Casi e sentenze

Casi e sentenze su Concordato preventivo: attestazione del piano

Inammissibile il piano concordatario con assunzione in mancanza di partecipazione alla gara da parte dell’assuntore

10 Agosto 2018 | di La Redazione

Tribunale di Torino

Concordato preventivo: attestazione del piano

In caso di concordato con assunzione il quale preveda la cessione totalitaria degli assets dietro pagamento di un prezzo, deve trovare applicazione la disciplina delle offerte concorrenti di cui all’art. 163 bis della Legge Fallimentare.

Leggi dopo

Condizione sospensiva e ammissibilità del concordato

07 Ottobre 2016 | di La Redazione

Tribunale di Treviso

Concordato preventivo: attestazione del piano

Un piano concordatario può considerarsi ammissibile solo quando gli eventi futuri ai quali la fattibilità dello stesso è correlata siano specificatamente individuati, circoscritti nel tempo, e con un’elevata probabilità di verificarsi.

Leggi dopo

Concordato misto: contenuto dell’attestazione, preliminare e offerte concorrenti

24 Giugno 2016 | di La Redazione

Tribunale di Alessandria

Concordato preventivo: attestazione del piano

Un piano concordatario, qualificato come misto, che preveda l’affitto come elemento finalizzato al successivo trasferimento dell’azienda, deve essere ricondotto nell’ambito della continuità aziendale, con conseguente applicazione della relativa specifica disciplina.

Leggi dopo

Relazione di attestazione del piano concordatario: integrazioni e deposito suppletivo

24 Febbraio 2016 | di La Redazione

TRIBUNALE DI RAVENNA

Concordato preventivo: attestazione del piano

In virtù della possibilità di modificare la domanda di concordato preventivo fino all’inizio delle operazioni di voto ai sensi dell’art. 175 l. fall., analoga possibilità di modifica deve essere riconosciuta alla relazione di attestazione di cui all’art 160, comma 2, l. fall., così come si deve ammettere il deposito di una relazione suppletiva. La domanda di concordato preventivo inizialmente depositata in assenza della relazione, non può dunque considerarsi inammissibile se in corso di procedura e a fronte della intervenuta modificazione della domanda, venga depositata la summenzionata relazione.

Leggi dopo

Eventi futuri e incerti nella proposta concordataria: la valutazione dell’attestatore

08 Gennaio 2016 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Concordato preventivo: attestazione del piano

In tema di ammissione alla procedura concordataria con continuità aziendale, laddove la proposta presentata sia condizionata ad eventi futuri ed incerti rispetto alla situazione esistente al momento dell’avvio della procedura, l’attestatore deve valutare tali eventi nella prospettiva di un avveramento della condizione medesima, secondo un giudizio di verosomiglianza in ordine al fatto che quegli eventi futuri ed incerti possano realmente realizzarsi.

Leggi dopo

La relazione che non attesta la veridicità dei dati aziendali rende inammissibile il concordato

22 Aprile 2015 | di La Redazione

TRIBUNALE DI ROVIGO

Concordato preventivo: attestazione del piano

Nell’ambito di un concordato preventivo, per assolvere allo scopo di consentire una valutazione prognostica favorevole di fattibilità del piano, l’attestazione deve muovere da un oggettivo riscontro di veridicità e correttezza dei dati aziendali, e il giudizio rimesso all’attestatore non può prescindere da appurati riscontri esterni.

Leggi dopo

Concordato e attestazione speciale ex art. 182-quinquies: nuova finanza e linee di credito c.d. autoliquidanti

03 Settembre 2014 | di La Redazione

TRIBUNALE DI VERONA

Concordato preventivo: attestazione del piano

La presenza di crediti documentari e di lettere di credito già emesse dalle banche a favore dell'impresa in precedenza affidata, e che presenti ricorso al concordato preventivo, non implica di per se la disponibilità da parte della società della merce viaggiante per cui la consegna delle lettere di vettura può essere intesa come nuova finanza funzionale al concordato in continuità.

Leggi dopo