Leggi dopo
Blog Blog

È arrivato il venticello della controriforma? Così è, se vi pare

27 Luglio 2021 | di Danilo Galletti

Crisi d'impresa e insolvenza

I ventilati propositi di differire lungamente nel tempo l'entrata in vigore delle misure di allerta, accompagnati dalla proposta di sostituirvi, medio tempore, un procedimento di “mediazione concorsuale” assistito da un “facilitatore”, insieme con la prospettata esigenza di rinviare anche l'entrata in vigore delle parti residue del Codice della crisi al fine di attuare la Direttiva comunitaria, parrebbero poter celare la volontà, neanche troppo recondita, di attuare una vera e propria “controriforma”, senz'altro “favorita” anche dagli effetti dell'evento pandemico.

Leggi dopo
Focus Focus

Requisiti di onorabilità di cui all'art. 356, c. 3, CCI per gli iscritti all'Albo degli incaricati delle funzioni di gestione e controllo nelle procedure

14 Luglio 2021 | di Silvia Zenati

Professionisti

Sono analizzati i requisiti di onorabilità per gli iscritti all'Albo degli incaricati dall'autorità giudiziaria delle funzioni di gestione e controllo nelle procedure, la cui elencazione, prevista dal comma 3 dell'art. 356 CCI ha natura tassativa, e ricalca quelli previsti per i gestori della crisi iscritti nel registro degli organismi di composizione della crisi da sovraindebitamento.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Decorrenza del termine per la riattivazione del processo interrotto per fallimento di una delle parti

08 Luglio 2021 | di Mariacarla Giorgetti

Cass. civ.

Interruzione del processo

Le Sezioni Unite sul contrasto interpretativo circa il momento in cui inizia a decorrere il termine per la riattivazione del processo a seguito del fallimento di una delle due parti processuali hanno affermato che "in caso di apertura del fallimento, ferma l’automatica interruzione del processo (con oggetto i rapporti di diritto patrimoniale) che ne deriva ai sensi dell’art. 43, comma 3, L.F., il termine per la relativa riassunzione o prosecuzione - per evitare gli effetti di estinzione di cui all’art. 305 c.p.c. e al di fuori delle ipotesi di improcedibilità ex artt. 52 e 93 L.F. per le domande di credito - decorre da quando la dichiarazione giudiziale dell’interruzione stessa sia portata a conoscenza di ciascuna parte".

Leggi dopo
Casi e sentenze Casi e sentenze

Liquidazione del patrimonio ex art. 14 ter L. 3/2012 di una società di persone e soci illimitatamente responsabili

05 Luglio 2021 | di La Redazione

Trib. Forlì

Sovraindebitamento: Liquidazione del patrimonio

Il Tribunale di Forlì sull'estensione automatica della liquidazione del patrimonio ex art. 14 ter L. 3/2012 al socio illimitatamente responsabile.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Risoluzione del concordato preventivo e fallimento “omisso medio”: la parola alle Sezioni Unite

01 Luglio 2021 | di Laura Cacopardi

Cass. civ.,

Concordato preventivo: disciplina generale

Con l'ordinanza interlocutoria in esame queste le questioni di particolare importanza da sottoporre al vaglio delle Sezioni Unite: a) se sia ammissibile l'istanza di fallimento nei confronti di impresa già ammessa al concordato preventivo poi omologato, a prescindere dall'intervenuta risoluzione del concordato; b) se il fallimento debba essere dichiarato solo per insolvenza nuova rispetto al momento dell'omologazione del concordato ovvero anche per inadempimento alle obbligazioni discendenti dall'esecuzione dello stesso concordato omologato e, in caso di ammissibilità del fallimento in tali ipotesi se sia possibile un eventuale fallimento dell'impresa ammessa al concordato omologato, anche prima dello spirare del termine annuale di cui all'art. 186 L.F.

Leggi dopo
Focus Focus

Le modifiche introdotte dal Decreto Sostegni all'obbligo di segnalazione da parte di creditori qualificati e in tema di accordi di ristrutturazione dei debiti

30 Giugno 2021 | di Sergio Sisia

Crisi d'impresa e insolvenza

In sede di conversione del c.d. Decreto Sostegni sono stati differiti, con la modifica dell'ultimo co. dell'art. 15 CCI, di un anno dall'entrata in vigore del Codice della crisi gli obblighi di segnalazione al debitore da parte dell'INPS e dell'agente della riscossione ed è stata semplificata, con la modifica dell'art. 182-bis L.F., la disciplina delle modifiche al piano per un accordo di ristrutturazione dei debiti già omologato.

Leggi dopo
Focus Focus

La mancanza degli adeguati assetti organizzativi nell'assetto societario

28 Giugno 2021 | di Emanuel Monzeglio

Crisi d'impresa e insolvenza

L'assetto organizzativo è, ai sensi dell'art. 12 CCI, uno degli strumenti di allerta della situazione di crisi. Nell’attuale situazione di profonda difficoltà economica, gli adeguati assetti risultano ancora più necessari ed urgenti rispetto al passato: l'Autore si sofferma sugli adeguati assetti secondo il principio della business judgment rule e sulla responsabilità degli amministratori .

Leggi dopo
News News

Proposta di Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che sostituisce gli allegati A e B del Reg. (UE) 2015/848

25 Giugno 2021 | di La Redazione

Proposta Reg. europeo.pdf

Crisi d'impresa e insolvenza

La Commissione europea ha presentato proposta di Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che sostituisce gli allegati A e B del Reg. (UE) 2015/848 relativo alle procedure di insolvenza.

Leggi dopo
Blog Blog

Interazione tra commissario e altri professionisti del risanamento. Le criticità in caso di proposte concorrenti: una “metamorfosi giuridica”?

24 Giugno 2021 | di Patrizia Riva

Commissario giudiziale

L'Autrice si propone di fornire alcune riflessioni utili a caratterizzare il ruolo del pre-commissario, dell'attestatore, degli advisors e del commissario, ponendo in luce anche un tema nuovo, quello della metamorfosi cui è chiamato quest'ultimo soggetto in caso di proposizione di offerte concorrenti ex art. 163, comma. 4, L.F.

Leggi dopo

Pagine